[RUGBY NOTIZIE] BENETTON TREVISO CAMPIONE D'ITALIA 2009/2010

29/mag/2010 21.47.33 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
testata_newsletter
1

 

 

SUPER 10, BENETTON TREVISO CAMPIONE D'ITALIA 2009/2010

campioniitalia20092010
Padova �“
La Benetton Treviso conquista l’ottantesimo scudetto nella storia del rugby italiano, il quindicesimo per il club biancoverde, superando per 16-12 al Plebiscito di Padova l’MPS Viadana nella finale del Campionato Italiano d’Eccellenza Super 10.

 

La pioggia fitta ed insistente che investe Padova si placa poco dopo il fischio d’inizio e l’inizio è tutto di marca viadanese, con i gialloneri che spingono forte sull’acceleratore mettendo alla prova la difesa dei Campioni in carica. Viadana muove la palla, costruisce ma non concretizza e Treviso allontana la pressione ed al decimo è la Benetton a smuovere il tabellino. Sul primo attacco insistito dei biancoverdi i difensori mantovani non sono abbastanza veloci a togliere le mani dalla ruck, Falzone concede il calcio piazzato e Botes trasforma.

Due minuti e Viadana pareggia dalla piazzola con Woodrow che, dopo aver fallito un drop in apertura di gara, centra i pali da posizione agevole per il 3-3. Aumenta la tensione in campo, il direttore di gara richiama più volte i capitani, e la partita si mantiene in equilibrio sino a poco prima della mezzora. Al ventottesimo la Benetton attacca, muove la palla da un fronte all’altro ma la difesa di Geldenhuys e compagni sembra leggere la situazione: l’ala britannica del Treviso, Vilk, rompe gli indugi, prova ad andare per vie verticali, resiste a due placcaggi e trova davanti a sé un’autostrada.

E’ la meta che decide l’incontro e che vale a Vilk la palma di uomo-partita. Bots trasforma il 103-, Woodrow replica dalla piazzola tre minuti dopo, poi sul finire del primo tempo Treviso ha la chance di chiudere il match, ma non la coglie: Botes calcia lungo per se stesso, riesce a recuperare il pallone e si invola verso il centro dei pali, ma viene fermato a un passo dalla linea di meta. Woodrow si immola, evita il ricircolo dell’ovale ma rimedia il cartellino giallo ed un calcio di punizione in mezzo ai pali che Botes non può non trasformare. Si va al riposo sul 13-6.

Nei primi venti minuti della ripresa il ritmo si abbassa, Treviso sembra poter controllare la gara ed i raggruppati penetranti della squadra di Franco Smith mettono in seria difficoltà Viadana. I gialloneri però hanno due ottime possibilità di ricucire il divario ma Woodrow fallisce due volte nel giro di pochi minuti dalla piazzola. E’ il momento migliore per Viadana, che cerca disperatamente di portare a casa il secondo titolo nella stagione del proprio quarantennale.

Treviso concede altri due calci piazzati, Woodrow lascia la responsabilità a Law che non fallisce e riapre una partita che sembrava chiusa: sul 13-12 Treviso trema ma non cede, sfrutta il proprio cinismo e la propria esperienza, una up-and-under trevigiana si trasforma in un tenuto a terra e su un piazzato che Botes trasforma.

Sull’orologio rimangono cinque minuti, Viadana si sfrutta per andare a caccia della meta in grado di ribaltare l’esito del match. Con due minuti ancora da giocare ed una punizione poco fuori dai ventidue, i mantovani optano per la penaltouche, conquistano il pallone ma commettono tenuto a terra provando a ripartire palla in mano. La scena si ripete poco dopo, a ruoli invertiti: Treviso ha una touche a proprio favore, la conquista, mette la palla in cassaforte ma perde l’ovale in avanti. Sarebbe mischia per Viadana, ma Falzone controlla l’orologio e non c’è tempo. Finisce 16-12 e la Benetton Treviso si laurea Campione d’Italia 2009/2010.


Padova, 29 maggio 2010

Super 10, Finale

BENETTON TREVISO v MPS VIADANA 16-12 (13-6)

Marcatori: p.t. 10’ cp. Botes (3-0); 12’ cp. Woodrow (3-3); 28’ m. Vilk tr. Botes (10-3); 34’ cp. Woodrow (10-6); 40’ cp. Botes (13-6); s.t. 18’ cp. Law (13-9); 32’ cp. Law (13-12); 35’ cp. Botes (16-12)

Benetton Treviso: Williams; Vilk (37’ st. Semenzato), Galon (16’ st. Picone), Goosen, De Jager; McLean, Botes; Kingi, Zanni, Barbieri R. (16’ st. Pavanello E.); Van Zyl, Pavanello A. (cap); Cittadini (16’ st. Di Santo) , Ghiraldini (16’ st. Vidal), Rizzo (16’-40’ st. Allori)

all. Smith

MPS Viadana: Law; Robertson, Harvey, Pratichetti M., Pace; Woodrow, Wilson (10’ st. Brancoli); Krause, Persico A. (10’ st.  Quinnell G.), Erasmus; Geldenhuys (cap), Hohneck (16’ st. Del Fava); Garcia J., Santamaria (10’ st. Ferraro), Cagna (35’ pt. Alonso)

all. Bernini

arb. Falzone (Padova)

g.d.l. Damasco (Napoli), Lento (Udine)

quarto uomo: Di Gregorio (Padova)

TMO: De Santis (Roma)

Man of the Match: Vilk (Benetton Treviso)

Calciatori: Botes (Benetton Treviso) 4/5; Woodrow (MPS Viadana) 2/4; Law (MPS Viadana) 2/2

Note: clima mutevole, temperatura mite, campo in buone condizioni. 4150 spettatori.

Cartellini: 40’ pt. giallo Woodrow (MPS Viadana), 39’ st. Pavanello E.

 

 

Andrea Cimbrico
Media Manager firma

Federazione Italiana Rugby
Stadio Olimpico - Curva Nord
Foro Italico 00194-Roma

tel. +39.06.45.21.31.14 
fax +39.06.45.21.31.87
mob. +39.320.78.77.687
@ acimbrico@federugby.it
@ acimbrico@mac.com
Skype: Andrea Cimbrico
MSN: andrea.cimbrico@fastwebnet.it
Web: www.federugby.it
Facebook: facebook.com/acimbrico



Important Notice This mail and any file attached is confidential and/or privileged. If you are not the intendend recipient any use, dissemination, forwarding or copying of this message is strictly prohibited. In this case, please immediately notify the sender and delete the message and all files attached.

1

Cambia la tua sottoscrizione
Cancellati

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl