FRC - Risultati del fine settimana

Allegati

29/gen/2012 21.21.31 Firenze Rugby Club Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

 

Grande Firenze RC a Terni - 18-23 e bonus.

Grande Firenze RC a Terni. Vittoria per 23 a 18 e punto di bonus. Nello scontro tra le inseguitrici della capolista Siena i nostri ragazzi confermano che la vittoria dell'andata era tutt'altro che episodica ed allargano il divario tra loro e gli umbri.

In una partita prevedibilmente ruvida e ricca di cartellini (2 rossi e 3 gialli) il risultato è stato in bilico ed ha visto alternativamente avanti le due squadre fino all'allungo finale del FRC.

Dopo il drop di Van Niekerk, è stato Messini a segnare la prima delle 4 mete, prima che il Terni pareggiasse con un piazzato ed una meta. Nel secondo tempo il FRC è prima tornato avanti con la meta di Fasano (poi espulso per doppio giallo), poi si è fatto sorpassare dalla meta trasformata del Terni. Un piazzato degli umbri, che li portava a +5, spronava i fiorentini all'assalto. Il FRC, con grande determinazione ha prima pareggiato con la meta di Dini e poi chiuso con quella di Messini.

Dopo le polemiche dell'andata, quindi, una bella vittoria esterna, il modo migliore per mostrare di essere la vera antagonista del Siena (anche oggi vincente in casa con Bologna).

Tabellino: CentralMotor Terni Rugby – Firenze Rugby 18-23 (1-5)

4’ cp Van Niekerk (0-3); 22’ meta Messini (0-8); 26’ meta Michele Lausi (5-8); 47’ cp Frittella (8-8); 51’ meta Fasano (8-13); 54’ meta Battisti, tr. Frittella (15-13); 60’ cp Frittella (18-13); 65’ meta Dini (18-18); ’75 meta Messini (18-23)

Schieramento Firenze Rugby: Valente, Dini, Messini, Scarpellini, Maionchi, Van Niekerk, Carraro, Stambacch, Masi, Fasano, Palandri, Zonta, Fratini, Capro, Fiaschi. In panchina: Palazzi, Moncada, Petracchi, Capua, Venturini, Cammarata, Del Rosso. Allenatore: Checchi 

 Arbitro: Chiaroni.



 

U16 - I Leoni vincono a Prato

Continua la striscia vincente dei Leoni U16. Al Montano di Prato sconfiggono l'Unione per 22 a 7, conquistando il punto di bonus e mantenendosi al secondo posto in classifica.

La squadra di oggi, pesantemente rimaneggiata, tanto che era disponbile un solo cambio in panchina, presentava diverse novità nello schieramento, non solo dovute alle assenze, ma alle scelte tecniche. 

In particolare, sulla tre quarti Landini e Strambi hanno proposto soluzioni nuove, spostando al numero 9 Fei, al 10 Bernacchioni ed al 15 Parisi ed ottenendo una buona risposta dalla squadra.
 
Eppure la palla è stata spesso in mani avversarie, soprattutto a causa dell'indisciplina, problema che i Leoni si portano dietro ormai da tempo. Davvero troppi i calci contro concessi per ingenuità come gli ingressi laterali, i fuorigioco e, incredibilmente in una U16 che goca insieme da anni, nello schierarsi a 10 metri sui calci liberi.
Ciononostante in attacco i Leoni trovano sempre buoni spunti ed anche oggi le mete di Edoardo Goffredo (2 mete e migliore in campo del FRC) e di Michael Casini (2) hanno fruttato i 5 punti.
 
Da elogiare i ragazi che hanno saputo far fronte alla situazione di emergenza, magari anche giocando fuori ruolo. In evidenza l'esordio dal primo minuto di Pietro Giusti in seconda linea e di Abel Stan, che da ala ha sfiorato anche la segnatura.
 
Tabellino:
29 Gennaio 2012 - Prato
Unione Prato Sesto 7 - 22 Firenze Rugby Club
 
Meta Edoardo Goffredo
Meta Edoardo Goffredo
Trasformazione Matteo Bernacchioni
Meta Michael Casini
Meta Michael Casini
 
 
Schieramento: 15 - Neri Parisi, 14 - Giovanni Maria Dugini, 13 - Edoardo Goffredo, 12 - Marco Logi, 11 - Abel Stan, 10 - Matteo Bernacchioni, 9 - Marco Fei, 8 - Michael Casini, 7 - Lorenzo Quercetini, 6 - Gabriele Palazzi, 5 - Matteo Vicerdini, 4 - Pietro Giusti, 3 - Gianluca Casazza, 2 - Mattia Terzani, 1 - Lorenzo Ferretti, 16 - Matteo Becagli

U14 - Sconfitti ma orgogliosi

Sconfitti per 51-12 i ragazzi di Vannini, mostrano comunque progressi. La squadra, lo si sa, è giovane ed inesperta, ma certamente non arrendevole. Anche al Padovani i Leoni si sono trovati davanti un avversario più esperto ed il risultato lo certifica, ma come già contro il Prato Sesto, si sono viste delle buone cose, sia da chi ha più esperienza, come Alessandro Santoro, autore delle due mete del FRC, sia dai nuovi ragazzi, che piano piano stanno acquisendo maggiore sicurezza in campo.
 

Come sapevamo, costruire una squadra è un processo complesso che richiede tempo, dedizione, pazienza e convinzione. Ecco, ai ragazzi della U14 chiediamo solo questo: di credere in loro stessi e di continuare, come stanno facendo, a lavorare con dedizione. I risultati arriveranno di conseguenza.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl