COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY - VIII GIORNATA FIAMME ORO VS LIVORNO 65 A 5

Questi i numeri che caratterizzano l'ottava giornata di campionato delle Fiamme Oro alle quali, tra le mura amiche di ponte Galeria, oggi bastano appena undici minuti per archiviare la "pratica Livorno".

Persone Cristiano Morabito, Diego Saccà Marcatori, Giuseppe Sapuppo, Carlo Cerasoli, Alberto Cazzola, Rocco Salvan Rugby Livorno, Sven Valsecchi, Valerio Vicerè, Lorenzo Santelli, Luca Calandro, Luca Martinelli, Guido Barion, Vincenzo Bellini
Luoghi Livorno, Padova, Udine
Organizzazioni Morgan Vassallo, Guardia di Finanza, Roma, Polizia di Stato
Argomenti sport, rugby, calcio

27/nov/2011 21.03.30 Cristiano Morabito - Responsabile Ufficio Stampa F Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

 

Ottava vittoria consecutiva per le Fiamme

 

LA CRONACA

 

Sessantacinque punti, undici mete e nove punti di vantaggio in classifica sul Firenze. Questi i numeri che caratterizzano l’ottava giornata di campionato delle Fiamme Oro alle quali, tra le mura amiche di ponte Galeria, oggi bastano appena undici minuti per archiviare la “pratica Livorno”.

L’inizio è di quelli che stroncherebbero le resistenze di qualsiasi avversario. Al primo minuto è l’estremo del XV cremisi Guido Barion a recuperare un pallone a centrocampo e a depositarlo in meta. Tre minuti dopo è la volta di Luca Martinelli che, ricevuto l’ovale dopo una touche, finta il passaggio e aggiunge altri cinque punti allo score (sette con la trasformazione di Luca Calandro). Passano altri tre minuti e, al 7’, Lorenzo Santelli dopo quasi 50 metri di corsa, in solitaria schiaccia altri cinque punti per le Fiamme. Ma è già all’11’ che la squadra della Polizia di Stato raggiunge il bonus classifica, con Valerio Vicerè che segna la quarta meta della partita portando lo score sul 22 a 0. Il team dei coach Valsecchi e Salvan non lascia spazio ai toscani per rifiatare e al 18’ si porta sul 27 a 0 grazie alla meta di Alberto Cazzola che, dopo numerosi pick and go lungo la linea di meta, mette a segno altri cinque punti. Gli ospiti sembrano frastornati dall’avvio perentorio delle Fiamme, tanto da riuscire ad entrare nei 22 metri avversari solo al 22’, ma senza alcun esito. La squadra cremisi, a questo punto del match, allenta leggermente la pressione e lascia più spazio agli avversari che, comunque, non riescono a sfondare l’ottima difesa del XV di casa. Ma ci sono ancora pochi minuti da giocare nel primo tempo e, al 38’, Luca Martinelli raccoglie un pallone a centrocampo e, da solo, vola a segnare la sesta meta dell’incontro, fissando il punteggio della prima frazione di gioco sul 34 a 0.

Nel secondo tempo i coach delle Fiamme effettuano alcuni cambi in prima linea, ma la musica non cambia. Oggi in campo c’è una sola squadra, quella di casa. Infatti dopo 13 minuti è il numero otto dei cremisi, Carlo Cerasoli (oggi “man of the match”) a risolvere in meta una mischia a ridosso dell’area dei toscani. Un minuto dopo è Morgan Vassallo, entrato in chiusura di primo tempo al posto di Martinelli, a mettere altri cinque punti sullo score che, grazie alla trasformazione di Boarato, diventano sette: 46 a 0. Al 17’ la reazione di orgoglio dei toscani che, dopo aver intercettato un pallone, mettono a segno gli unici punti del match, grazie alla meta segnata da Favati. Ma in campo oggi le Fiamme sono superiori in ogni reparto e, anche dopo i numerosi cambi effettuati dai coach, continuano a macinare gioco e a segnare mete. Giuseppe Sapuppo al 20’, raccogliendo un pallone da un off-load di Boarato, Morgan Vassallo al 25’, che ruba l’ovale uscito dalla mischia avversaria e segna in solitaria, e Alberto Cazzola al 34’, dopo una mischia a pochi metri dalla linea di meta del Livorno, chiudono il match con tre mete nel giro di circa 15 minuti. Il match si chiude con il punteggio di 65 a 5 per le Fiamme Oro.

“Sono soddisfatto della prova dei ragazzi – ha commentato coach Sven Valsecchi – e non potrei non esserlo dopo un punteggio del genere e ben undici mete segnate. Ma lo sono soprattutto dal punto di vista della disciplina. Oggi ho fatto girare molti giocatori e molti altri ne ho tenuti volutamente a riposo in vista della partita che tra due domeniche ci aspetta a Udine. I friulani arriveranno al match dopo aver patito tre sconfitte consecutive e, sicuramente, a casa loro ci renderanno la vita non facile”.

 

 

IL TABELLINO

 

Fiamme Oro Rugby VS Rugby Livorno 1931 65-4 (pt 34-0) (5-0)

 

Fiamme Oro Rugby: Barion, Andreucci, Massaro (15 st Sapuppo), Forcucci, Mariani, Calandro (11 st Boarato), Martinelli (40 pt Vassallo), Cerasoli (34 st Cerqua), Maestri (30 pt Bottino), Santelli (6 st Di Stefano), Cazzola, Riedi (37 pt Vedrani), Gasparini, Vicerè, Pettinari (6 st Lombardo)

Allenatore: Sven Valsecchi Rocco Salvan

 

Rugby Livorno 1931: Bellini, Tarantino (15 Chiesa), Spolverini, Gambini, Buonamano, Milianti, Brancoli, Musto, Cortesi, Montagnani, Favati (13 st Pracchia), Vullo, Oraboma (20 st Bellini), Artal, Goti

A disposizione: Citi, Brancoli, Rea, Neri 

Allenatore: Diego Saccà

 

Marcatori:

Primo tempo: 1 m Barion nt (5-0); 4 m Martinelli tr Calandro (12-0); 7 m Santelli nt (17-0); 11 m Vicerè nt (22-0); 18 m Cazzola nt (27-0); 38 m Martinelli tr Calandro (34-0)

Secondo tempo: 13 m Cerasoli nt (39-0); 14 m Vassallo tr Boarato (46-0); 17 m Favati nt (46-5); 20 m Sapuppo nt (51-5); 25 m Vassallo tr Boarato (58-5); 34 m Cazzola tr Boarato (65-5)

Cartellini gialli: 22 pt Musto

Arbitro: Spadoni (Padova)

 

Roma, 27 novembre 2011

 

Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl