RUGBY NOTIZIE: -5 AD IRLANDA vs. ITALIA

RUGBY NOTIZIE: -5 AD IRLANDA vs.

30/gen/2006 09.14.20 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
RUGBY NOTIZIE a cura dell'Ufficio Stampa FIR

Roma, 30 gennaio 2006

RBS SEI NAZIONI: - 5 AD IRLANDA-ITALIA
RECUPERATI ANCHE CANALE, NITOGLIA E PERUGINI
Roma- Si sviluppa sotto i migliori auspici la vigila dell’esordio
azzurro nel Trofeo delle 6 Nazioni sabato a Dublino (diretta
televisiva su La7 ore 14.30, 13.30 locali). Grazie, infatti, ad una
pioggerellina tipo “shower” britannica il C.T. Berbizier ha potuto far
disputare oggi due allenamenti, duri ed intensi, in clima perfettamente
irlandese. E, assai più importante, BB ha potuto avere a sua
disposizione fin dall’allenamento del mattino l’intero gruppo dei
convocati. Merito della sosta agonistica dell’ultimo fine settimana. In
Italia imposta avvedutamente dalla Federazione, all’estero (in Francia)
grazie alle condizioni climatiche avverse. Unico dei 25 giocatori della
rosa a giocare è stato Del Fava con l’Agen: “Però, abbiamo vinto bene
- spiega Carlone - Ed il successo ti mette le ali ai piedi”:
Niente straordinari, dunque per lo staff sanitario di campo composto
dal medico Marco Patacchini e dai “fisio” Yarno Celeghin e Sante
Lugarini che hanno seguito gli allenamenti dal bordo del rettangolo di
gioco.
“E’ la prima volta che succede - sorride il responsabile dello staff
medico Gianluca Melegati - da quando mi occupo della Nazionale Italiana
.. Di solito il lunedì dobbiamo fare a meno di un bel gruppo di
giocatori. L’ultima volta, metà degli azzurri hanno dovuto disputare o
una preparazione differenziata,o sottoporsi a terapie varie.
Facciamo, comunque, i debiti scongiuri!.”
Melegati quìndi, può tranquillamente presentare il bollettino medico
aggiornato.
“Tutti e 25 giocatori sono in ottime condizioni mediche. Canale ha
recuperato al cento per cento la contusione al ginocchio e si muove in
campo con sicurezza ed al massimo delle sue potenzialità. A Ludovico
Nitoglia, ieri sera abbiamo tolto il filo di ferro applicato al dito
operato. Si sta allenando normalmente. Porterà ancora per qualche
giorno una protezione precauzionale alla mano quando si allena. Quanto
a Perugini, la risonanza magnetica mostra un completo recupero dai
problemi alla cervicale. Infine, tanto per Mauro Bergamasco che per
Zanni, il riposo e le terapie svolte hanno fatto sparire ogni traccia
di lombagia.”
Sorridente lo staff medico, ma ancora di più Carlo Checchinato. Il team
manager per l’occasione non ha, infatti, dovuto prodigarsi ad
organizzare visite mediche specialistiche dell’ultima ora, o - peggio
ancora - sostituire in extremis uno o più infortunato. Smentisce anche
ogni ipotesi di ruggine da sosta agonistica.
“A questo momento della stagione un week end di sosta agonistico può
fare solo bene!. Ci sono ragazzi come Canale che era reduce da un
“tour de force” di partite veramente cospicuo:da quando è in Francia ha
disputato più partite che in una intera stagione italiana Una settimana
di break era proprio quello che gli ci voleva! In realtà soltanto un
paio di giocatori proviene da una sosta più lunga. Ma il rugby è sport
di combattimento che impegna assai e lascia segni. Se un giocatore si
è preparato nei mesi il ritmo partita lo ritrova immediatamente.
Importante, invece, è che Pierre fin dal primo minuto del raduno abbia
potuto avere a sua disposizione l’intero gruppo dei giocatori in modo
da poter svolgere nelle condizioni migliori allenamenti fisici, tecnici
e tattici e far crescere la squadra.”
Ed, infatti, Berbizier non si è fatta sfuggire l’occasione, imponendo
cadenze di allenamento agonistico elevatissimo con intensi contatti
fisici, placcaggi e quanto altro necessario per riportare gli azzurri
ai ritmi-partita che dovranno essere sostenuti sabato al Lansdowne
Park di Dublino.
Domani mattina, il programma prevede un test agonistico controllato con
la formazione romana della Capitolina, squadra che domina il Campionato
di Serie A, dotata di un pack alto e pesante ed una linea di trequarti
di grosso spessore. Ideale per una messa a punto tecnica e tattica.



__________________________________________
Ufficio Stampa e Comunicazione
Federazione Italiana Rugby
Tel. +39.06.45.21.31.12
Fax +39.06.45.21.31.87
stampa@federugby.it
www.federugby.it

Stadio Olimpico - Curva Nord
Foro Italico - 00194 Roma
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl