Rugby Monza - Comunicato del 12 settembre 2010

12/set/2010 17.14.42 Rugby Monza Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Incoraggiante inizio di stagione per la Under 18 di Tagliabue e Berti Rigo che sconfigge 14-05 l’ASR Milano nella prima amichevole stagionale, in attesa di sfidare il Bergamo (vincente per 38-23 col Biella nel primo turno) nel secondo turno di barrage che si disputerà al Chiolo domenica prossima alle ore 11.

Intanto sabato sera ha fatto l’esordio casalingo in Celtic League la Franchigia degli Aironi che ottiene il primo punto in classifica della sua brevissima storia. Partita equilibrata e rotta da un episodio a favore dei nord-irlandesi che con una meta di intercetto portano a casa una sudata vittoria. Folta la rappresentanza monzese sugli spalti gremiti da quasi 4500 spettatori.

Under 18 : ASD RUGBY MONZA 1949 – ASD RUGBY MILANO 14-05 (gara amichevole) di G. Palmiotto

Buone indicazioni da questo primo test stagionale per i Coach Tagliabue e Berti Rigo che hanno visto il Monza imporsi sull’ASR Milano, squadra terminata al terzo posto del Campionato di Elite della passata stagione. C’è ancora sicuramente molto da lavorare ma il Monza in alcune situazioni è apparso pronto all’inizio del Campionato di domenica prossima. Confortante la tenuta atletica di gran parte dei sedici ragazzi scesi in campo in attesa che rientrino altri giocatori da vacanze, infortuni ed altro.

La partita inizia con una decisa supremazia dei brianzoli nel primo quarto di gioco che si concretizza con un bell’inserimento di Borzone che realizza la meta del vantaggio: trasformazione e 7-0. Il secondo quarto di gioco è più equilibrato, l’ASR cerca di riaprire i giochi e trova la meta (non trasformata) che porta il punteggio sul 7-5. Nel terzo quarto meta capolavoro di Selvagno che su una bella giocata della mediana si infila a tutta velocità per schiacciare in mezzo ai pali: facile la trasformazione di Borzone e 14-5. Nell’ultimo quarto stanchezza e tanti errori la fanno da padrone; l’ASR preme di più ma la linea Maginot monzese non cede e la partita si chiude sul 14-05.

Formazione Monza: Selvagno, Riva, Villa, Ferraris, Perego, Borzone, Bandera, Amenta, Berti Rigo, Frittoli, Alfieri (Toffoli), Fornasiero, Paleari, Palmiotto, Diana.

Aironi-Ulster 15-22 (di Ufficio Stampa Aironi)

Marcatori: pt 6’ cp Mercier (3-0), 15’ cp O’Connor (3-3), 21’ cp O’Connor (3-6), 38’ cp Mercier (6-6), 42’ cp O’Connor (6-9); st 2’ drop Mercier (9-9), 15’ cp Mercier (12-9), 20’ cp O’Connor (12-12), 23’ m Diack tr O’Connor (12-19), 28’ cp Mercier (15-19), st 38’ cp O’Connor (15-22).

Aironi: Laharrague; Rubini, Quartaroli, Des Fountain (pt 2’ Pizarro), Toniolatti; Mercier, Tebaldi (st 4’ Canavosio); Williams, Krause, Erasmus (st 21’ Sole); Geldenhuys, Del Fava (st 4’ Bortolami); Perugini, Ongaro (st 21’ Ferraro), Al. De Marchi (st 21’ Redolfini). (All. Bernini).

Ulster: D’Arcy; Seymour (st 20’ Whitten), Cave, Wallace, McIlwaine; O’Connor, Marshall (st 20’ Porter); Diack, Henry (st 20’ Faloon), Wannenburg; Barker (st 24’ Caldwell), Muller; Fitzpatrick (pt 3’ Young, st 36’ McAllister), Brady (st 30’ Kyriacou), Court. (All. McLaughlin).

Arbitro: Jones (Galles)

Note - p.t. 6-9. Gialli: pt 31’ Williams; st 20’ Pizarro, 38’ Wannenburg. Calci: Mercier 4/4 (12 punti), O’Connor 6/9 (17 punti). Spettatori: 4453. Punti in classifica: Aironi 1, Ulster 4.

L’Ulster espugna lo Zaffanella, gli Aironi si possono consolare solamente con il primo punto della storia conquistato in Magners league. Primo tempo con qualche errore di troppo da parte degli Aironi, sia nel trattamento dell’ovale che in fase difensiva con l’Ulster che ha attaccato alcuni buchi lasciati dagli Aironi. Nonostante questo la squadra di coach Franco Bernini è andata all’intervallo sotto solo di 3 punti grazie al piede di Mercier e alla grinta già dimostrata anche contro il Munster, anche se a differenza di Cork viene a mancare una piattaforma importante da una touche che funziona poco (4 perse nel primo tempo). La ripresa sembra tutta a vantaggio degli Aironi, che tornano anche in vantaggio con altri due calci di Mercier (tutti suoi i punti quest’oggi), ma è proprio un lungo passaggio dell’apertura francese intercettato da Diack e riportato fino in meta a scavare il solco decisivo.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl