COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY - XXII GIORNATA - FIAMME ORO VS CUS VERONA

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY XXII giornata Serie A, Girone A Fiamme Oro Rugby - Cus Verona 40-34 (pt 35-5) (5-2) LA CRONACA La partita è una di quelle da ricordare, almeno per il primo tempo.

08/mag/2011 18.59.15 Cristiano Morabito - Responsabile Ufficio Stampa F Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

 

XXII giornata Serie A, Girone A

Fiamme Oro Rugby – Cus Verona 40-34 (pt 35-5) (5-2)

 

LA CRONACA

La partita è una di quelle da ricordare, almeno per il primo tempo. Le Fiamme partono con il piede sull’acceleratore e dopo tredici minuti le mete sono già tre (Mariani, Massaro e Gaudiello). Sembra andar bene tutto per la squadra di casa che non lascia spazi agli ospiti che, al 17’, mettono a segno i primi cinque punti con D’Agostino. Ma in campo sembra esserci solo una squadra, quella in maglia cremisi. Le segnature continuano e Luca Martinelli schiaccia in meta un pallone dopo un’azione di “rapina”, sfruttando un buco tra le maglie avversarie. A chiudere il primo tempo sul 35 a 5 per le Fiamme ci pensa Giovanni Massaro che, grazie alla trasformazione di Nicola Benetti (oggi quasi impeccabile con il piede), segna gli ultimi sette punti della prima frazione di gioco.

I secondi quaranta minuti si aprono con una bellissima meta di Marco Rosa che, al 1’, recupera un pallone a centrocampo e in solitaria lo schiaccia al di là della linea. E le Fiamme arrivano a quota 40… e qui si fermano. Le notizie che arrivano da Firenze danno la squadra di casa in vantaggio per tre mete. La qualificazione per la squadra della Polizia di Stato è appesa ad un filo: a quella quarta meta che consentirebbe ai Toscani di piazzarsi un punto sopra alle Fiamme ed accedere ai playoff. Nel frattempo gli scaligeri tornano in partita e, in poco più di 15 minuti, segnano tre mete (Heranù, Lindaver e D’Agostino) e raggiungono il bonus. Nel frattempo “radio campionato” ha già dato la notizia della quarta meta del Firenze contro il Calvisano. Ormai, a meno di un clamoroso risveglio del Calvisano, i playoff non sono più affare delle Fiamme. E così sarà fino alla fine. Per la cronaca, il Verona si porta a casa due punti classifica grazie alle due mete (entrambe trasformate) nel finale con Oliveira e Pauletti.

Una grande delusione in casa Fiamme Oro, a fine partita i giocatori e lo staff si chiudono in cerchio sul campo cercando di analizzare il perché dell’obiettivo mancato. Anche se la squadra era alla sua prima presenza in serie A1, durante tutto il prosieguo del campionato la consapevolezza di poter raggiungere i playoff era diventata sempre più forte. Ma i punti lasciati in casa con il Firenze e, soprattutto, la sconfitta subita nella penultima giornata a Livorno, hanno fatto la differenza nei confronti di squadre come il Calvisano, il San Gregorio e la stessa Firenze che hanno dimostrato, con il percorso fatto durante tutta la stagione, di meritare l’accesso alla fase finale.

Ora è arrivato il momento di riflettere e di capire dove si è sbagliato e cosa si possa migliorare. Questo deve essere il nuovo punto di inizio delle Fiamme.

Una citazione, però, la meritano due giocatori cremisi che oggi hanno dato l’addio all’attività agonistica: Claudio Gaudiello, che entrerà nello staff dirigenziale e Federico Merli.

 

I TABELLINI DELLA PARTITA

 

Fiamme Oro: Mariani Rosa (10’ st Boarato) Forcucci Massaro (23’ st Andreucci) Gaudiello Benetti (31’st Merli) Martinelli Mernone (27’ st Bottino) Vedrani Pellegrinelli (25’ pt Moscarda) Cazzola (18’ st Flammini) Riedi Gasparini (23’ st Giannelli) Vicerè Cocivera (10’ st Lombardo)

A disp.: Boarato

All. Sven Valsecchi

 

Cus Verona: Pizzardo (23’ st Schiesaro) Doglioli Corso (26’ pt Herenù) Michelini Lindaver Mariani Federzoni Pauletti Paghera (26’ pt Zardin) Braghi Liboni (12’ st D’Antuono) Olivieri (28’ st Oliveira) Michelini Munteanu (18’ st Martini) D’Agostino (33’ st Neethling)

A disp.: Bellini

All.: Danilo Beretta

 

ARBITRO: Stefano Pennè (Casal Pusterlengo)

GUARDALINEE: Ettore Reale (Bari) Radetich (Salerno)

Crush military watch “Man of the match”: Claudio Gaudiello

 

MARCATORI:

PRIMO TEMPO: 2’ m. Mariani tr Benetti (7-0); 5’ m Massaro tr Benetti (14-0); 13’ m Gaudiello tr Benetti (21-0); 17’ m D’Agostino nt (21-5); 37’ m Martinelli tr Benetti (28-5); 41’ m Massaro tr Benetti (35-5)

SECONDO TEMPO: 1’ m Rosa nt (40-5); 8’ m Herenù nt (40-10); 10’ m Lindaver nt (40-15); 21’ m D’Agostino nt (40-20); 36’ m Oliveira tr Bellini (40-27); 40’ m Pauletti tr Bellini (40-34)

 

NOTE

CARTELLINI GIALLI: 38’ st Cocivera

SPETTATORI: 300 ca.

 

8 maggio 2011

 

Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl