Comunicato stampa del 24/01/2003

24/gen/2003 19.14.53 Rugby Viadana srl Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

OGGETTO DELL' ARTICOLO:RUGBY. HEINEKEN CUP. ROUND 6. PRESENTAZIONE GARA ARIX VIADANA - PERPIGNAN (USAP)

DATA DI ARRIVO: 17/01/03

NOME DEL COLLABORATORE:Luigi Malaspada.

Si conclude allo “ Zaffanella” di Viadana la prima storica avventura dell’ Arix nella piu` prestigiosa Coppa europea per Club di rugby, con il match che i gialloneri di Paarwater e Bernini sosterranno contro i franco-catalani del Perpignan. Una occasione per congedarsi dai propri tifosi con una prestazione all’ altezza della situazione dopo cinque gare sostenute in un girone da brividi contro le migliori compagini del continente e fra queste figura anche il Perpignan che all’ andata ebbe la meglio sull’ Arix ma fu costretto ad incassare comunque tre mete.

Il Viadana, dopo la sconfitta a testa alta a Glouceter provera` a fare la parte dell’ outsider sino in fondo cercando di mettere il bastone fra le ruote ai francesi che dovranno per forza vincere a Viadana e sperare in una vittoria del Gloucester sul Munster per passare ai quarti di finale. Il quindici lombardo non sara` lo stesso visto in Inghilterra a causa di alcuni infortuni e di alcune scelte tecniche di Paarwater. Assente Pickering per un fastidio inguinale, al suo posto sara` schierato Steyn mentre  il ruolo di estremo tocchera` a Marco Rivaro. Rientreranno comunque all’ ala Pedrazzi e come pilone destro Bocchini. Fuori quindi Lidgard che permettera` a Farani di scendere in campo con la maglia numero 8 per dare potenza e penetrazione alle terze linee tra le quali manchera` ancora l’ infortunato Benatti.

Gara di difesa quella che attende quindi i gialloneri, ma anche gara di estrema sagacia tattica per poter colpire in contrattacco ogni volta che si presentera` l’ occasione.

In casa francese poche le novita` rispetto alla gara di otto giorni fa contro il Munster: fuori per infortunio la seconda linea Alvarez Kairelis che sara` sostituito da Daniel, mentre Sid prendera` il  posto in panchina dell’ infortunato tre quarti Marty. “A Viadana per vincere - recita il coach francese Saisset - sperando poi nella fortuna, ma dovremo metterci tutto il furore catalano per aver ragione degli italiani”.

Nella cittadina mantovana, come al solito si prepara l’ evento con puntiglio ed entusiasmo: il Club “Vent e Acqua” apprestera` il classico terzo tempo a base di salsicce, birra e lambrusco ed alla sera una grande festa danzante.

                                 Luigi Malaspada.

COSI’ IN CAMPO ALLE ORE 15

ARIX VIADANA: Rivaro; Accorsi, Crane, Pedrazzi; Steyn, Roux; Farani, Persico, Phillips; Gumiero, Bezzi; Bocchini, Jimenez, Savi. A disposizione: De Bellis, Buhrmann, Avigni, Vigna, Aio, Bettati, Dolcetto. All. Paarwater. D.T. Bernini.

 

PAARWATER E BERNINI: IL BILANCIO DELL’ HEINEKEN.

Debuttare in Coppa con un girone del genere - attacca Bernini- non e` certo stato facile anche se ci ha riempiti di orgoglio. La squadra ha fornito nel complesso prestazioni accettabili, se si eccettua la gara col Munster a Cork, riuscendo anche a mettere a segno 11 mete sino ad ora, facendo molto meglio di altri e piu` blasonati club (vedi Cardiff). Certamente si paga lo scotto dell’ inesperienza ma anche dei minori mezzi che i club italiani hanno a disposizione per costruire ed evolversi  nella palla ovale”.

Per Paarwetwr e` stata una esperienza nuova quella della coppa anche se e` abituato in Sud Africa ad un rugby di alto livello :” La squadra possiede grandi potenzialità` e qualcusa si e` visto in queste gare. Purtroppo devo sottolinerare che il rugby di club italiano, e Viadana non fa eccezione, e` condizionato dai ritmi e dalle attitudini di gioco del Super 10, ivi compresa la propensione ad adeguare il proprio gioco anche ai comportamenti arbitrali. I Italia gli arbitri fermano troppo il gioco ed aiutano poco i giocatori nello svolgimento dell’ azione, cosi` fasi importanti come la gestione del vantaggio non vengono quasi mai sfruttate. Questo mi sembra anche l’ atteggiamento che assume anche la Nazionale Italiana nel Sei Nazioni o nei test match”.

OGGETTO DELL' ARTICOLO:
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl