Comunicato Civ 4/17.11.05 - Progetto Alta Formazione, completata la "mappatura" dei giovani atleti triveneti

Sotto la supervisione dello staff tecnico del Civ, si

Allegati

17/nov/2005 11.30.58 Europei under 18 rugby Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Federazione Italiana Rugby
 
 
 
Comunicato stampa n. 4 / 17.11.05
 
Prosegue il Progetto di Alta Formazione. Completata la "mappatura" dei giovani atleti triveneti
 
   

    Sotto la supervisione dello staff tecnico del Civ, si è concluso lo screening degli atleti delle categorie under 14 e under 15 che rappresenta la prima fase del Progetto di Alta Formazione varato quest’anno dal Comitato delle Venezie. Si è in pratica proceduto ad una “mappatura” completa dei giovani giocatori di tutti i club triveneti sulla base delle qualità fisiche e tecniche ed alla costituzione di un interessante database delle risorse sulle quali è possibile lavorare, realizzando un’esperienza in questi termini finora inedita.

 

    Iniziano ora gli impegni delle selezioni Civ delle diverse categorie in vista del Trofeo Regioni, che costituirà una prima verifica del lavoro svolto. “L’aspetto nuovo del Progetto di Alta Formazione è che si tratta di un progetto strutturato ed articolato, sul quale lavora un gruppo di persone con precisi compiti tecnici, valutativi ed organizzativi”, spiega Massimiliano Ruggiero, uno dei tecnici coinvolti, “l’obiettivo è la crescita dei giocatori nell’arco delle prossime tre stagioni, ma allo stesso tempo anche la crescita degli allenatori del settore juniores chiamati a prendere parte alle attività. E’ importante partire da una base di atleti il più ampia possibile per costruire una progettualità di ampio respiro con la collaborazione di tutte le società del Comitato triveneto”.

 

    Per gli atleti sono previste obiettivi specifici di sviluppo da perseguire non solo nell’attività con le selezioni ma anche nell’ambito dei club, senza comunque interferire nella loro programmazione. Altra novità del Progetto di Alta Formazione (con il quale il Civ si propone come intermediario fra le strutture di formazione della Fir e l’attività dei club) è l’organizzazione delle rappresentative non più, come in passato, su base geografica, ma in tre gruppi di merito aperti ad una continua “mobilità” sulla base delle valutazioni dei progressi degli atleti.

 

    “Nei primi impegni abbiamo riscontrato con soddisfazione una grande partecipazione da parte dei ragazzi”, commenta Ruggiero, “il Trofeo Regioni e il torneo dell’Aquila saranno non più l’obiettivo ma una tappa del processo di formazione triennnale dei nostri atleti. Sostanzialmente si lavora secondo i principi di un’accademia, seppur in forma non residenziale, costruendo intanto dei validi organigrammi e sperimentando metodi di lavoro in prospettiva futura”.
   
 
    Ulteriori informazioni nel sito www.civrugby.it
 
    Se non desiderate ricevere più materiale del Civ, rispondete a questa e-mail indicando nell'oggetto "cancellazione".
 
 
 
Fir - Comitato Interregionale delle Venezie
0422.460754
 
Elvis Lucchese
addetto stampa
347.8328572
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl