DUE AZZURRI E MEZZO!

01/apr/2003 18.56.26 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Roma, 1 aprile 2003

 

DUE AZZURRI E MEZZO!

NEL XV DEL SEI NAZIONI: TRONCON, PERSICO E ½ LO CICERO

Roma – Come tradizione Planet Rugby (l’influente sito rugbistico internazionale) ha stilato la formazione dei migliori giocatori del Sei nazioni 2003 appena concluso, ruolo per ruolo. In questo XV figurano 6 inglesi (Campioni con il Grande Slam), 5 irlandesi (sconfitti solo nell’ultima giornata), 2 italiani, 1 francese ed 1 scozzese, nessun gallese.

I criteri considerati per la selezione sono: “Questa squadra si basa SOLO sulle performance del sei nazioni e considera SOLO i giocatori che hanno giocato in uno specifico ruolo almeno in qualche circostanza”.

I due azzurri prescelti sono per la maglia 9 di mediano di mischia, Alessandro Troncon, e per la maglia n. 7 di terza linea ala, Aaron Persico.

Interessanti le motivazioni di questa scelta. Per Troncon: “Cosa?!” protesteranno i tifosi irlandesi ed inglesi. Non c’è Peter Stringer? Non c’è Matt Dawson?!”. No, non ci sono né Stringer né Dawson in questa squadra. E ciò che è più importante Troncon non è il solito italiano inserito per comodo, per ragioni diplomatiche o “politically correct” od ancora per apparire più intelligenti degli altri. Da quando Troncon è tornato a Treviso dal club francese Montferrand – con la responsabilità di capitano azzurro – lui ha rappresentato la chiave di volta dei relativi successi italiani di questa stagione ed ha aggiunto al suo repertorio un tocco di aggressività in più. Perciò egli riceve il nostro voto, punto e basta! Lui ha dimostrato di dirigere le fasi di gioco come un vigili urbano. E la sua lettura del gioco ha avuto un valore inestimabile nel rapido miglioramento degli Azzurri.

Alessandro Troncon non si è ancora abituato ai complimenti che, da qualche tempo, gli arrivano da ogni parte: “Beh! ammetto che questa cosa mi fa piacere. Accetto questa designazione perché rappresenta un riconoscimento a tutta la squadra per quello che ha saputo mostrare in questo Sei Nazioni”.

-          Una formazione così potrebbe vincere la prossima Coppa del Mondo in Australia? 

“Io credo che sia una buona squadra, competitiva al massimo. I giocatori prescelti sono tutti molto bravi (meno io naturalmente…), ma un XV europeo potrebbe veder inseriti anche altri giocatori, vedi quelli francesi che qui praticamente non compaiono per via di un Torneo pregiudicato dalle sconfitte con Inghilterra ed Irlanda.”

 

La motivazione per Aaron Persico (la sua foto, con tanto di folta chioma al vento, è stata scelta per rappresentare il XV europeo) : “Parliamo dell’italiano con i capelli alla surfista – probabilmente per i suoi precedenti Kiwi. Persico ha dovuto faticare per entrare nella squadra italiana questa stagione ma certamente non pensando di poter alla fine entrare nel XV del Torneo. La difficoltà derivava dalla presenza del suo compagno di squadra di classe mondiale Mauro Bergamasco, il quale poi è stato dirottato all’ala dimostrando quanta grande considerazione l’allenatore John Kirwan abbia per Persico. Superbamente atletico, Persico ha mostrato la sua forza sia nelle fasi aperte, sia in quelle statiche di gioco. E deve aver coperto più yards di chiunque altro nell’intera competizione. L’irlandese Keith Gleeson gli è andato molto vicino dopo aver sostituito brillantemente David Wallace”.

Il ½ italiano inserito nel XV del Sei Nazioni di Planet Rugby è Andrea Lo Cicero per il ruolo di pilone con il n. 1, assegnato al francese Jean-Jaques Crenca. Nella motivazione, infatti, si legge: “Tanto lo scozzese Tom Smith che l’inglese Graham Rowntree hanno giocato ad alto livello, ma se il tremendamente “impressive” pilone italiano, Andrea Lo Cicero, avesse giocato più di appena due partite alla fine, egli avrebbe ben potuto ricevere il nostro voto.”

 

 

Il XV ideale secondo Planet Rugby:  15 Geordan Murphy (Irlanda), 14 Jason Robinson (Inghilterra), 13 Brian O'Driscoll (Irlanda), 12 Kevin Maggs (Irlanda), 11 Chris Paterson (Scozia), 10 Jonny Wilkinson (Inghilterra), 9 Alessandro Troncon (Italia), 8 Anthony Foley (Irlanda), 7 Aaron Persico (Italia), 6 Richard Hill (Inghilterra), 5 Malcolm O'Kelly (Irlanda), 4 Martin Johnson (Inghilterra), 3 Jason Leonard (Inghilterra), 2 Steve Thompson (Inghilterra), 1 Jean-Jacques Crenca (Francia).

 

ANCHEPER IL XV DELL’IRISH TIMES

TRONCON E PERSICO TITOLARI, FESTUCCIA IN PANCHINA

Dublino - Che Troncon e Persico abbiano assolutamente meritato la loro designazione nel XV ideale del Sei nazioni 2003, si evince anche da altre simili classifiche, come quella fatta questa mattina sull’ “Irish Times”, dove continuano a figurare titolari nei loro ruoli e dove fa la sua comparsa, nel ruolo di sostituto, anche il giovanissimo tallonatore azzurro Carlo Festuccia, esordiente in azzurro proprio in questo Torneo.

Fra i due XV ideali si registrano 6 differenze e 9 conferme (fra cui quelle di Troncon e Persico). Le differenze riguardano: l’inglese Greenwood al posto dell’irlandese O’Driscoll, del francese Traille per l’irlandese Maggs, dell’inglese Coen per lo scozzese Paterson, del n. 8 scozzese Taylor per l’irlandese Foley, dell’irlandese Hayes per l’inglese Leonard, dello scozzese Smith per il francese Crenca.

Il giornale irlandese, evidentemente deluso dalla debacle finale a Dublino, ha portato le presenze inglesi a 7 e ridotto quelle irlandesi da 5 a 3 (con il sacrificio del capitano dei verdi O’Driscoll). Gli altri 5 posti sono andati a 2 italiani, 2 scozzesi ed un francese. Con il Galles ancora in bianco.

Il XV ideale secondo l’Irish Times: 15 Murphy (Irlanda), 14 Robinson (Inghilterra), 13 Greenwood (Inghilterra), 12 Traille (Francia), 11 Coen (Inghilterra), 10 Wilkinson (Inghilterra), 9 Troncon (Italia), 8 Taylor  (Scozia), 7 Persico (Italia), 6 Hill (Inghilterra), 5 O'Kelly (Irlanda), 4 Johnson (Inghilterra), 3 Hayes (Irlanda), 2 Thompson (Inghilterra), 1 Smith (Scozia).

 

FINDOMESTIC SUPER 10: SI RIPRENDE NEL WEEKEND

RITMO INTENSO, SENZA SOSTE, FINO ALLA FINE DEL CAMPIONATO

DOMENICA RIPRENDONO ANCHE LE DUE DIRETTE TELEVISIVE

Roma – Finito il Sei Nazioni, senza soste, riprende il rugby ad alto livello in Italia. Si riparte infatti, dal prossimo fine settimana, con il Campionato Findomestic Super 10 con tutti protagonisti delle belle prove azzurre, impegnati con le proprie squadre di club. In programma la tredicesima giornata del Campionato maggiore dove la battaglia per ottenere le 4 posizioni dei playoff di finale sta diventando sempre più accesa. Se infatti si può dire che Benetton Treviso e Ghial Amatori e Calvisano (rispettivamente con 53 e 51 punti), a meno di grandi sorprese, sono virtualmente già 2 delle 4 finaliste, ci sono, in netto vantaggio, 3 contendenti per gli altri 2 posti (Gr.A.N. Parma con 37 punti, Arix Viadana con 36 e Overmach Parma con 32). Ancora, quindi, 6 giornate che si susseguiranno senza sosta (neanche per Pasqua – si gioca infatti il 19), a ritmo intenso, fino al 10 maggio (per la regular season – semifinali il 17 e 24 maggio e Finale il 31). Un programma già intenso che prevede, fra l’altro, nel corso della prossima settimana, anche un anticipo all’8 aprile (14esima giornata del 12/4), della partita di Roma, fra Lottomatica e APS Petrarca Padova, per permettere alla squadra veneta di affrontare il Caerphilly (il 12 aprile in Galles) per la semifinale della Parker Pen Shield.

Insieme al Findomestic Super 10, riprendono anche le due dirette televisive dei posticipi domenicali. Per il prossimo turno si potranno vedere all’opera le due capoliste del Campionato, entrambe in trasferta. Domenica mattina, infatti, su Telepiù Nero alle 11.30, si potrà assistere, con il commento di Antonio Raimondi e Federico Fusetti, a Conad L’Aquila – Ghial Amatori e Calvisano e, alle 15.30, su Raisport Sat, a Rovigo – Benetton Treviso, con la telecronaca di Vito Giannulo.

Questi gli incontri:

 

FINDOMESTIC SUPER 10 (13° Giornata)                         5.04.03 – ore 15.30

APS Petrarca PD - Overmach Parma                                       arb. De Santis (Roma)

G.d.l. Maratini (Padova) e Orlandini (Roma).   Quarto Uomo: Rosamilia (Roma)

Marchiol Silea - Arix Viadana                                                   arb. Dordolo M. (Udine)

G.d.l. Guerrieri (Treviso) e Zilli (Udine).   Quarto Uomo:  Gregoricchio (Udine)

* SKG Gr.A.N. Rugby - Lottomatica Roma                                       arb. Milan (Rovigo)

G.d.l. Sorrentino (Napoli) e Rebuschi (Rovigo).   Quarto Uomo:  Di Santo (Milano)

* Si gioca alle 15 al “Nando Capra” di Noceto”

FINDOMESTIC SUPER 10                                                 6.04.03

Rovigo - Benetton Treviso                                                          arb. Vancini (Milano)      * ore 15.30

G.d.l. Mariotti (Ferrara) e Lauria (Monza)   Quarto Uomo: Pulcrano (Bergamo)

(diretta RAISPORT SAT, commento)

Conad L'Aquila - Ghial Am. e Calvisano                                        arb. De Falco (Napoli)     * ore 11.30

G.d.l.  Buzzone (Genova) e Commone (Padova).   Quarto Uomo: Conte (Napoli)

(diretta TELE+ Nero)

 

FINDOMESTIC SUPER 10 (anticipo 14° Giornata)           8.04.03

Lottomatica Roma – APS Petrarca Padova                                   arb. Lombardi (Napoli)

G.d.l. Passacantando (L’Aquila) e Mazza (Napoli)   Quarto Uomo: Cecere (Napoli)

 

 

PASQUA A AVIGNONE PER GLI UNDER 16

I RAGAZZI DI DE VANNA E ERMOLLI IN UN TORNEO INTERNAZIONALE

Roma – I migliori giocatori italiani Under 16 parteciperanno nel weekend di Pasqua (19 e 20 aprile), ad Avignone (Fancia) al Torneo internazionale denominato “Ovalies du Levant 2003”. Gli azzurrini parteciperanno con 2 selzioni distinte e a luogo i tecnici Lorenzo De Vanna e Gianfranco Ermolli hanno convocato 44 giocatori. Il torneo si svolgerà in 2 giorni, con partite che inizieranno alle 9.30 del mattino terminando, il sabato alle ore 17, e la domenica, con le finali, alle ore 12. Il raduno è fissato ad Imperia il 17 aprile alle ore 16. I giocatori si alleneranno ad Imperia lo stesso pomeriggio ed il giorno successivo alle ore 9. Alle 13 del 18 aprile è prevista la partenza in bus per Avignone.

Questi i 44 Under 16 convocati:

Alberto Dal Corso, Lorenzo Innocenti, Antonio Patania, Andrea Zampiron (Petrarca Padova Junior); Nicola Gatto (Halley Monselice); Matteo Cittadini (Rovato); Nicola Garuzzi (Amatori & Calvisano); Dario Fogagnoli (Iranian Loom S. Donà); Christian Boccardo (Femi CUS Ferrara); Filippo Cristiano (CUS Torino), Riccardo Crotti (Parabiago); Enrico Endrizzi (Mogliano); Mauro Nicolli (Bassano); Nicola Pedrazzani (Brescia); Fabio Poggi (Ipssar Genova); Tito Tebaldi (Noceto);  Matteo Fantini (Cesena Rugby); Gabriele Turroni (Rugby Cesena 95); Giorgio Bernasconi, Giorgio Di Laura, Francesco Forte, Andrea Todini, Pietro Valcastelli (Lottomatica Roma); Gianclaudio Buonasera (R. Clan Messina); Leonardo Cartei, Francesco Fronzoni, Filippo Vezzosi (Gipsi Prato); Emiliano Ciriaco, Plinio Sciamanna  (Gran Sasso); Pasquale De Franco (CIT Benevento); Marco Di Massimo (Conad L’Aquila);  Davide Duca, Giulio Rubini (Frascati); Dario Fantozzi (Livorno); Fabio Fiore (Partenope); Lorenzo Fiillo, Andrea Ilario, Simone Milazzo, Gianmaria Trimarco  (Lazio & Primavera); Eugenio Martinelli (Sannio); lessando Speziali (Ist. Capitini); Raffaele Timperi (Unione Capitolina); Stefano Udine (Milan); Danilo Zappalà (Catania).

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl