Comunicato 19 novembre 2002

si era prefissato in questi 2 Jaguar Test Match, per arrivare al 6 Nazioni con

19/nov/2002 16.24.12 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

RUGBY Notizie a cura dell'Ufficio Stampa FIR

Roma, 19 novembre 2002

JAGUAR TEST MATCH: ITALIA - AUSTRALIA
A LA SPEZIA TORNA IL SERENO SULL'ITALIA
BOLLESAN: "ABBIAMO INDIVIDUATI I NOSTRI PROBLEMI"

La Spezia -
IL maltempo ha risparmiato la Liguria sicché sul cielo di La Spezia è apparso l'azzurro in omaggio alla Nazionale di rugby che sta terminando la sua preparazione in vista del Jaguar test match contro l'Australia di sabato nella bella città marinara ligure. Il sereno è tornato anche sui volti dei giocatori e dello staff, anche grazie al contributo psicologico offerto dalle rilassanti regate veliche di ieri.

Oggi si è ripreso a fare sul serio, anzi molto sul serio: due allenamenti mozzafiato con schemi di gioco provati da ogni giocatore senza distinzione fra titolari e "presunti" rincalzi.

Gli umori della squadra sono così sintetizzati dal manager Marco Bollesan:

"La squadra è finalmente tranquilla. Il suo atteggiamento è sereno perché consapevole che sabato si poteva fare di più con una maggiore concentrazione e aggressività. Ci si è convinti che, con questa maggiore attenzione, l'Italia abbia le carte per essere a livello dell'Argentina e degna di essere inserita ad un buon livello internazionale".

"Individuate le cause della défaillance contro l'Argentina - continua Bollesan - stiamo lavorando per rimuoverle così da disputare contro l'Australia un ottima partita che concluda quell'azione di verifica che Kirwan si era prefissato in questi 2 Jaguar Test Match, per arrivare al 6 Nazioni con una squadra forte e compatta. Per sabato sicuramente Kirwan ha in mente di annunciare alcuni cambiamenti rispetto all'Argentina".

A contribuire al miglioramento del clima qui a La Spezia, sono arrivate le dichiarazioni del Presidente federale Giancarlo Dondi, che non solo si schiera con Kirwan e la squadra ma con tutto il movimento rugbistico nazionale: "Il mondo del rugby è una barca in cui, una volta scelto l'equipaggio, tutti devono remare nella stessa direzione. Solo in questo modo si possono osservare quei miglioramenti che tanto auspichiamo".

INTANTO MAURO BERGAMASCO PIENAMENTE RECUPERATO
Sul fronte medico, arriva la conferma del completo recupero di Mauro Bergamasco. Il flanker azzurro ha ripreso ad allenarsi con il resto della squadra cercando con disinvoltura anche lo scontro fisico a dimostrazione del suo ritrovato buono stato.

Oggi non hanno partecipato all'allenamento pomeridiano Mazuccato, Moretti, Pez e Vaccari che hanno effettuato un lavoro differenziato in piscina. Secondo il medico Vincenzo Ieracitano sono tutti in forte progresso in vista del match. Al gruppo si è unito anche il trequarti del Gr.A.N. Rugby Parma, Diego Saccà, da utilizzare in caso di una emergenza per infortuni.

 

 

JAGUAR TEST MATCH: ITALIA - AUSTRALIA
IL CT AUSTRALIANO JONES TRACCIA IL BILANCIO DEL TOUR

Genova -
La Nazionale australiana ha disputato quest’oggi una nuova sessione di allenamento allo Stadio della Sciorba. I Campioni del Mondo sono arrivati al campo d’allenamento intorno alle 11.15 e sono rimasti in campo sino alle ore 13.00 prima di trasferirsi nella piscina dell’impianto di Molassana per una seduta defatigante.

Sul campo i 25 superstiti della touring squad australiana (gli infortunati Larkham e Paul, che rientreranno domani in Australia, sono rimasti in albergo) si sono divisi in due gruppi: quello formato dai trequarti ha disputato una partita di allenamento 7 contro 7, mentre gli avanti si sono confrontati con la macchina da mischia progettata da Manuel Ferrari, tecnico del Med Italia Recco, già utilizzata l’anno passato dagli Springboks sudafricani.

Al termine dell’allenamento il CT australiano Eddie Jones ha tracciato un primo bilancio del Tour dei Wallabies in Sudamerica e Europa, che si concluderà sabato con il Jaguar Test Match di Marassi. Ultimo impegno quindi con l'Italia, per i Campioni del Mondo, dopo essersi confrontati, nell’ordine, con Argentina , Irlanda e Inghilterra: "E’ stata una tournée sfortunata la nostra – commenta Jones – abbiamo avuto a che fare con numerosi infortuni che mi hanno impedito di schierare contro Irlanda ed Inghilterra giocatori che reputo pedine fondamentali di questa squadra ma, nonostante tutto, il bilancio è positivo. Abbiamo battuto un’Argentina (17-6 a Buenos Aires) che ha compiuto enormi progressi e sabato scorso solo un grande finale dell’Inghilterra (vittoria del XV della Rosa per 32-31) ci ha impedito di strappare la vittoria. L’unica prestazione negativa è stata quella di Dublino contro l’Irlanda (sconfitta per 18-9), ma avevamo molte assenze e i nostri avversari hanno disputato una grande partita, annullando tutte le nostre iniziative. Adesso – prosegue Jones – dobbiamo ad ogni costo chiudere il tour battendo l’Italia".

Nonostante le due sconfitte subite nel corso del tour, il CT australiano resta comunque convinto delle grandi potenzialità di questo gruppo: "si tratta di una squadra molto giovane (il più anziano è il pilone Patricio Noriega che, insieme al flanker Matt Cockbain, è l’unico ad aver superato la soglia dei 30 anni), costruita per crescere in vista della Coppa del Mondo del prossimo anno, che – conclude Jones - ci vedrà nel doppio ruolo di Nazionale ospitante e di difensori del titolo".

IL FLANKER DAVID LYONS SALTERA’ LA SFIDA CON L’ITALIA
David Lyons, ventiduenne flanker della Nazionale australiana, non prenderà parte, a causa di un infortunio alla coscia destra, al Jaguar Test Match tra Italia e Australia di sabato prossimo. Oggi, al termine dell’allenamento, Lyons ha lasciato la Sciorba con una grossa borsa del ghiaccio appoggiata sulla gamba sofferente. Lo sfortunato Lyons, una delle grandi speranze del rugby australiano (10 caps in Nazionale), è stato costretto dall’infortunio a saltare tutti i test del Tour dei Wallabies.

LO STAFF AUSTRALIANO FA SALTARE LA VISITA A MARANELLO
La visita della Nazionale australiana allo stabilimento Ferrari di Maranello è stata cancellata. Per evitare di sottovalutare l'impegno che i Wallabies dovranno affrontare contro l'Italia, lo staff dei Campioni del Mondo, anche in considerazione della distanza che divide lo stabilimento del Cavallino Rampante dal capoluogo ligure, ha preferito annullare la trasferta. La scelta è infatti arrivata proprio per non sottoporre la squadra ad un lungo viaggio di andata e ritorno in pullman e quindi a uno stress troppo alto.

Giornata libera, quindi, per gli aussies: parte della squadra visiterà Portofino, mentre i giocatori che non prenderanno parte alla gita in Riviera si dedicheranno allo shopping nelle vie di Genova.

NOTA PER LE REDAZIONI
Il CT australiano Eddie Jones annuncerà giovedì 21 alle ore 13.30, nel corso di una conferenza stampa che si terrà presso il Novotel di Genova Ovest, la formazione dei Wallabies. Sempre giovedì, alle ore 15.00, al Jolly Hotel Marina, nel corso di una conferenza stampa a cui prenderanno parte il CT azzurro John Kirwan, il Team Manager Marco Bollesan ed il capitano Alessandro Troncon, verrà invece annunciata la formazione dell’Italia.

Per concordare eventuali interviste con i giocatori o i membri dello staff della Nazionale australiana i giornalisti possono rivolgersi a: Andrea Cimbrico, Tel: 010/5574319 - Cell. 335/8127213

GLI AZZURRINI DELLA U.19 IN RADUNO A TIRRENIA
Roma -
La Nazionale Under 19, sotto la direzione tecnica di Vincenzo Troiani e Gianluca Guidi, effettuerà dal 23 al 26 novembre uno stage in preparazione dei prossimi impegni internazionali.

Il raduno azzurro si svolgerà a Tirrenia, presso il Centro di Preparazione Olimpica del CONI.

Lo staff tecnico ha convocato per l'occasione 30 giocatori che dovranno presentarsi a Tirrenia entro le 18.30 di sabato 23 novembre.

Questi i convocati:

Alberto Contessa, Nicola Pavin, Andrea Pietrobon, Andrea Sartoretto (Benetton Treviso); Francesco Della Ceca, Matteo Pratichetti, Gregorio Rebecchini, Giulio Toniolatti (UR Capitolina); Leonardo Ghiraldini, Tommaso Ragazzi (APS Petrarca Padova); Carlo Cerasoli Roberto Mariani, Luigi Milani, Marco Rosa, Luigi Sacchi (Conad L'Aquila) Ettore Boarato, Tommaso Reato (Rugby Rovigo); Valerio Bernabò, Emanuele Leonardi, Giovanni Maria Manozzi (Lazio e Primavera); Willem Jacopo Reitsma, Andrea Saccà (Livorno); Marco Coletti (Overmach Parma); Daniel Costantini (Leonessa 1928); Enrico Patrizio (Mogliano); Alessandro Zanni (Udine); Andrea Ceccato (Ruggers Tarvisium); Roberto Napoli (La Guardiense Sannio); Luca Nunziata (Udine); Matteo Zanette (Iraniana Loom S. Donà).

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl