RUGBY - LA COPPA DEL MONDO 2007 IN FRANCIA

10/apr/2003 21.56.28 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Roma, 10 aprile 2003

 

LA COPPA DEL MONDO 2007 IN FRANCIA

DECISIONE PRESA OGGI A DUBLINO DAL COUNCIL DELL’IRB

Dublino – Il Council dell’International Rugby Board (IRB), a cui prende parte il Presidente della FIR Giancarlo Dondi, ha deciso, oggi, di assegnare alla Francia l’organizzazione della Coppa del Mondo 2007 (RWC 2007). A favore della Francia (l’altra candidata era l’Inghilterra) hanno votato in 18 (contro 3), come appare nel sito ufficiale dell’IRB.

E’ sempre dal sito IRB, arriva il primo commento della vittoria francese da parte dell’Acting Chairman Syd Millar: “Fare una scelta fra le candidature molto ben preparate da due delle più importanti e influenti nazioni del rugby nel mondo non è stato facile per il nostro Council. Comunque – prosegue Millar – abbiamo sempre avuto la certezza che sia Francia che Inghilterra sono in grado di organizzare una Coppa del Mondo davvero memorabile”. Il Council ha anche deciso che le date della RWC 2007 dovranno essere a cavallo dei mesi di settembre e ottobre e si svolgeranno in 13 città, fra cui ci sono anche le capitali di Irlanda, Galles e Scozia (Bordeaux, Lens, Lione, Marsiglia, Montpellier, Nantes, Parigi, Saint Denis, Saint Etienne, Tolosa, Dublino – Lansdowne Rd., Cardiff – Millenium Stadium, Edinburgo – Murrayfield).

Fra gli argomenti, discussi nel corso del Council, c’è stata anche la possibilità di dividere la Coppa del Mondo in due parti (da un lato le squadre più forti per il titolo e dall’altra un secondo gruppo, allargato, per un’altra coppa) ma, come annuncia Millar: “si è preferito di lasciare le cose come stanno (ossia 20 squadre partecipanti divise in 4 gruppi da 5) per permettere di avere una maggiore diffusione del nostro sport a livello mondiale ed in particolare nei paesi in via di sviluppo rugbistico. Infatti, il sogno di poter giocare in uno scenario di livello mondiale, al fianco dei giganti del rugby, è e rimane una delle massime aspirazioni di molte nazioni e dei loro giocatori”.

 

 

I PROVVEDIMENTI DEL GIUDICE SPORTIVO:

IN SERIE B 2 PUNTI DI PENALITA’ ALLA BASSA BRESCIANA

Roma – Il Giudice Sportivo ha reso noti questa mattina i provvedimenti disciplinari adottati nella sua riunione di ieri, in merito alle gare dei campionati nazionali disputate nel week end del 5/6 aprile scorso.

Per quanto riguarda il Campionato Nazionale di Serie A il G.S. ha inflitto una gara di stop ai giocatori Gabriele Angelini della Lazio & Primavera,  Josè Santiago Baya’ del Rugby Reggio (per entrambi squalifica automatica)  e  Andrea Lombardi de I Cavalieri R. Prato.

In serie B, invece, rilevata la posizione irregolare di uno dei giocatori della Bassa Bresciana,  schierato in campo domenica scorsa nel match contro il Pro Recco, il Giudice Sportivo ha dichiarato la società lombarda perdente con il risultato del campo (37 a 10 in favore dei liguri) ed ha inflitto alla stessa 2 punti di penalizzazione in classica. Pertanto, alla luce di tale provvedimento,  la classifica del girone A della serie B risulta così modificata:

Botticino 61, Pro Recco 59, CUS Genova 50, Amatori & Calvisano 46, Bassa Brescia 41, CUS Verona e CUS Milano 26, AS Milano 25, Parabiago 21, Atofina Rho 13.

Il G.S.  ha, inoltre, adottato le seguenti sanzioni disciplinari a carico di giocatori militanti nel campionato di serie B:

3 gare di squalifica: Marco Calevi (Viterbo), Simone Morganti (Cecina), Francesco Meloni (Viterbo), Manuel Niccoli (Cecina), Valerio Ubaldi (Cecina).

2 gare di squalifica: Daniele Cantagalli (Castel S. Pietro), Alessandro Gunnella (Rieti), Federico Letinic (Am. & Calvisano).

1 gara squalifica automatica: Fabio Battagello (Livorno)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl