RUGBY NOTIZIE: A COLLEFERRO ITALIA A - INGHILTERRA A 13-57

03/feb/2006 13.56.32 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
A COLLEFERRO ITALIA “A” - INGHILTERRA “A” 13-57
GLI AZZURRI BRILLANTI NEL PRIMO TEMPO, POI VARNDELL LI PUNISCE
Colleferro (Roma) - Cinquanta minuti di difesa asfissiante, condita da qualche efficace spunto offensivo, non bastano alla Nazionale Italiana “A” per aver ragione di un’Inghilterra “A” di valore assoluto.
Al “Natali” di Colleferro il XV Azzurro di Bernini e Bordon, alla seconda uscita stagionale dopo la sconfitta di misura patita a novembre contro Tonga a Livorno, è uscito sconfitto questa sera per 13-57.
Un passivo forse troppo pesante per Mandelli e compagni, che nella prima frazione di gioco avevano seguito alla lettera il piano di gioco, andando in vantaggio dopo 3’ con un piazzato di Orquera e rimanendo aggrappati all’incontro grazie ad un drop dell’estremo Burton dopo che, al quarto d’ora, il centro iridato degli inglesi Stuart Abbott aveva messo a segno la meta - trasformata dall’apertura Drahm - del vantaggio inglese.
Al riposo si andava sul 6-10, con gli ospiti ad allungare nel finale con una nuova penalità del numero 10 Drahm.
L’Inghilterra conduceva, ma l’Italia sembrava avere tutti i mezzi per reggere il confronto.
Una sensazione che si rafforzava in avvio di ripresa, quando l’apertura Azzurra Luciano Orquera, forse il migliore nel XV italiano, trovava un varco nella difesa avversaria e dopo un rapido cambio di passo andava a schiacciare in mezzo ai pali, per poi trasformare: era il 13-10 che entusiasmava gli oltre 2500 spettatori accorsi nella cittadina della provincia romana.
Ma la meta subita, anziché intaccare la fiducia dei britannici, ne rafforzava improvvisamente la volontà: l’accelerazione di ritmo era incredibile e si traduceva nella doppietta che l’ala dei Leicester Tigers Tom Varndell metteva a segno tra il 6’ ed il 9 del secondo tempo.
Era la svolta dell’incontro: sotto per 13-22, gli Azzurri non riuscivano più a ricucire un divario che andava crescendo minuto dopo minuto. Vyvyan allungava al 20’, Varndell andava ancora a colpire al largo due minuti più tardi. Ollie Smith portava a 30 punti il vantaggio inglese poco dopo la mezzora, ed al 35’ ancora l’ala dei Tigers confezionava il proprio poker personale.
Sabato prossimo, a Nuoro, la seconda selezione Azzurra sarà nuovamente in campo in un match contro una selezione britannica, l’Inghilterra Studenti.

Colleferro, 3 febbraio 2006
Match Internazionale
ITALIA “A” - INGHILTERRA “A” 13-57 (6-10)
ITALIA “A”: 15 BURTON; 14 SANTILLO, 13 PIZARRO, 12 BARBINI, 11 PEDRAZZI (27’ st. SPADARO); 10 ORQUERA (35’ st. MARCATO), 9 MAZZANTINI; 8 PAVANELLO A., 7 BARBIERI R., 6 MANDELLI (cap); 5 VELLA (27’ st. PADRO’), 4 BERNABO’ (7’ st. REATO); 3 STAIBANO (15’ st. COSTANZO), 2 FERRARO (10’ st. GHIRALDINI), 1 AGUERO
INGHILTERRA “A”: 15 CLARKE; 14 SACKEY, 13 SMITH O., 12 ABBOTT (33’ st. VESTY), 11 VARNDELL; 10 DRAHM (33’ st. WALDER), 9 PERRY S.; 8 SKIRVING (25’ st. FORRESTER), 7 LUND, 6 VYVYAN; 5 PALMER (29’ st. KENNEDY), 4 DEACON; 3 BELL (29’ st. TURNER), 2 TITTERELL (29’ st. CAIRNS), 1 FRESHWATER (cap)
ARBITRO: FEAR (Galles)
MARCATORI: p.t. 3’ cp. ORQUERA (3-0); 15’ m. ABBOTT tr. DRAHM (3-7); 21’ drop BURTON (6-7); 39’ cp. DRAHM (6-10); s.t. 3’ m. ORQUERA tr. ORQUERA (13-10); 6’ m. VARNDELL (13-15); 9’ m. VARNDELL tr. DRAHM (13-22); 20’ m. VYVYAN tr. DRAHM (13-29); 22’ m. VARNDELL tr. DRAHM (13-36); 33’ m. SMITH tr. SMITH (13-43); 35’ m. VARNDELL tr. WALDER (13-50); 40’ m. FORRESTER tr. WALDER (13-57)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl