Comunicato 6 dicembre 2002

06/dic/2002 19.09.14 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

RUGBY Notizie a cura dell'Ufficio Stampa FIR

 

Roma, 6 dicembre 2002

RUGBY SEVEN: ITALIA E FRANCIA IN OMBRA NEL SEVEN DI DUBAI
Dubai -
Nella prima giornata del Dubai Rugby Sevens, l'Italia paga il prezzo, largamente preventivato, della sua inesperienza internazionale in questa disciplina rugbistica, popolarissima altrove ed ai suoi inizi nel nostro paese. Per capire la popolarità del Seven nel resto del mondo ed i valori delle Nazioni presenti a Dubai, basta vedere il cammino della Francia, che ha perso nettamente (33 a 0) dalla Nuova Zelanda e ha dovuto cedere le armi anche a Samoa (14 a 8) e che quindi si trova relegata, come l'Italia, nel gruppo delle seconde 8.

Il girone degli Azzurri, si sapeva, era difficilissimo per la presenza dei vice campioni del mondo, Fiji, dell'Argentina stabilmente fra le migliori 6 Nazioni al mondo e si pensava di poter superare i rappresentanti della Namibia. Ed invece, per i debuttanti Azzurri sono apparsi 3 dischi rossi: 49 - 7 contro Fiji (con meta azzurra realizzata dal 19enne romano Ludovico Nitoglia), 38 - 5 contro l'Argentina (meta realizzata dal padovano Rocco Salvan) e 26 - 14 contro la Namibia (con mete di Salvan ed ancora Nitoglia). 4 mete in questo contesto non sono poi male.

Gli Azzurri quindi escono dal gruppo che domani concorrerà alla conquista dei primi 8 posti ma ptrà mostrare i suoi miglioramenti concorrendo alla classifica dal nono al sedicesimo posto. Primo avversario, alle ore 9.20 locali (le 6.20 in Italia) sarà il Marocco, arrivato terzo nel suo girone battendo il Kenya.

Al termine il tecnico azzurro Gabrielli ha raccontato: "Siamo andati migliorando via via che le partite andavano avanti. La mancanza di esperienza si è vista subito contro le Fiji dove abbiamo fatto una serie di errori di esperienza che hanno regalato agli avversari dai 21 ai 28 punti. Contro l'Argentina ci siamo trovati davanti una squadra la cui formazione è iniziata 2 mesi fa, selezionando 44 giocatori che hanno svolto un programma di addestramento fisico e tecnico ad hoc per il Seven. Contro la Namibia abbiamo pagato da una parte il fatto che i nostri avversari sono tutti professionisti in Sudafrica e rappresentano il meglio assoluto che il paese può dare in questa disciplina, dall'altro il fatto che la nostra condizione fisica al Seven è ancora inadeguata poiché in Italia l'attività agonistica in questa disciplina è fino ad oggi assente. Inoltre, al contrario degli altri paesi presenti a Dubai, i nostri giocatori non vengono attinti al meglio del rugby del paese ma sono soltanto quelli disponibili".

LE TRE FORMAZIONI AZZURRE
Italia - Fiji (7-49)
Benatti (Mannato), Cahn (Di Luia), Salvan, Dragotto, Roselli, Rivaro, Nitoglia (Perziano). Meta Nitoglia tr. Dragotto.

Italia - Argentina (5-38)
Mannato (Benatti), Cahn, Salvan, Dragotto, Roselli, Rivaro (Di Luia), Nitoglia. Meta Salvan.

Italia - Namibia (14-26)
Di Luia (Mannato), Rivaro (Cahn), Benatti, Dragotto, Roselli, Salvan, Nitoglia. Mete di Salvan e Nitoglia, 2 tr. Dragotto.

 

GLI SCONTRI DIRETTI DI DOMANI
Francia - Arabian Gulf
Marocco - Italia
Canada - Sri Lanka
Namibia - Kenya

Se l'Italia batte il Marocco incontra la vincente di Francia - Golfo Arabico, per poi (se vince anche il secondo incontro) battersi con la migliore delle altre 4, in cerca della nona posizione, ossia la conquista del Bowl. Se invece gli Azzurri dovessero uscire sconfitti dall'incontro con il Marocco, insieme alle altre 3 sconfitte si giocherà la miglior posizione possibile (ossia la 13a) per la conquista dello Shield.

 

TRONCON: BENETTON IMBATTUTO ANCHE CONTRO IL NEWCASTLE
DOMANI A TREVISO NELLA PARKER PEN CUP
Treviso -
Alessandro Troncon trascorre con la sua Benetton la vigilia del secondo turno della Parker Pen Cup, senza particolari ansie. Dopo avere superato Castres nel primo turno , battendo il forte club francese, sia in casa che fuori, "Tronky" appare convinto di poter fare, nel secondo turno, lo sgambetto anche ai fortissimi inglesi del Newcastle.

"Si tratta di un match difficilissimo,- spiega il mediano di mischia trevigiano - ma che affrontiamo bene con la giusta concentrazione , molto motivati e consapevoli che, se oggi siamo imbattuti nella stagione avendo vinto tutte le partite sia in campionato che in Coppa, qualche buon motivo ci deve essere. Ed il motivo è semplicissimo: siamo una buona squadra di valore internazionale. Quindi vogliamo continuare a vincere qualsiasi sia l'avversario che ci troviamo avanti…"

- Anche se si chiama Newcastle, esponente del rugby che va per la maggiore e che ha un palmares lungo così?

"Sì.! L'abbiamo studiato bene il club inglese. Abbiamo esaminato due o tre videocassette. Ha un gioco essenziale basato sull'avanzamento e sullo scontro fisico. Il salto di qualità e di imprevedibilità lo dà normalmente Jonny Wilkinson,. ma il mediano di apertura titolare dell'Inghilterra si è infortunato contro il Sud Africa e non è a Treviso, perciò se noi giochiamo come sappiamo, senza stravolgere il nostro sistema di gioco e difendiamo come sappiamo, si può essere fiduciosi di una bella partita ed anche di una nostra vittoria…"

- Ecco, la difesa! Contro Calvisano la Benetton ha offerto una prova impeccabile sotto questo profilo…

  • "E' vero, in difesa siamo stati molto positivi, poi ci abbiamo lavorato molto ancora anche questa settimana perché contro gli inglesi e contro il Newcastle non basta una buona organizzazione generale di difesa, bisogna essere vincenti soprattutto negli "uno contro uno", perché loro cercano sistematicamente di imporre lo scontro fisico vincente".

  • La responsabilità di essere la squadra di punta italiana in campo internazionale può in qualche maniera influire sulla necessaria tranquillità mentale della squadra?

  • "Al contrario. Si tratta di una pressione stimolante che ci infonde maggior fiducia".

 

IL PROGRAMMA DELLE ITALIANE NELLE COPPE EUROPEE

HEINEKEN CUP
Sabato, 7.12.02

Ghial Am. & Calvisano - Neath (Wal) 14.30 arb. Dave Pearson (Eng)
Diretta Telepiù Nero dalle 14.30
, commentatori: Antonio Raimondi e Federico Fusetti

PARKER PEN CHALLENGE CUP
Partita di andata

Sabato, 7.12.02

Benetton Treviso - Newcastle Falcons (Eng) 14.30 Andrew Ireland (Sco)

PARKER PEN SHIELD
Partita di andata

Sabato, 7.12.02

Infor GR.A.N. Rugby - Pau (Fra) 14.00 Roy Maybank (Eng)
La Moraleja Alcobendas - Overmach Parma 16.30 Gregg Davis (Sco)
Rugby Rovigo - Caerphilly (Wal) 14.30 Christophe Berdos (Fra)§
Mont del Marsan (Fra)- Marchiol Silea 19.00 Ashley Rowden (Eng)
Lottomatica Roma - APS Petrarca Padova 14.30 Colin Saunders (Wal)

Domenica, 8.12.02
Conad L'Aquila - Dinamo Bucarest (Rom) 15.00 Franck Maciello (Fra)

 

AVVISO - IMPORTANTE NOTA PER LE REDAZIONI
AGGIORNAMENTO LISTE DI DISTRIBUZIONE

Si informano i gentili colleghi che stiamo aggiornando il sistema di distribuzione dei nostri comunicati stampa. Al presente essi vengono diffusi attraverso: Postel Fax, e-mail e tramite la pubblicazione sul nostro Sito Internet
www.federugby.it

Abbiamo ricevuto da molti colleghi comunicazione di richiesta di invio dei comunicati solo via e-mail, per evitare dispendiose duplicazioni ed anche perché spesso l'invio via fax può essere non adeguato (fine della carta, smarrimento comunicato, etc.).

Pertanto si fa cortese richiesta ai colleghi giornalisti di volerci comunicare entro il 10 dicembre p.v. se si intende ricevere ancora il comunicato via fax. In caso di mancata risposta il comunicato stampa verrà inviato solo attraverso e-mail. Chi finora lo riceve soltanto via fax è invitato a fornirci l'indirizzo di posta elettronica.

Ricordiamo a tutti che, comunque, i nostri comunicati sono tutti riscontrabili sul sito Internet della FIR.

Per informarci, possiamo essere contattati sia telefonicamente (06 3685 7832) che via email (federugby@atleticom.it)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl