[RUGBY NOTIZIE] MONDIALI U20, A ROVIGO ITALIA BATTUTA 3-27 DALL'ARGENTINA

14/giu/2011 23.04.25 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
banner-664x99

www.federugby.it

Nazionali Azzurre

Campionati

Sala Stampa

Inviato da: Andrea Cimbrico - Media Manager FIR - mob. +39.320.78.77.687 - acimbrico@federugby.it


MONDIALI U20, A ROVIGO ITALIA BATTUTA 3-27 DALL'ARGENTINA

Rovigo �“ Dura circa un’ora la resistenza dell’Italia U20, battuta 3-27 questa sera al “Battaglini” di Rovigo dai pari età dell’Argentina nella seconda giornata del Junior World Champoionship 2010.

 

Davanti a circa 5000 persone accorse per la seconda giornata della Pool A, gli Azzurrini di Andrea Cavinato reggono un tempo dopo essere andati in svantaggio dopo pochi minuti di gioco, si illudono di poter rimontare e rientrare in partita ma a metà della ripresa, in superiorità numerica per un giallo al pilone destro Lobo, si sfaldano e concedono la meta che chiude di fatto l’incontro.

Dopo la prova coraggiosa di quattro giorni fa contro i Baby Blacks a Treviso Leso e compagni trovano ad accogliersi in Polesine un’accoglienza sempre caldissima, con il pubblico assiepato sugli spalti del Battaglini pronto a sostenerli, ma è chiaro da subito che la giornata sarà particolarmente dura: al terzo minuto, alla prima accelerata sudamericana, la palla finisce al largo nelle mani dell’ala Montero, che non perdona l’imbambolata retroguardia azzurra e tocca in meta.

Ormson trasforma lo 0-7, ma per la fase centrale del primo tempo l’Italia tiene il campo, prova a mettere sotto pressione gli avanti argentini, fatica molto a mettere in campo il piano di gioco ed a sfruttare i trequarti e deve accontentarsi, alla mezzora, di un calcio piazzato dell’ala Gennari che porta lo score sul 3-7. Gli Azzurrini faticano, ma nulla fa presagire che saranno gli ultimi punti della serata. Nel finale di primo tempo, l’Argentina centra altre due volte i pali dalla distanza con il proprio capitano e mediano d’apertura Ormson, che manda le squadra a riposo sul 3-13.

Leso e compagni danno sempre l’impressione di poter recuperare una partita dai ritmi non elevati da un momento all’altro, e quando al diciottesimo della ripresa arriva il giallo per il pilone argentino Lobo (antigioco) il Battaglini sogna la rimonta e l’impresa: ma è proprio con l’uomo in più che gli Azzurrini perdono del tutto la lucidità, concedono al ventunesimo una meta a Masera che vola pressoché indisturbato in mezzo ai pali e dieci minuti dopo si fanno biucare ancora dall’ala Moroni, con Ormson che fissa il 3-27 finale.

Gli ultimi minuti sono i più duri, con l’Italia incapace di reagire e pressata a pochi metri dalla propria linea di meta: solo l’orgoglio evita a Leso e compagni di concedere ai Pumitas la quarta meta ed il punto bonus.

Sabato sera, al Monigo di Treviso, terza ed ultima giornata della fase a gironi contro il Galles, oggi travolto 92-0 dalla Nuova Zelanda.

Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” �“ martedì 14 giugno 2011

Junior World Championship, I fase, II giornata

Italia v Argentina 3-27

Marcatori: p.t. 3’ m. Montero tr. Orsmon (0-7); 31’ cp. Gennari (3-7); 35’ cp. Ormson (3-10); 39’ cp. Ormson (3-13); s.t. 21’ m. Masera tr. Ormson (3-20); 32’ m. Moroni tr. Ormson (3-27)

Italia: Cosulich (36’ st. Campagnaro); Gennari, Alberghini, Castello, Visentin; Bruni (11’ st. Callori di Vignale), Palazzani; Riccioli (29’ st. Ruffolo), Ghiraldini E., Brancoli; Gerosa, Mammana (31’ st. Balsemin); Leso (cap, 19’ st. Cagna), Lupetti (19’ st. Maistri), Quaglio (35’ st. Furia)

all. Cavinato

Argentina: Masera; Moroni, De La Fuente, Orlando (11’ st. Rojas), Montero; Ormson (cap, 40’ st. Poet), Baronio (11’ st. Bollini); LaFontana, Urtubey (19’-28’ st. Marchetta), Lagos (28’ st. Camacho); Fruttero (33’ st. Alemanno), Guillemain; Lobo (41’ st. Marchetta), Fortuny (33’ st. Sartori), Saenz

all. Rotondo

arb. Raynal (Francia)

Cartellini: 18’ st. giallo Lobo (Argentina)

Note: giornata limpida, terreno in ottime condizioni, 4980 spettatori paganti

 

 

 


Andrea Cimbrico

Media Manager

Federazione Italiana Rugby
Stadio Olimpico - Curva Nord
Foro Italico 00194-Roma

tel. +39.06.45.21.31.14
fax +39.06.45.21.31.87
mob. +39.320.78.77.687
@ acimbrico@federugby.it
@ acimbrico@mac.com
Skype: Andrea Cimbrico
MSN: andrea.cimbrico@fastwebnet.it
Web: www.federugby.it
Facebook: facebook.com/acimbrico


firma


Cambia la tua sottoscrizione
Cancellati



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl