SEI NAZIONI - ITALIA VS SCOZIA: - 3, DOMANI GLI AZZURRI AD EDINBURGO

26/mar/2003 19.11.47 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Roma, 26 marzo 2003

 

SEI NAZIONI - ITALIA VS SCOZIA: - 3

DOMANI GLI AZZURRI AD EDINBURGO

NUOVO FORFAIT INVECE PER MAURO BERGAMASCO

Roma – Si imbarcheranno domani solo in 23 anziché in 24, verso Edimburgo, gli Azzurri che sabato affronteranno la Scozia nel turno conclusivo del Sei Nazioni. Partita di eccezionale importanza poiché Scozia ed Italia sono a pari punti in classifica e se gli Azzurri dovessero vincere si garantirebbero un quarto, storico, posto nel prestigioso torneo. Tuttavia, anche un insuccesso non relegherebbe la squadra in fondo alla classifica del Torneo poiché difficilmente il Galles, che affronta a Parigi, sabato, la Francia si sottrarrà al destino di una sconfitta e dunque del cucchiaio di legno che spetta alle formazioni che non realizzano neanche un successo. Gli azzurri partono in 23 poiché Mauro Bergamasco, nonostante i suoi sforzi e quelli dello staff medico e fisico non è riuscito a recuperare totalmente i postumi della lesione al bicipite femorale sinistro che si era procurato in allenamento con il suo club nella settimana precedente il match con l’Inghilterra. Si era già tentato il recupero in quella circostanza ma anche allora il giocatore, nei test atletici, è venuto fuori che non aveva recuperato al 100%. Mauro Bergamasco, stamani, ha lasciato così il raduno per rientrare a casa.

Per cautelarsi, in caso di ogni evenienza, e ricostituire il gruppo di 24 giocatori, da cui domani verranno estratti ed annunciati i 22 che entreranno in campo a Murrayfield, è stato messo in preallarme Cristian Zanoletti che già da oggi si trova in Scozia con la Nazionale “A” che venerdì affronterà a Perth la Nazionale cadetta scozzese.

Per quanto riguarda la giornata degli Azzurri, impegnati a correggere le problematiche tecnico tattiche rilevate contro la Francia, mattinata spesa in palestra e allenamento conclusivo sul terreno del CUS Roma con speciale attenzione agli schemi difensivi. Domani gli Azzurri partiranno per Edimburgo alle ore 13.20, ma prima (ore 12) incontreranno i media in un ambiente appositamente attrezzato dagli Aeroporti di Roma al terminal C Partenze dell’aeroporto di Fiumicino.

 

FINE SETTIMANA ALL’INSEGNA DEL GRANDE RUGBY IN TV

Roma – Grande presenza del Rugby in TV in questa settimana con ampia copertura che interessa sia il Sei Nazioni, sia la Coppa Italia, sia il mondo del Rugby nel suo insieme.

Gli Azzurri di Kirwan, dopo la messa in onda in differita (non apprezzata dai telespettatori) di Italia – Francia, tornano in diretta (ore 16) su RAI 3 da Murrayfield con il match conclusivo del Sei Nazioni contro la Scozia. I commentatori RAI Andrea Fusco e Vittorio Munari sono in partenza anche loro per Edinburgo per trasmettere le emozioni della partita dalla Tribuna.

Ma gli sportivi italiani, come per gli altri turni del Sei Nazioni, potranno seguire anche gli altri due incontri del Torneo su TELE+ Nero con il commento di Antonio Raimondi e Federico Fusetti. Sabato è in programma Francia – Galles con diretta da Parigi alle ore 14. Gli organizzatori hanno voluto evitare il conflitto di orario con la partita dell’Italia e, quindi, gli appassionati italiani potranno godere di ben 4 ore consecutive di grande rugby, dalle 14 alle 18., passando da Tele + alla Rai.

Domenica, invece, l’attesissimo scontro conclusivo del Torneo fra le imbattute Inghilterra ed Irlanda a Dublino, potrà essere seguito alle ore 21 sempre su Tele+ Nero. Chi vince avrà conquistato il Grand Slam.

Ma la giornata di domenica vede in programma anche una altro importante appuntamento rugbistico di marca tutta italiana, quello per la conquista della Skoda Super Cup – Coppa Italia 2003, fra i Campioni d’Italia in carica dell’Arix Viadana ed i Vice Campioni d’Italia del Ghial Am. & Calvisano, match che Tele+ Nero trasmetterà a partire dalle ore 17.15.

Tutto questo grande week-end rugbistico sarà preceduto dalla 20esima puntata di “80° Minuto”, il programma di Giorgio Bartoli ed Ugo Colista dedicato a Italia – Francia. 24 minuti tutti da vedere. Il programma va in onda su Liguria Sat, giovedì e venerdì alle ore 14, il canale satellitare da cercare sul Gold Box è il numero 150. Il programma potrà essere anche seguito sulle emittenti terrestri Tele Liguria, Nuovarete (Emilia Romagna), Tele Parma, Tele Abruzzo, Tele Lazio, Tele Benevento, Tele Alto Veneto.

 

 

SEI NAZIONI: I BIGLIETTI PER SCOZIA - ITALIA

Edimburgo – Dopo Twickeham, per l’Inghilterra, anche lo Stadio di Murrayfield si avvia al tutto esaurito per Scozia – Italia. A 4 giorni dalla partita si possono comunque ancora trovare i biglietti:

East Lower Corner 30 Euro; East Upper Corner 45 Euro; North/South Corners 47,50 Euro; West Corner 67,50 Euro; North/South Stands 60 Euro; East/West Stands 75 Euro.

Lo Stadio di Murrayfield, dotato di sistema ellettrico antigelo ha una capacità di 65 mila spettatori.

 

 

SEI NAZIONI “A”: BERNINI E GHINI ANNUNCIANO IL XV

Perth La comitiva della Nazionale “A” è giunta nella città di Perth, nel tardo pomeriggio, dopo un lungo e faticoso viaggio che li ha portati da Venezia a Manchester, da Manchester ad Edimburgo, in aereo e da Edimburgo a Perth in torpedone. Il tecnico Bernini per disintossicarsi dalle tossine accumulate ha fatto svolgere un allenamento prima di cena. Domani mattina è prevista una nuova sessione di preparazione in vista del match contro la Scozia “A” che si disputerà, naturalmente a Perth, sotto i riflettori, alle 19.30. Con molte probabilità assisterà all’incontro anche il CT John Kirwan e lo staff della Nazionale maggiore. Sicuramente presenti saranno il Presidente federale Giancarlo Dondi ed i membri del Consiglio presenti in Scozia.

I tecnici Bernini e Ghini hanno annunciato la seguente formazione ceh include, con il 22, anche Zanoletti in preallarme in caso di necessità della Nazionale di Kirwan:

15 Ravazzolo; 14 Dolcetto, 13 Pozzebon, 12 Caffaratti, 11 Pedrazzi; 10 Eigner, 9 Travagli; 8 Garozzo, 7 Benatti, 6 Orlando; 5 Bortolami, 4 Minello; 3 Nieto, 2 Moretti, 1 Savi. A disposizione: 16 Busato, 17 Matteralia, 18 Gumiero, 19 Pavanello, 20 Cavalleri, 21 Pucciariello, 22 Zanoletti.

Arbitro: Olan Trevor (Irlanda). Giudici di linea: Leo Mayne and Trevor Collins (Irlanda)

 

SEI NAZIONI U21: SQUADRA GIA’ IN SCOZIA

ANNUNCIATA LA FORMAZIONE: PICONE CENTRO

Edimburgo – E’ stata la Nazionale Under 21 la prima squadra italiana sbarcata in Scozia, nel quadro degli scontri a vari livelli che nel week-end metteranno uno contro l’altro il rugby scozzese e quello italiano. Ovvero la Nazionale assoluta, in campo sabato a Murrayfield a Edimburgo, la Nazionale “A” impegnata venerdì alle 19 a Perth e, appunto la Nazionale Under 21, prima Nazionale in campo, che si scontrerà con i pari età, sempre venerdì, alle ore 14 a Aberdeen. In extremis i tecnici Cavinato e Orlandi sono riusciti a recuperare i giocatori che avevano problemi di salute. E quindi Cavinato ha potuto annunciare la formazione con i 15 che andranno in campo dal primo minuto ed i 7 a disposizione.

Cavinato si aspetta molto da questa squadra che finora si è ben comportata in questo Sei Nazioni di categoria. Non vincendo ma senza mai davvero soccombere in maniera vistosa. Forse il massimo che si possa chiedere ad una squadra che non possiede i potenti mezzi umani delle avversarie del torneo. Il tecnico è perentorio: “Siamo in Scozia per vincere un match che riteniamo alla nostra portata. Abbiamo dimostrato, nel corso del torneo, di valere ed abbiamo bisogno di una consacrazione sul campo che serva anche da risposta a chi (vedi alcuni giornali francesi), dopo il match contro l’under 21 di Francia, ci ha accusati di aver assunto in campo un atteggiamento troppo falloso, rovesciando invece quello che in realtà è successo a Noceto: ovvero che i nostri avversari hanno perso la testa quando si sono accorti di incontrare una resistenza più forte di quella preventivata e di non riuscire a fare il bello e cattivo tempo in campo. Questo non lo dico io ma è riscontrabile da chiunque guardando la ‘cassetta’ della partita. Non siamo stati noi gli scorretti bensì i nostri avversari che già nel match contro l’Inghilterra aveva visto la penalizzazione di suoi 2 giocatori insieme a 2 inglesi. Così anche sabato sono usciti 2 giocatori per parte ma i nostri hanno ricevuto dei cartellini gialli per meri ‘fuorigioco’ e non per comportamento scorretto. Contro la Scozia dimostreremo non solo di saper giocare ma confermeremo anche di farlo nel rispetto della correttezza e della disciplina”.

Nella formazione azzurra una novità:il capitano Picone giocherà centro-trequarti e verrà sostituito, nel ruolo di mediano di mischia da Brancoli. Questa la formazione: 15 Di Maura; 14 Nitoglia, 13 Santillo, 12 Picone, 11 Doglioli; 10 Brancoli, 9 Marcato, 8 Parisse, 7 Persico, 6 Argonese, 5 Pavanello, 4 Montani, 3 Russo, 2 Ferraro, 1 Sbaraglin. A disposizione: 16 Maio, 17 Staibano, 18 Bergamin, 19 Pivetta, 20 Ghidini, 21 Chillon, 22 Tempestini.

 

 

FINALE DI COPPA ITALIA: DESIGNATO L’ARBITRO LOMBARDI

Roma – Si avvicina la Finale di Skoda Superb Cup – Coppa Italia 2003, in programma domenica a Caltanissetta alle ore 15. E’ il napoletano Antonio Lombardi l’arbitro designato a dirigere l’incontro. A coadiuvarlo, sulla linea di touche, ci saranno Damasco e Mazza, anche loro di Napoli e Cecere, come quarto uomo.

COPPA ITALIA (Finale) a Caltanissetta                             30.03.03 – ore 15.00

Arix Viadana – Ghial Amatori e Calvisano                                arb. Lombardi A. (Napoli)

G.d.l. Damasco e Mazza (Napoli); 4° uomo: Cecere (Napoli)

 

 

DOMANIA ASTI IN CAMPO LA SELEZIONE U18

SABATO TEST MATCH CONTRO L’IRLANDA

Asti – Il week-end internazionali si arricchisce di una nuovo interessante confronto, quello tra le Nazionali Under 18 di Italia ed Irlanda. Gli azzurrini di Luca Bot e Daniele Tebaldi sono chiamati, infatti, a sostenere  un  doppio confronto con i pari età irlandesi, che si apre domani ad Alessandria con il match a livello di Selezioni (campo Ferrovieri, ore 17.30) dove giocheranno tutti i 26 convocati. Mentre il vero e proprio test match tra le due Nazionali Under 18 è in programma sabato 29 marzo allo Stadio Comunale “Censin Bosiadi Asti con calcio d’inizio alle ore 15.30. Arbitro del match il francese Pruvot.

Bot e Tebaldi, nella bella cornice del raduno della cittadina piemontese, grazie alle cure e all’attenzione dell’Asti Rugby, potranno quindi approfittare della partita di domani, a tempi ridotti, fra Selezioni per vedere all’opera i 26 convocati e decidere quindi la formazione che scenderà in campo sabato.

I 26 convocati: Candiago, Chinellato, Gobbo, Pelizzari (Benetton Treviso); Berretti, Muccignat (Udine); Russo, Vicerè (Benevento); Cagnoni (Union 96); Cattina (Bassa Bresciana); Comelato (Mirano); Passera, Rizzelli (Gran Parma); De Gennaro (Sannio); Forcucci (L’Aquila), Guglielmo (Milazzo); Hoch (Fiumicello), Lorenzini (Capitolina); Nichelini (Modena); Perdetti (Lazio & Primavera), Pellgrinelli (Badia); Pettinari (Amatori e Calvisano); Semenzato (Paese); Falleri (Cus Firenze); Simionato (Mogliano).

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl