Comunicato Civ 2/28.09.05 - Scattano serie B e C, al via 35 squadre trivenete

quindi presenterà derby ogni domenica e che si preannuncia

Allegati

28/set/2005 13.37.07 Europei under 18 rugby Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Federazione Italiana Rugby
 
 
 
Comunicato stampa n. 2 / 28.09.05
 
Scattano serie B e C, al via 35 squadre trivenete
 
   
    Prendono il via in questo week-end i campionati di serie B e serie C, che vedono complessivamente al via 35 squadre trivenete. In serie B le formazioni della regione costituiscono l'intero girone C, mentre il Valpolicella è stato inserito nel raggruppamento A con club lombardi e piemontesi. Un campionato che quindi presenterà derby ogni domenica e che si preannuncia particolarmente combattuto, con molti volti noti al grande rugby sia sulle panchine (Pivetta, Baratella, Brunello etc.) che in campo. Si allega una breve presentazione delle formazioni venete.
    Alcuni grossi nomi anche sulle panchine della serie C, come Cesco Dotto e Gianni Zanon. Il campionato che comincia domenica prevede due gironi da 11 squadre e mette in palio sei posti per l'accesso ai playoff-promozione a carattere nazionale. La finale triveneta è in programma il 7 maggio. Le novità della stagione sono rappresentate dalle squadre cadette di Benetton Treviso, Carrera Padova e Valpolicella, mentre fa la prima esperienza in un torneo seniores il West Verona. La palla ovale rinasce con grande entusiasmo anche a Trento. 
   
     Ulteriori informazioni nel sito www.civrugby.it
 
    Se non desiderate ricevere più materiale del Civ, rispondete a questa e-mail indicando nell'oggetto "cancellazione".
 
 
 
Fir - Comitato Interregionale delle Venezie
0422.460754
 
Elvis Lucchese
addetto stampa
347.8328572
 
 
 
 
Le venete di serie B
 

Conegliano (www.coneglianorugby.it) si presenta con una rosa ampia ed il reparto degli avanti ulteriormente consolidato. Sono arrivati da Casale Bello, Mauro Minello, Favaro e Fava; confermato il rientro di Zanetti, sempre da Casale, e l’arrivo di cinque ragazzi dal VeneziaMestre, al quale rimane l’apertura Betto e va l’ala-estremo De Nardi. Partiti Medea (Bologna), Rossetto (Marchiol San Marco), Covacich e Mauro Rigo (San Donà). La squadra, allenata per il secondo anno da Luciano Pavan, si presenta con l’obiettivo di ripetere la sorprendente stagione dello scorso anno, che vide la squadra classificarsi terza. La mischia sembra, sulla carta, il reparto di maggiore qualità, visti anche i nuovi arrivi e i numerosi ricambi, mentre la linea dei trequarti rimane sostanzialmente invariata e dovrà confermare i miglioramenti mostrati nella passata stagione.

 

Il retrocesso Mirano ha varato una nuova struttura societaria e si presenta al campionato con una formazione giovane, composta quasi esclusivamente di giocatori usciti dal proprio settore giovanile (i vari Bisceglie, Zara, Pesce, Pelizzon e altri). Ad assicurare l’esperienza saranno alcuni fedelissimi in maglia bianconera, come Banzato, Lazzarini, Caccin, Stocco e Rampazzo, e l’allenatore Giancarlo Pivetta.

 

Ambizioso il San Donà (www.rugbysandona.it), che punta a ritornare rapidamente in serie A. Moltissime le novità, dallo sponsor Orved alla dirigenza (il neonato Amatori è presieduto da Ivan Brussolo e si avvale di un “consiglio dei saggi” composto da Paolo Fedrigo, Mario Pacifici e Adriano Pilla) fino all’allenatore Eugenio Eugenio, reduce dalla promozione in Super Ten con il VeneziaMestre. All’apertura francese Carayol spetterà il compito di lanciare nel modo migliore una linea arretrata che conta su uomini come Pavan, Piussi e il velocissimo Bressan, mentre anche la mischia può contare su elementi esperti e di spessore, come il capitano Barattin, Rigo, Candiago, Bortolusso e Cenedese (quest’ultimo cura anche la preparazione atletica dei biancazzurri). L’Orved sarà la prima squadra ad esordire nella nuova stagione, poiché a causa della concomitanza con la Fiera del Rosario San Donà-Monselice è stata anticipata a sabato.

 

Tornato nel girone veneto lo Zhermack Badia (www.rugbybadia.it), allenato dal confermato Massimo Brunello. Nell’organico sono molti i giocatori già visti nelle categorie superiori, in particolare a Rovigo, come Cavaglieri, Lodi, Federico Boraso, i due Tellarini. Fra i volti nuovi ci sono la terza Righetto da Mirano e la giovane apertura Ettore Boarato, nipote di Stefano Bettarello e fra i più promettenti giovani nel ruolo. Passare nel glorioso stadio “Verzaro” anche quest’anno sarà sicuramente difficile per tutti.

 

Passato nel girone veneto dopo una stagione ricca di soddisfazioni anche il Roccia Rubano (www.usrocciarugby.it), intanto approdato all’Eccellenza anche con la formazione under 19. I padovani saranno allenati dal confermato Andrea Zulian e da Matteo Piovene, che prende il posto di Hector De Marco. Hanno un passato nel Petrarca, oltre ai tecnici, anche i nuovi arrivati: Bezzati, Ercolino, Bano e Baroni.

 

Trevisiol si ferma per una stagione e ad allenare la Tarvisium sarà la coppia Bonato-Amadio. Qualche giocatore dei più esperti ha smesso, ma continua l’inserimento in prima squadra dei ragazzi che escono dalle giovanili. L’obiettivo è stare nella parte più alta della classifica, mentre le strutture di San Paolo si sono arricchite di un nuovo campo.

 

Far crescere i ragazzi del proprio vivaio, inserendoli progressivamente in prima squadra, è l’obiettivo del Padana Paese (www.rugbypaese.it), il cui allenatore sarà quest’anno Giorgio Troncon. L’ossatura della squadra è rimasta immutata, mentre da Treviso giungeranno tre giovani per fare esperienza in serie B (al Benetton sono stati ceduti in via definitiva i gioielli Semenzato e Ceccato). Novità il pilone casalese Rossi.  

 

Passando alle formazioni bellunesi, l’Alpago del nuovo allenatore Gigi Liguori potrà contare sui rientri di Roffarè e Pedol e sull’arrivo di Fuso e Gallo. Rientrato in Inghilterra invece il metamen Tyrie. Il Feltre (www.rugbyfeltre.it) ha invece perso l’apertura Matias Merlo, approdato ad Udine in serie A, sostituito da un altro italo-argentino, Maximilian Sassone. L’altro straniero ingaggiato dai feltrini era il pilone francese Djelassi, il quale è stato però vittima di un grave infortunio nel torneo Dal Pian. In panchina Remonato.

 

La neopromossa Ercole Monselice (www.ercolemonselice.it) punta alla salvezza, consapevole delle difficoltà del salto di categoria dalla C alla B. Il nuovo allenatore è Paolo Baratella, passato dal campo alla panchina, affiancato dal preparatore atletico Alberto Osti. Da Mirano è arrivato il centro Maretto, dal Cus Padova il pilone Lazzarotto.

 

Il Villorba ha visto quest’estate un cambio al vertice societario con due presidenti, Bruno Cendron e Aldo Roveda, al posto dell’uscente Guglielmini. Gli allenatori sono Guglielmo Ghedin e Michele Durando, che avranno a disposizione una squadra giovane con gli innesti in mediana di “Pulce” Toffolo e Alberto Tonetto. In arrivo anche l'italo-argentino Sauchelli, già a Mirano, che avrà il compito di piazzare. L’orgoglio della società è la nuova club-house, con un centinaio di posti e un poker di cuochi appassionati.

 

Il Bassano del confermato Ambrosio potrà contare sul rientro del pilone Contessa dall’esperienza nelle giovanili del Benetton, mentre si rivedono anche Campana e Bizzotto. Novità anche il seconda linea Dario.

 

Quanto al girone A, il Montresor Valpolicella (www.valpolicellarugby.org) si affida all’allenatore rodigino Alessandro “Nane” Zanella. Tutti da scoprire gli avversari dei veronesi.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl