RUGBY NOTIZIE: AVVIATO IL PROGETTO ‘’STATUR?ÿ?WINDOWS-1252?Q?A’’ (2a - 3a linee)

A" (2a - 3a linee)RUGBY NOTIZIE a cura dell'Ufficio Stampa FIR

19/gen/2006 10.00.27 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
RUGBY NOTIZIE a cura dell'Ufficio Stampa FIR

Roma, 19 gennaio 2006

AVVIATO IL PROGETTO ‘’STATURA’’ (2a - 3a linee)
OLTRE 100 I GIOVANISSIMI OVER 1,85cm
Roma - E’ partito ufficialmente oggi a Roma il progetto “Statura”,
un’operazione destinata alla formazione ad alto livello di seconde e
terze linee, ruoli specialistici del Rugby per i quali è richiesta una
statura elevata.
Sono già stati identificati oltre 100 giovani fra i 14 ed i 16 anni
alti più di 1,85 su cui impostare il lavoro di formazione triennale.
Il progetto è stato definito in ogni particolare stamani nel corso di
una riunione tecnico scientifica alla quale hanno preso parte da una
lato le autorità scientifiche universitarie rappresentate dai docenti
universitari Franco Merni (Dipartimento Valutazione Funzionale
Università di Bologna), Renato Manno (Dipartimento di Valutazione
Funzionale Università de L’Aquila) e Marco Valenti (Dipartimento
Statistico Università de L’Aquila), dall’altro lo staff tecnico
federale formato dal Prof. Luigi Donatiello, Coordinatore delle
Nazionali Giovanili, dal Prof. Ivo Mazzucchelli (Responsabile
Nutrizione Squadre Nazionali) e dal Prof. Pascal Valentini,
Responsabile della Preparazione Fisica e fitness trainer della
Nazionale Maggiore. A coordinare i lavori il Consigliere Federale
Vincenzo De Masi, responsabile dei rapporti con le Università.
Il Progetto Statura è diretto dal Prof. Pino Lusi, Coordinatore Tecnico
Federale, con la collaborazione del Prof. Giampiero Granatelli
dell’Università di Tor Vergata.
Gli atleti selezionati verranno seguiti per tre anni sul piano
dell’evoluzione morfologica, muscolare e metabolica da uno staff
formato da membri delle Facoltà (dipartimento di valutazione motoria ed
antropologica) e della Federazione.
L’elenco dei 100 elementi forniti dei giusti requisiti è stato fornito
dai tecnici provinciali e regionali della FIR. Il gruppo di lavoro al
progetto farà un ulteriore selezione di 70 ragazzi che saranno
sottoposti a test particolari. Si tratta delle prove messe a punto dal
preparatore atletico azzurro Pascal Valentini con il supporto
scientifico del Dipartimento Valutazione Funzionale dell’Università di
Bologna.
L’esito di questi test scremeranno ulteriormente il gruppo dei giovani
a 30/35 elementi. A tutti questi giovani (classi ’89-’90-’91) verrà
consigliato un programma di allenamento progressivo da effettuarsi in
collaborazione con i tecnici delle relative società. Ogni 3-4 mesi i
ragazzi verranno di nuovo testati per verificare il lavoro svolto. Nel
contempo i ragazzi saranno seguiti a livello motivazionale,
nutrizionale ed attraverso contatti con le rispettive famiglie e club.
Il progetto terminerà quando i ragazzi avranno raggiunto i 17-19 anni.
Coloro che fossero rimasti fuori dal progetto perché non superati i
test o perché non selezionati in partenza potranno inserirsi nel
progetto per il triennio successivo.
Tutta l’attività allenante ed i test saranno monitorati
scientificamente a livello universitario.


__________________________________________
Ufficio Stampa e Comunicazione
Federazione Italiana Rugby
Tel. +39.06.45.21.31.12
Fax +39.06.45.21.31.87
stampa@federugby.it
www.federugby.it

Stadio Olimpico - Curva Nord
Foro Italico - 00194 Roma
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl