Rugby Monza - Comunicato del 28 novembre 2010

28/nov/2010 21.12.14 Rugby Monza Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

IMPRESA DELLA SENIORES MASCHILE: ESPUGNATA BERGAMO!!  SI INFRANGE IN PIENO RECUPERO IL SOGNO DELLE RINGHIO MENTRE DICE MALE LA LIGURIA PER LE GIOVANILI

Clamorosa vittoria della Serie C maschile che espugna il difficile campo di Bergamo (che era terzo in classifica); per le Ringhio boccone amaro quello servito dalla Benetton Treviso che proprio nell’ultima azione trova la meta della vittoria su un Chiolo al limite della praticabilità. Anche per la Under 18 impresa sfiorata: i ragazzi di Tagliabue e Berti Rigo si arrendono 18-16 al forte Pro Recco che con la vittoria odierna torna in testa alla classifica a discapito proprio del Monza che ora insegue ad un punto dagli “Squaletti” liguri. Cede invece nettamente la Under 16 in casa dei campioni in carica del Genova anche se ci sono segnali di grinta ritrovata che fanno ben sperare per i prossimi impegni.

UNDER 18 ELITE 2 NORD-OVEST

PRO RECCO – RUGBY MONZA 18-16 (13-12) di Pietro Paleari

Formazione : Selvagno, Villa, Cavasin, Alfieri,  Brugaletta, Borzone, Bandera, Ferraris, Perego, Frittoli, Manzoli, Fornasiero, Diana, Falgetano, Amenta. A disposizione : Paleari, Allegretti, Massironi, Lusetti (entrati nel st).

Battuta di arresto per i ragazzi di Tagliabue e Berti Rigo, che perdono di misura a Recco. In una giornata fredda decisamente non da riviera, i biancorossi non  riescono a imporre il proprio gioco e subiscono un ben organizzato Recco, deciso a tornare in vetta alla classifica.

Al 3° del pt il Monza in attacco mette a segno con Borzone un cp,; dopo qualche minuto il Recco non trasforma un cp, ma subito dopo con una azione di sfondamento che i nostri non riescono a contenere, segna una meta e trasforma. Il Monza non si perde d'animo e si avvicina di nuovo con un cp trasformato da Borzone.

A fasi alterne i biancorossi si propongono in attacco, ma subiscono un altra meta non trasformata da maul avanzante senza riuscire a contrastare il Recco.

Da una touche vinta nasce l'azione in velocità che permette a Borzone prima di segnare in mezzo ai pali e poi di trasformare: finisce il pt, con il Monza in vantaggio 12-13.

Si ricomincia ma i brianzoli poco disciplinati sul fuori gioco concedono agli avversari troppe punizioni che il bravo calciatore biancoceleste  sfrutta in ben due occasioni, mentre i biancorossi ancora con Borzone  ci riescono solo una volta . Secondo tempo molto equilibrato, migliora la mischia e la rimessa laterale, ma è troppo tardi: il Recco vince 18-16.

Ora abbiamo due settimane per preparare al meglio l'ultima partita dell'anno, in casa contro Alessandria, e per sistemare alcune cose che oggi non  hanno funzionato al meglio,vedi i troppi falli commessi.

Altri risultati

CUS Torino – Union Milano 11-16

CUS Pavia – Amatori Novara 12-17

Alessandria – Genova 20-00 (rinuncia Genova)

 

CLASSIFICA

PTI

G

V

N

P

PF

PS

Diff

PRO RECCO

21

5

4

1

0

182

54

128

ASD RUGBY MONZA

20

5

4

0

1

162

68

94

UNION MILANO

17

5

3

1

1

112

41

71

CUS PAVIA

11

5

2

0

3

82

114

-32

CUS TORINO

10

5

2

0

3

116

114

2

NOVARA

9

5

2

0

3

51

111

-60

ALESSANDRIA

10

5

2

0

3

84

135

-51

GENOVA

0

5

0

0

5

27

179

-152

 

 

SERIE C1 – ELITE NORD-OVEST – OTTAVA GIORNATA

BERGAMO – MONZA 07-08 (07-00) di Luca Mussi

 

Come al solito, ci metto qualche errore quindi usa questa!

Bergamo - Monza 7-8 (7-0)

"Mud & Glory", dicono gli inglesi parlando del Rugby. Queste due parole oggi sintetizzano perfettamente la partita tra Bergamo e Monza, al termine della quale finalmente hanno risuonato negli spogliatoi i canti dei biancorossi brianzoli.

Su un campo pesantissimo nonostante il manto erboso in buone condizioni, le due compagini hanno dato vita ad un match emozionante anche se non certo spettacolare, ma d'altronde, con una temperatura vicina allo zero e la neve che piano piano ha iniziato ad imbiancare il rettangolo di gioco, non era lecito aspettarsi di meglio.

Pronti, via e al termine di una lunga azione Bergamo si porta subito in meta: in quel momento nessuno avrebbe scommesso che quelli sarebbero stati gli unici punti orobici della giornata. Invece gli ospiti si portano immediatamente nel campo avversario, giocano a viso aperto e minano le convinzioni dei padroni di casa, forse già pronti ad aggiungere 5 punti in classifica. Il primo tempo si gioca sostanzialmente in metà campo, ma tra la difesa bergamasca e gli errori monzesi si va al riposo con Monza ancora a bocca asciutta.

Nella ripresa il copione non subisce molte variazioni, è sempre la squadra di Galimberti a condurre le danze però 2 calci di punizione sbagliati mantengono invariato il risultato. Questo fino al 60', quando i biancorossi depositano il pallone in meta al termine di una delle tante maul che oggi probabilmente hanno fatto la differenza a livello mentale: più volte infatti i monzesi hanno guadagnato terreno organizzandosi in maul e ciò ha completato una giornata molto positiva per gli avanti, dominanti in mischia chiusa e più presenti del solito sui punti d'incontro.

La trasformazione della meta si stampa sul palo, ma i brianzoli mantengono la concentrazione e al 70' conquistano il calcio piazzato che li porta in vantaggio. Negli ultimi 10 minuti Monza potrebbe aumentare il divario grazie all'ennesima maul, ma il pallone in area di meta resta sollevato dal terreno e così si gioca l'ultima di una infinita serie di mischie; il mantenimento del pallone fino al fischio finale diventa un esame che i monzesi superano brillantemente, portando a termine una mezza impresa che si spera possa girare l'inerzia del campionato biancorosso.

Monza: La Sorda; Paris, Sala, Gaudino, Predolini; Colombo, Bergna; Gallo, Maconi, Cavalleri; Mussi, Fumagalli; Beni, Quercia P., Quercia C.. Entrati nella ripresa: Feudale Foti, Camolese, Motta, Perego, Biffi, Cermisoni. All.: Galimberti.

 

Altri risultati

Borgo Poncarale – Valtellina 26-11

Botticino – Rho 27-33

Settimo Torinese – Parabiago 23-24

Gussago – CUS Pavia 15-20

San Mauro – Bassa Bresciana RINVIATA

 

CLASSIFICA

PUNTI

G

V

N

P

PF

PS

Diff

PARABIAGO

37

8

8

0

0

226

105

121

SETTIMO TORINESE

33

8

7

0

1

273

101

172

CUS PAVIA

27

8

5

1

2

184

135

49

BERGAMO

25

8

5

0

3

137

99

38

ARKEMA RHO

21

8

4

0

4

171

182

-11

BASSA BRESCIANA LENO

17

7

4

0

3

107

74

33

SAN MAURO TORINESE

15

7

3

0

4

141

215

-74

ASD RUGBY MONZA 1949

13

8

3

0

5

112

180

-68

BORGO PONCARALE

13

8

2

0

6

124

157

-33

VALTELLINA SONDALO

11

8

2

1

5

174

227

-53

BOTTICINO

10

8

2

0

6

102

224

-122

GUSSAGO

8

8

1

0

7

148

212

-64

 

 

UNDER 16 ELITE 1 NORD-OVEST

GENOVA – RUGBY MONZA 40-12 di Lelio Pellegrini

 

Dopo un viaggio sotto la neve ed un freddo invernale, eccoci finalmente arrivati sul campo forse più brutto del girone. Brutto perché di sabbia e sassi ed oggi inondato d’acqua ed anche perché è il campo di una delle squadre che negli ultimi anni ha fatto vedere, a livello di elite Nord Ovest, il gioco forse più interessante.

Anche oggi infatti gli avversari hanno fatto vedere un buon controllo del gioco nella ruck, che hanno quasi sempre vinto, della touche e soprattutto nel gioco dei trequarti con aperture e calci sull’ala.

Onore quindi agli avversari ed un grazie al tempo infame ed un campo ancora peggiore che aiutano il Monza a contenere il passivo.

Purtroppo la squadra del Monza ancora si è dimostrata non matura per impegni così importanti ed ha così subito una pesante sconfitta a Genova.

In alcuni momenti il Monza ha dimostrato di poter giocare alla pari con gli avversari, ma questi sono stati solo sprazzi; troppo spesso, di contro, l’atteggiamento è stato quello di una squadra che subiva.

Troppi sono stati i placcaggi mancati ed inaccettabili quelli fatti “per finta”.

Ancora   errato l’atteggiamento difensivo con i trequarti spesso fuori posizione e le terze linee in ritardo sul supporto.

Di positivo si è vista qualche azione e qualche mischia chiusa oltre alle due belle mete frutto di azioni personali di Borzone e di Scorzelli.

Tanto lavoro ancora da fare ma evidente il diverso atteggiamento rispetto alla partita con il Bergamo; i consigli degli allenatori funzionano, bisogna essere tutti più disciplinati nel metterli in atto.

Per la cronaca, subito sotto il Monza che dopo i primi 40 minuti si trovava già sotto di 4 mete di cui 3 trasformate.

Nella ripresa il Monza si presentava più attento ed al 5’ Borzone, con uno splendido slalom, andava in meta.

Al 20’ altra meta del Genova che veniva trasformata dal loro calciatore, veramente bravo in tutti i calci, nel considerare la traiettoria alterata dal forte vento.

Dopo 1 minuto bello scatto di Scorzelli che segnava una meta quasi sotto i pali consentendo a Marchetti una facile trasformazione.

C’era ancora il tempo per l’ultima meta del Genova, ancora una volta trasformata, prima di una doccia calda  quanto mai gradita.

 

Altri risultati

ASR Milano - CUS Torino 08-24

Bergamo – Viadana 39-00

Fiumicello – CUS Milano 22-07

 

CLASSIFICA

Pti

G

V

N

P

PF

PS

Diff

CUS TORINO

21

5

4

1

0

96

51

45

JUNIOR BERGAMO

20

5

4

0

1

157

56

101

GENOVA

19

5

4

0

1

140

42

98

FIUMICELLO

17

5

4

1

0

106

103

3

VIADANA

9

5

2

0

3

45

90

-45

ASR MILANO

6

5

1

0

4

107

129

-22

ASD RUGBY MONZA 1949

5

5

1

0

4

80

162

-82

CUS MILANO

2

5

0

0

5

76

174

-98

 

 

 

 

SERIE A FEMMINILE – 1° GIORNATA DI RITORNO

ASD RUGBY MONZA 1949-BENETTON TREVISO 03-05 (03-00) di Daniela Villa

 

Formazione Monza: Bollini, Buongiorno, Bruno, Rochas, Magatti, Virgili, Chindamo, Gaudino, Trilli, Arrighetti, Petese, Calligaro, Caguaripano (Bernardi), Casati (DiToma), Barazzetta (Bettolatti). A dispos. Scotto, Riva, Cicoria, Belloli.

 Ottima prestazione delle Ringhio che dominano il primo tempo riuscendo a concretizzare solo 3 punti di un calcio piazzato da Virgili.

Secondo tempo giocato alla pari con attacchi da ambo le parti e difese sempre attente.

Oltre lo scadere del tempo regolamentare, nei minuti di recupero, Treviso riesce dopo una maul a dare la palla a Severin che sfonda fino alla linea di meta. Dopo la trasformazione non riuscita, l'arbitro fischia la fine della partita con il punteggio di 5 a 3 per Treviso.

La sconfitta lascia un po' di amaro in bocca, ma le Ringhio quest'anno stanno dimostrando di giocare alla pari con tutte le squadre che incontrano. Prossimo incontro a Pesaro il 19 dicembre.

Nell’altra partita del girone il Riviera del Brenta vince 23-00 col Valsugana. Riposava il Pesaro.

 

CLASSIFICA

PTI

G

V

N

P

PF

PS

Diff

BENETTON TREVISO

23

5

5

0

0

154

8

146

ASD RUGBY MONZA

15

5

3

0

2

112

60

52

RIVIERA DEL BRENTA

13

5

3

0

2

126

36

90

VALSUGANA

4

5

1

0

4

18

148

-130

MUSTANG PESARO

1

4

0

0

4

17

165

-148

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl