RUGBY NOTIZIE: CANALE, ORGOGLIOSO DELLA MAGLIA AZZURRA

RUGBY NOTIZIE: CANALE, ORGOGLIOSO DELLA MAGLIA AZZURRARUGBY NOTIZIE a cura dell'Ufficio Stampa FIR

11/nov/2005 14.30.36 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
RUGBY NOTIZIE a cura dell'Ufficio Stampa FIR

Roma, 11 novembre 2005

CANALE: ORGOGLIOSO DELLA MAGLIA AZZURRA
IL TRE-QUARTI AZZURRO IN GRAN FORMA
Prato - Dopo una stagione buttata al vento per una serie di infortuni,
veniali ma limitativi, che gli hanno permesso una sola partita nel 6
Nazioni 2005 (la prima contro l’Irlanda), Gonzalo Canale si presenta
alla nuova stagione in condizioni smaglianti.
Trasferitosi in Francia al Clermont-Auvergne, si è imposto
all’attenzione del grande pubblico transalpino realizzando subito
cinque mete in quattro partite ed ora promette scintille in maglia
azzurra già dal match di domani con Tonga, contro la quale ha già
giocato (e vinto 36 - 12) a Canberra, in Coppa del Mondo 2003.
“In effetti mi sento bene - spiega sorridente il 23enne centro azzurro
- In Francia mi hanno accolto benissimo. Nel club ho trovato un gruppo
di amici come era a Treviso. C’è sana rivalità ma nessuno ostracismo o
preconcetto relativo alla Nazionalità.”
“Ho lasciato Treviso - continua più serio Canale - la mia famighlia in
Italia per una scelta di vita e professionale ma cuore e testa
rimangono sempre in Italia. Qualcuno, a torto, pensa che io mi senta
argentino. Sono nato, è vero, a Cordoba ma a 2 anni ero già in Italia
con mia madre, mio padre ed i fratelli. Uno di loro, Stefano, è nato in
Italia. Ho vissuto più in Italia che in Argentina ed ho studiato alle
scuole italiane. Ho tante parentele vicine e lontane italiane.”
“Quando ho deciso di accettare la chiamata per tutte le varie Naionali
giovanili azzurre - insiste - è stata una scelta seria e meditata.
Presa in piena coscenza e responsabilità. Quando suona l’Inno di Mameli
lo canto e sento i brividi. E sul campo do sempre il 100%, come tutti
gli altri giocatori che indossano con orgoglio la maglia azzurra
prescindendo dal luogo dove sono nati.”
Certo - conclude - può accadere che si giochi Argentina - Italia a
Cardoba. E che le emozioni siano più forti del solito. Ma poi le domini
per uscire alla fine dal campo con la maglia azzurra fradicia di sudore
e l’animo orgoglioso per aver dato il tuo contributo alla vittoria
dell’Italia. Comunqne, uno stato d’animo superato che sarà assente
sabato prossimo a Genova contro l’Argentina, se avrò la fortuna e
l’onore di essere in campo.”


__________________________________________
Ufficio Stampa e Comunicazione
Federazione Italiana Rugby
Tel. +39.06.45.21.31.12
Fax +39.06.45.21.31.87
stampa@federugby.it
www.federugby.it

Stadio Olimpico - Curva Nord
Foro Italico - 00194 Roma
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl