comunicato stampa 11 novembre

11/nov/2002 15.56.41 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Rugby Notizie a cura dell'Ufficio Stampa FIR

Roma, 11 novembre 2002

JAGUAR TEST MATCH ITALIA - ARGENTINA
MAURO BERGAMASCO DI NUOVO K.D.

Frascati - Nella notte del primo giorno di raduno azzurro in preparazione al doppio confronto con l'Argentina di domani a Colleferro, (ore 19, Nazionali "A") e sabato allo stadio Flaminio nel Jaguar Test Match (ore 15.15), John Kirwan e "soci", cioè i tecnici incaricati per la "A" Bernini e Ghini, hanno dovuto fare i conti con la durezza del campionato nell'ultimo week end. Numerose le dolenti note: ai forfait della settimana scorsa si sono aggiunti quelli dei non recuperati Mazzariol e Mazzantini e di Dal Maso e Mulieri, mentre anche Mauro Bergamasco, pur presente ed allenatosi a parte, non è immediatamente disponibile.

Per far fronte all'emergenza, oltre al già convocato Paolo Vaccari, sono stati chiamati il mediano di apertura del Mogliano, Eigner, Zaffiri e Pedrazzi.

La delusione è palese sul viso di Mauro Bergamasco, che rimane a Frascati a curarsi, pronto in qualsiasi momento a rientrare pienamente nel gruppo, se non con l'Argentina, almeno con l'Australia il 23 novembre a Genova. Il flankler azzurro si lamenta: "Non ci voleva proprio mi dispiace moltissimo. Stavo attraversando un grande periodo di forma e mi stavo perfino divertendo giocando in un club che gira molto bene. Era l'occasione anche per riconquistare la maglia n.7. Comunque non è ancora detta. Debbo valutare i progressi della mia spalla giorno per giorno. Mi alleno di gambe moltissimo e la partita con l'Argentina è sabato."

Il medico azzurro Vincenzo Ieracitano spiega il caso: "Si tratta di uno stiramento al tendine sovraspinoso, con piccola lesione inserzionale nella zona del deltoide destro. Per lui allenamento differenziato ed un recupero in tempi brevi!"

DOMANI A COLLEFERRO CONTRO I PUMAS "A"
AZZURRI "A" PROMETTONO BATTAGLIA E GIOCO

Colleferro - Grande attesa a Colleferro per il match fra l'Italia "A" e l'Argentina "A in programma domani sera nello stadio della cittadina laziale. Calcio d'inizio ore 19.

Il tecnico che, assieme a Ghini, guiderà la formazione italiana è Franco Bernini, l'allenatore che ha portato lo scudetto quest'anno a Viadana. Bernini torna in azzurro dopo 6 anni, cioè da dopo i Mondiali Under 19 in Argentina.

Ovviamente non ha avuto molto tempo per preparare la squadra che, praticamente, ha "conosciuto" soltanto questa mattina. Quando cioè il CT John Kirwan ha diviso in due i 42 convocati: da una parte i 22 che domani scenderanno in campo contro la "A" e dall'altra gli azzurri per il test match di sabato. A dire il vero nella panchina di domani figurano anche 3 giocatori che sono anche tra i convocati del match di sabato: Garozzo, Pavanello e Queirolo.

Franco Bernini non è tipo da spaventarsi facilmente: "Stamattina ho visto un buon gruppo. Praticamente è la prima volta che li ho a disposizione tutti insieme ma mi sembra che la voglia di combattere non manchi. Che nessun giocatore abbia voglia di fare da sparring partners agli argentini. Ho detto loro stamani che il primo obbiettivo della partita di domani è la volontà di combattere, di tirare fuori quella aggressività che, secondo me, qualche volta in Nazionale latita, mentre la ritroviamo sempre quando si gioca nei propri club. L'Argentina? ..L'ho vista in Tv contro l'Australia. Le caratteristiche principali sono una buona aggressività , la spinta in mischia ed un'ottima organizzazione difensiva. Noi domani dobbiamo evitare assolutamente di sbattere contro il loro muro difensivo, ma aggirarlo giocando più a largo. Se seguiremo bene questa strategia sono certo riusciremo a fare qualcosa di positivo. Se dovessimo, invece, puntare ad un gioco chiuso non andremmo lontano."

  • Nella formazione figura un elemento assolutamente inedito, il mediano di apertura del Mogliano, Eigner…

"Si, lo abbiamo chiamato con urgenza dopo il forfait di Mazzariol. Un ottimo elemento. L'ho visto in un paio di partite e ha positivamente impressionato: gioca agevolmente alla mano e difende bene. Un mediano di apertura completo".

Le formazioni

ITALIA: 15 Saccà; 14 Pedrazzi, 13 Raineri, 12 Zanoletti, 11 Vodo; 10 Eigner, 9 Travagli; 8 Zaffiri, 7 De Rossi (capitano), 6 Benatti; 5 Giacheri, 4 Minello; 3 Martinez, 2 De Carli, 1 Lo Cicero.

A disposizione: 16 Pin, 17 Matteralia, 18 Pavanello, 19 Garozzo, 20 Queirolo, 21 Canale, 22 Martin.

ARGENTINA: 15 Stortoni; 14 Numez Paytes, 13 Gaitan, 12 Hernandez, 11 Senillosa; 10 Fernandez-Miranda Juan, 9 Fernandez-Miranda Nicolas; 8 Bouza, 7 Schusterman, 6 Durand, 5 Sporleder, 4 Albacete; 3 Gonzales Bonorino; 2 Villar, 1 Reggiardo. A disposizione: Scelzo, Ledesma, Fernandez-Lobbe, Pichot, Orengo, Camardon.

JOHN KIRWAN SCEGLIE I 22 ANTI ARGENTINA
(+ BERGAMASCO)

Frascati - Inizio a spron battuto del raduno azzurro pre-Argentina. John Kirwan ha dovuto far buon viso a cattivo gioco affrontando concisamente il problema infortuni e mettendosi immediatamente a lavoro, anzi doppio lavoro nel senso che in mattinata tutti e 42 i convocati si sono allenati sullo stesso terreno di gioco, Azzurri assoluti contro Azzurri "A", provando e riprovando a ritmi molto intensi schemi e giocate. Nel pomeriggio poi i due gruppi si sono divisi. Nazionale "A" con i tecnici Bernini e Ghini hanno fatto esperienza corale sul terreno dello stadio di Frascati mentre John Kirwan, Rutledge e Valentini si sono di nuovo recati con il gruppo principale allo stadio di Rocca Priora. Domani ancora due sessioni di allenamento per gli azzurri di Kirwan e poi tutti a Colleferro a sostenere l'Italia "A" contro i Pumas.

Questo il gruppo Kirwan:

Barbini, Bergamasco Mauro, Bergamasco Mirko, Bortolami, Castrogiovanni, Dellapè, Dominguez, Faliva, Garozzo, Mazzucato, Moretti, Ongaro, Palmer, Parisse, Pavanello, Peens, Persico, Pez, Pucciariello, Queirolo, Stoica, Troncon e Vaccari.

JAGUAR TEST MATCH ITALIA – ARGENTINA
PER "L’ITALIANO" CAMARDON TUTTE LE PARTITE SONO UGUALI

Roma – "Per noi, le prossime 4 partite (Con Italia "A", Italia, Irlanda "A" e Irlanda) sono tutte uguali". Con queste parole Gonzalo Camardon, giocatore che milita tra le file della Lottomatica Roma, fa subito capire che le intenzioni dei Pumas, per la partita di domani sera a Colleferro contro la Nazionale Azzurra "A", sono decisamente serie.

"Infatti – prosegue Camardon – stiamo seguendo un processo di lavoro che ci deve portare al meglio della forma ai prossimi Mondiali in Australia (autunno 2003), nostro obiettivo numero 1. E ogni giocatore vuole dare sempre il massimo per essere preso in considerazione dal nostro CT Marcelo Loffreda".

Il Coach dei Pumas, infatti, non ha ancora definito, fra tutti i convocati, gli "in pianta stabile" fra i titolari della squadra maggiore. E questo, Camardon ed i suoi compagni di squadra, lo sanno benissimo: "Non esiste una squadra definitiva – continua il giocatore della Lottomatica – e per noi si tratta di 4 partite di uguale valore dove dovremo dare il massimo per continuare l’avventura fra le file dei Pumas".

Non ci saranno differenze, quindi, per gli argentini fra la squadra azzurra che incontreranno domani e quella di sabato, come conferma: "No, assolutamente. Conosciamo tutti bene l’Italia e siamo certi che sarà una dura battaglia sia domani che sabato. Sappiamo che gli Azzurri sono forti, a conoscerli non ci sono solo io, che gioco qua, ma anche tutti i miei compagni di squadra. Non abbiamo ancora visto le 2 ultime partite dell’Italia (le vittorie contro Spagna e Romania) ma lo faremo al più presto. Però siamo certi che si tratterà, come al solito quando si affrontano Italia e Argentina, di una vera e propria battaglia, difficile da giocare, soprattutto a livello fisico".

  • L’Argentina viene comunque da una serie di grandi sfide, giocate alla pari con squadroni come Francia, Nuova Zelanda, Inghilterra, Australia e Sudafrica…

"Si però nelle ultime sfide non abbiamo giocato tanto bene – conclude Camardon – e credo che in queste 4 partite del Tour dovremo dimostrare di essere a livello delle grandi Nazioni Europee come lo è l’Italia. Insomma sono 4 partite che dovremo giocare alla grande, con molto impegno, a cominciare da quella di domani a Colleferro".

JAGUAR TEST MATCH ITALIA – AUSTRALIA
DOMANI A GENOVA, NELLA STORICA VILLA SPINOLA, LA PRESENTAZIONE

Genova – Domani a Genova, nella storica Villa Spinola (Via Filippo Corridoni), alle ore 12, verrà presentato il Jaguar Test Match Italia – Australia che si giocherà allo Stadio Luigi Ferrarsi, della città ligure, il 23 novembre prossimo.

A fare gli onori di casa ci sarà il Sindaco Giuseppe Pericu, grande amico e appassionato di rugby, come dimostrato in occasione degli straordinari successi dei Test Match del 2000 (contro la Nuova Zelanda) e 2001 (contro il Sudafrica).

Genova quindi, con l’incontro con i Campioni del Mondo australiani completa la triade delle super sfide con le Nazionali del Tri-Nations e domani, il Sindaco, insieme al Vice Presidente federale, Nino Saccà, e al Team Manager Marco Bollesan che fa anche gli onori di casa come miglior rappresentante del rugby genovese, illustreranno il fascino dell’incontro con i Wallabies.

Saranno, inoltre, presenti, a dimostrazione del grande interesse che il rugby riscuote nella capoluogo ligure, l’Assessore allo Sport del Comune di Genova, Giorgio Guerello e l’Assessore allo Sport della Regione Gianni Plinio.

Al termine della conferenza stampa verrà presentato il libro "Rugby please" di Ruggero Rizzi e Gaetano Palmiotto.

DOMANI A FRASCATI CONVEGNO
SUL RUGBY PER LO SVILUPPO DEI GIOVANI

Frascati - L'attenzione degli sportivi italiani è centrata in questi giorni su Frascati non soltanto perché sede della preparazione della Nazionale di Rugby, ma anche come centro di cultura e dibattiti attorno al Rugby. Domani, infatti, presso le Scuderie Aldobrandini di Piazza Roma a Frascati, ore 11.30, è in programma un importante convegno avente per tema "Il Rugby quale strumento per l'evoluzione psico-socio-motoria dei giovani di oggi".

Il convegno si avverrà del contributo dell'Assessorato al Turismo e alla Cultura e allo Sport della Provincia di Roma, della Direzione Generale Lazio per la Pubblica Istruzione, e della "regia" del tecnico federale della FIR, Bertrand Fourcade. Vi parteciperanno le scuole dei Castelli Romani.

CAMPIONATO NAZIONALE FEMMINILE
ANTICIPATE LE DATE DALLA 3A GIORNATA DI RITORNO

Roma - La Commissione Tecnica Federale FIR ha comunicato un importante variazione nel calendario del Campionato Nazionale Femminile Serie A. La 3a giornata di ritorno, che era stata programma per il 30 marzo, è a stata anticipata al 16 marzo. Di conseguenza tutte le altre giornate, ivi incluse semifinali e finali, sono state anticipate di 2 settimane. Ecco il calendario delle date aggiornate dalla terza giornata di ritorno in poi: 16/3, 30/3, 6/4; semifinali 13/4 e finale 27/4.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl