[RUGBY NOTIZIE] TOUR ESTIVO, SUDAFRICA v ITALIA 29-13

19/giu/2010 18.54.49 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
testata_newsletter
1


L’ITALIA A TESTA ALTA CONTRO I CAMPIONI DEL MONDO

NEL PRIMO TEST DI WITBANK AZZURRI BATTUTI 29-13, PARISSE MAN OF THE MATCH

Witbank (Sudafrica) �“ Un’Italia coraggiosa e determinata lascia a testa alta il Puma Stadium di Witbank dove, questo pomeriggio, gli Azzurri di Nick Mallett sono stati battuti per 29-13 dal Sudafrica Campione del Mondo nel primo dei due test-match del tour estivo.

Esattamente undici anni dopo il 101-0 con cui gli Sprinboks �“ allora allenati proprio da Mallett - inflissero all’Italia la peggior sconfitta della storia azzurra, l’Italia ottiene il miglior risultato di sempre contro il Sudafrica aggiudicandosi il parziale del secondo tempo e, più in generale, offrendo una prova di livello contro i dominatori della scena internazionale.

Il capitano della Nazionale Sergio Parisse, al rientro dopo sette mesi dall’infortunio al ginocchio destro, celebra il proprio ritorno sulla scena internazionale nel migliore dei modi, con una prova di grande qualità impreziosita da una meta al ventitreesimo della ripresa che gli vale il titolo di migliore in campo.

L’Italia parte forte, nei primi dieci minuti costruisce due lunghe azioni offensive ma non riesce a finalizzare come meriterebbe e, al dodicesimo, deve accontentarsi di un calcio piazzato di Mirco Bergamasco che apre le marcature del match portando gli Azzurri in vantaggio 0-3.

La reazione sudafricana non si fa attendere e due minuti dopo l’apertura del XV verdeoro Morne Steyn pareggia dalla piazzola. Al diciassettesimo l’Italia perde una rimessa laterale a proprio favore, il Sudafrica gioca velocemente il pallone al largo e l’estremo Kirchner calcia basso per l’ala Habana che brucia in velocità la difesa ospite. Steyn trasforma per il 10-3.

Prima che il gioco riprenda l’Italia perde Martin Castrogiovanni: il pilone destro della Nazionale accusa un problema muscolare alla schiena e lascia il campo sostituito da Lorenzo Cittadini, che conquista il suo secondo cap due anni dopo l’esordio contro l’Irlanda.

Il Sudafrica attacca, ma la difesa approntata da Nick Mallett riesce a respingere una serie di pericolose iniziative della squadra di casa. Al tretunesimo è ancora una rimessa laterale a fare la differenza: questa volta il lancio è sudafricano, poco fuori dai ventidue metri. Gli Springboks mettono la palla in cassaforte ed il maul verdeoro conquista metri.  A pochi passi dalla linea di meta il flanker Louw si sgancia palla in mano e si tuffa al di là della linea per il 15-3.

L’Italia torna a giocare nella metà campo avversaria, mantiene un buon possesso ma al trentottesimo minuto, su un veloce capovolgimento di fronte, arriva la terza meta della squadra di casa con l’apertura Morne Steyn che evita due placcaggi dentro ai ventidue metri italiani e, sulla trasformazione che segue, centra i pali per il 22-3 con cui le squadre rientrano negli spogliatoi.

In avvio di ripresa l’Italia vive forse il suo momento più difficile, stanchezza ed altitudine si fanno sentire ed all’ottavo arriva la meta dell’estremo Kirchner per il 29-3. Si entra nell’ultima mezzora  di gara e gli Azzurri prendono in mano il match: grande attenzione in difesa, massima fisicità su ogni punto d’incontro e la freschezza dei sostituti mandati in campo da Mallett costringono il Sudafrica al fallo grave al tredicesimo, quando il centro Butch James placca alto McLean su un up-and-under e viene sanzionato con il cartellino giallo.

Poco prima che scadano i dieci minuti di inferiorità numerica, il mediano di mischia azzurro Tito Tebaldi vede un buco intorno al raggruppamento, si infila e dopo aver guadagnato terreno serve sulla sua sinistra capitan Parisse che vola sino in meta. Bergamasco trasforma il 29-10 e, cinque minuti dopo, centra ancora i pali su calcio piazzato per il 29-13. L’Italia chiude ancora in attacco, costruisce una lunga manovra offensiva a pochi metri dalla linea di meta sudafricana ma allo scadere, ad un passo dalla marcatura, perde possesso nel tentativo di giocare la palla al largo dopo aver testato gli avanti avversari.

Finisce 29-13, miglior risultato di sempre contro il Sudafrica. Domattina presto la Nazionale si trasferirà ad East London dove, sabato 26, tornerà a sfidare gli Springboks nel secondo ed ultimo test-match del tour estivo.


Witbank, Puma Stadium �“ sabato 19 giugno

Test match

SUDAFRICA v ITALIA 29-13 (22-3)

Marcatori: p.t. 12’ cp. Bergamasco Mi. (0-3); 14’ cp. Steyn M. (3-3); 17’ m. Habana tr. Steyn M. (10-3); 31’ m. Louw (15-3); 38’ m. Steyn M. tr. Steyn M. (22-3); s.t. 8’ m. Kirchner tr. Steyn M. (29-3); 23’ m. Parisse tr. Bergamasco Mi. (29-10); 29’ cp. Bergamasco Mi. (29-13)

Sudafrica: Kirchner (34’ st. Basson); Aplon, De Villiers J., James, Habana; Steyn M. (23’ st. de Jongh), Januarie (23’ st. Pienaar); Spies, Potgieter (34’ st. Kankowski), Louw; Matfield (cap), Botha (9’ st. Hargreaves); Du Plessis (11’ st. Van der Linde), Ralepelle (39’ st. Maku), Steenkamp

all. De Villiers

Italia: McLean; Robertson, Masi (18’ st. Canale), Pratichetti M., Bergamasco Mi.; Gower, Tebaldi (26’ st. Picone); Parisse S. (cap), Favaro (23’ st. Derbyshire), Zanni; Geldenhuys, Bernabò (9’ st. Bortolami); Castrogiovanni Mar. (18’ cp. Cittadini), Ghiraldini L. (18’ st. Ongaro), Perugini S.

all. Mallett

arb. Small (Inghilterra)

g.d.l. Brown (Nuova Zelanda), Changleng D. (Scozia)

TMO: Hughes (Inghilterra)

Man of the match: Parisse (Italia)

Note: temperatura mite, campo in buone condizioni. 13’ st. giallo James (Sudafrica)

 

 

 

Andrea Cimbrico
Media Manager firma

Federazione Italiana Rugby
Stadio Olimpico - Curva Nord
Foro Italico 00194-Roma

tel. +39.06.45.21.31.14 
fax +39.06.45.21.31.87
mob. +39.320.78.77.687
@ acimbrico@federugby.it
@ acimbrico@mac.com
Skype: Andrea Cimbrico
MSN: andrea.cimbrico@fastwebnet.it
Web: www.federugby.it
Facebook: facebook.com/acimbrico



Important Notice This mail and any file attached is confidential and/or privileged. If you are not the intendend recipient any use, dissemination, forwarding or copying of this message is strictly prohibited. In this case, please immediately notify the sender and delete the message and all files attached.

1

Cambia la tua sottoscrizione
Cancellati

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl