Maire Tecnimont Rugby Monza - Comunicato del 14 giugno 2010

14/giu/2010 21.07.50 Rugby Monza Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

RINGHIO E CAVALIERS SI CONFERMANO AL MEMORIAL DI STASI - UNDER 13: MAI COSI’ IN ALTO IL MONZA A CHAMBERY

 

Si è svolto nel weekend appena trascorso il IX Memorial Marco Di Stasi di Rugby a X (in allegato i risultati completi) che ha visto prevalere nel Torneo Femminile le Ringhio sulle scozzesi del Dundee (4 mete a 1) che hanno rallegrato l’intero weekend con la loro simpatica presenza. Bene anche le Young Monza che hanno ceduto alle esperte tedesche del Munich nella finale per il terzo posto.

 

In campo maschile il Monza arriva terzo dopo aver perso la semifinale con l’Amatori Milano disputata con due giocatori in meno a causa di espulsioni. Si confermano vincitori i Cavaliers, Selezione di Vigili del Fuoco che da anni ormai sono gli incontrastati dominatori del Torneo.

 

35° TORNEO DI MINIRUGBY VILLE DE CHAMBERY - FRANCIA

 

Risultato eccezionale della squadra Under 13 targata Maire Tecnimont che porta i colori bianco-rossi in alto nel Torneo di minirugby più importante della Savoia.

24 le squadre al via, quasi tutte francesi e rugby molto fisico, veloce ed aggressivo sui punti di incontro. Il girone di qualificazione, a 5 squadre, si presenta molto impegnativo. I bianco-rossi liquidano senza problemi i padroni di casa per 4 mete a zero mentre incappano in una sconfitta nella seconda partita col Crussol per 2-1, partita più persa dal Monza che vinta dai francesi. Il pareggio col Vairon complica le cose mentre nell’ultima partita di qualificazione i bianco-rossi vincono a mani basse; come migliore terza i ragazzi guidati da Borzone e Malossi approdano alla finale a 12. Nel gironcino da 3 sconfiggono senza esito Nuits St George 5-0 mentre col fortissimo Valence cedono 1-0: un vero peccato perché il pareggio avrebbe significato la semifinale; ancora maggiore il rammarico perché la meta dei francesi è una meta “fantasma”, non schiacciata in meta ma lanciata dal portatore di palla. Nella finale per il quinto posto il Monza ritrova il Crussol ma rispetto alla mattina la musica è cambiata: devastanti nei punti d’incontro, incontenibili nel gioco alla mano, spettacolari nella realizzazione delle mete i monzesi vanno a vincere 4-1 suggellando una prova maiuscola; per la cronaca il Valence soccombe ai vincitori dell’USAP Perpignan, squadra vice-campione di Francia. Aldilà del risultato sportivo, resterà il grande affiatamento di un gruppo che giocava insieme per la prima volta (97/98) dato lo sfasamento delle categorie tra Italia e Francia. In due settimane i coach hanno creato un bel gruppo che è senz’altro sulla buona strada per la stagione 2010-2011 che affronteranno come Under 14. Molto graditi i complimenti dei tecnici avversari, degli arbitri e dei tifosi delle altre squadre che hanno riconosciuto al Monza di giocare il più bel rugby del torneo.

 

Aldilà dell’exploit dell’Under 13, da segnalare anche la grande prova dell’Under 7 che si piazza tra le prime dieci e porta a casa l’ambita coppa riservata ai Top 10. Metà classifica per Under 11 e Under 9 che alternano alti e bassi nell’arco della giornata ma mostrando sprazzi molto interessanti. Comunque un’esperienza di vita e di sport importante per questi ragazzi che hanno difeso con onore i colori bianco-rossi.

 

Sempre in Francia, a Nimes, una Under 16 con tanti assenti ha subito una severa lezione dalla squadra locale che travolge ripetutamente sulle ali la squadra monzese.

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl