MONDIALI A PARIGI: UN ITALIA UNDER 19 "DI PESO"

07/apr/2003 19.16.04 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Roma, 7 aprile 2003

 

UN ITALIA UNDER 19 “DI PESO”

DA DOMANI A PARIGI PER I MONDIALI DI CATEGORIA

TECNICI ENTUSIASTI DELLA QUALITÀ FISICA DEGLI AZZURRINI

Jesolo - Un ultimo ritocco ai convocati (la seconda linea romana della capitolina Francesco Della Ceca al posto del rodigino Reato) e la Nazionale Italiana U.19 si accinge domani a raggiungere la Francia (Area di Parigi) per partecipare alla Coppa del Mondo Under 19.

Il “Mondialino” raduna le 32 migliori squadre del mondo e l’Italia figura fra le 16 squadre che si batteranno per il Titolo Iridato.

In preparazione alla Coppa del Mondo gli Azzurri hanno incontrato, in occasione del Sei Nazioni, le migliori squadre europee dimostrando finalmente di essere competitivi. Vincenzo Troiani che, con Gianluca Guidi, ha la responsabilità tecnica del XV azzurro, introduce possibilità e prospettive della squadra italiana:

“Alla luce delle quattro partite disputate contro Galles, Inghilterra e Scozia (2 volte), si è avuta la dimostrazione che i nostri ragazzi si sono adeguati al miglior livello internazionale. Abbiamo sfiorato più volte il successo pieno, non raggiunto solo per alcune ingenuità. Con la Scozia, ad Aberdeen, il successo ci è mancato solo perché l’arbitro (per un errore non voluto) ha fischiato in anticipo di 5 minuti la fine della partita. Il match l’avevamo in pugno in quanto la nostra superiorità fisica aveva avuto il sopravvento. Proprio questa è la novità positiva dei nostri ragazzi: la buona qualità fisica superiore a quella degli avversari che abbiamo incontrato. Atleticità superiore, tanto a livello degli Avanti che dei tre quarti, dove la media degli azzurrini è di 90 chili di peso”.

- Dunque, questa Nazionale U19 presenta quelle caratteristiche fisiche che da tempo i nostri vanno cercando per creare un serbatoio di giocatori solidi e di stazza internazionale utili per le massime espressioni del nostro rugby…

“Si credo proprio che in questa squadra vi siano quei talenti, anche fisici, che da anni stiamo cercando. Per esempio le 2 seconde linee Saccà e Bernabò, la terza linea Zanni, il mediano di apertura, già terza linea, Pavin e, quindi, il centro Pratichetti e l’estremo Patrizio entrambi ancora Under 18 ed entrambi di 94 chili di peso…”

Questi gli aspetti positivi del XV azzurro. Quali quelli negativi?

“Non siamo ancora capaci di sfruttare, come gli altri, le occasioni che ci creiamo. Noi siamo in grado di realizzare situazioni per 7 mete e ne segniamo 2. Gli altri, per esempio le rappresentativa dell’area Sei Nazioni, su 4 occasioni ne realizzano 3. Ciò che ci tradisce, ancora, è una certa sorta di ansia che ci frena. Come nella partita contro il Galles, disputata a Roma, quando sembrava che i ragazzi quasi non riuscissero a ragionare, ma questo difetto, dovuto alla mancanza di esperienze ad alto livello, siamo riusciti a superarlo nel corso della stagione. Siamo certi di far bene in questo campionato che consideriamo il nostro mondiale. Affrontiamo nella prima partita l’Irlanda (che quest’anno si è sottratta al nostro confronto) e con i risultati di quest’anno alla mano (noi bene con il Galles e meno bene con gli inglesi e loro male con il Galles e meglio con l’Inghilterra) la partita d’esordio si presenta molto equilibrata e noi siamo convinti di potercela fare, raggiungendo quindi il nostro primo obiettivo di entrare fra le prime 8 al mondo. Poi, se vinciamo il primo incontro, ci toccherà quasi certamente la Nuova Zelanda e lì…disco rosso. E poi, secondo il tabellone, dovremmo trovare la Scozia, sicuramente alla nostra portata. Superato questo scoglio, i successivi avversari dovrebbero essere una delle 2 squadre già incontrate quest’anno: Galles o Inghilterra. Quando dico, dunque, che può essere il nostro mondiale è perché abbiamo la possibilità di prenderci delle belle rivincite”.


Questi i convocati

Alessio Battisti, Francesco Della Ceca, Matteo Pratichetti, Gregorio Rebecchini, Giulio Toniolatti (UR Capitolina); Albeto Contessa, Nicola Pavin, Andrea Pietrobon, Andrea Sartoretto (Benetton Treviso); Roberto Mariani, Luigi Milani, Marco Rosa (Conad L'Aquila); Valerio Bernabò, Emanuele Leonardi, Giovanni Maria Manozzi (Lazio e Primavera); Leonardo Ghiraldini, Luca Matteraglia (APS Petrarca Padova); Willem Jacopo Reitsma, Andrea Saccà (Livorno); Francesco Brillante (Cardiff); Andrea Ceccato (Ruggers Tarvisium); Marco Coletti (Overmach Parma); Enrico Patrizio (Mogliano); Renzo Puccini (Valpolicella); Stefano Oliviero (Rugby Rovigo); Alessandro Zanni (Udine)

La partenza per la capitale francese avverrà martedì 8 aprile con volo delle 12.45 da Venezia mentre  il rinetro in Italia è previsto per il 21 aprile.

 

SUPER 10: DOMANI A ROMA ANTICIPO DELLA 14° GIORNATA

LOTTOMATICA CONTRO L’APS PETRARCA PADOVA

Roma – Si gioca domani al “Tre Fontane” di Roma, alle 15.30, l’anticipo della quattordicesima giornata del Campionato Nazionale Super 10, fra la Lottomatica e l’APS Petrarca Padova. A dirigere l’incontro il napoletano Antonio Lombardi. Anticipo reso necessario dall’impegno, nel prossimo weekend, dei padovani per l’andata della semifinale della Coppa Europea Parker Pen Shields contro la squadra gallese del Caerphilly (prima partita in Galles). I padovani troveranno una Lottomatica Roma alle prese con una situazione societaria complicata.

 

FINDOMESTIC SUPER 10 (anticipo 14° Giornata)           8.04.03 – 15.30

Lottomatica Roma – APS Petrarca Padova                                   arb. Lombardi (Napoli)

G.d.l. Passacantando (L’Aquila) e Mazza (Napoli)   Quarto Uomo: Cecere (Napoli)

 

 

SUPER 10 U.21: OVERMACH PARMA VINCE A L’AQUILA

E VA IN FUGA CON L’APS PETRARCA PADOVA

DOMENICA PROSSIMA LO SCONTRO DIRETTO A PADOVA

Roma – Sempre più avvincente il Campionato Super 10 Under 21. Al termine della quattordicesima giornata, i risultati delle squadre di vertice hanno visto rivoluzionata la testa della classifica. La sconfitta del Petrarca a Calvisano insieme a quella della Benetton a Rovigo, ed alla vittoria per 49 a 14 dell’Overmach Parma a L’Aquila (e non la sconfitta come erroneamente annunciato) ha fatto in modo che la leadership della classifica sia passata nelle mani del XV parmense (Overmach) con 57 punti, seguito da Padova a 56 e da Treviso con 51 punti. La Conad L’Aquila, staccata al quarto posto, con 43 punti, guida il gruppo delle formazioni di mezza classifica. Nel prossimo turno la situazione potrebbe subire ulteriori variazioni con lo scontro di vertice fra le due capolista.

 

Under 21                    14° Giornata

Rovigo Rugby                                     Benetton Treviso                     =          20  -  05          (4-0)

Conad L’Aquila                                  Overmach Parma                     =          14  -  49          (0-5)

Ghial Amatori & Calvisano                  Aps Petrarca Padova               =          32  -  20          (5-0)
Marchiol Silea                         Skg Gran Parma                      =          07  -  53          (0-5)

Lottomatica Roma                               Arix Viadana                           =          05  -  146        (0-5)

 

**** tra parentesi i punti attribuiti in classifica.

 

Classifica: Overmach Parma 57; Petrarca Padova 56; Benetton Treviso 51; Conad L’Aquila 43; Arix Viadana 40; Skg Gran Rugby 35; Ghial Calvisano 31; Rovigo 17; Marchil Silea 6; Lottomatica -1

 

Prossimo turno          domenica 13 aprile 2003

Arix Viadana – Marchiol Silea; Skg Gran Parma – Ghial Calvisano; Aps Petrarca Padova – Overmach Parma; Conad L’Aquila – Rovigo; Benetton Treviso – Lottomatica Roma.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl