DOPING: LA FIR VIGILA E CONFIDA NELL'ESTRANEITA' DEI SUOI AFFILIATI

17/apr/2003 16.58.02 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Roma, 17 aprile 2003

 

DOPING: LA FIR VIGILA

E CONFIDA NELL’ESTRANEITA’ DEI SUOI AFFILIATI

Roma - La FIR ha preso conoscenza, da dispacci di agenzie giornalistiche, che due suoi tesserati sono stati inseriti nell’elenco degli indagati in relazione a problematiche di doping.

La FIR, mentre rimane perplessa sull’effettivo coinvolgimento di due suoi tesserati, è certa che essi saranno in grado di dimostrare la loro estraneità ai fatti e ribadisce la propria totale condanna a qualsiasi pratica doping, condividendo nel senso più ampio qualsiasi azione volta a debellare e combattere questa pratica immorale, nociva ed anti sportiva.

La FIR attende gli sviluppi della situazione per prendere eventuali provvedimenti del caso al fine di salvaguardare l’immagine sportiva del Rugby.

 

 

COPPA DEL MONDO U.19 IN FRANCIA

L’ITALIA PERDE CON IL GIAPPONE 10 A 29 (10-5)

Sucy en Brie (Parigi) Come è successo per 2 volte nel corso della Coppa del Mondo Under 21 dello scorso anno, a livello giovanile, il Giappone si rivela ancora una volta la bestia nera dell’Italia. Infatti la squadra Under 19 del Sol Levante ha superato ieri gli Azzurrini per 29 a 10, dopo che il primo tempo si era chiuso con la squadra guidata da Troiani e Guidi in vantaggio per 10 a 5.

Ma un secondo tempo molto concreto dei giapponesi, ed in particolare della seconda linea Idetoshi, autore di 3 mete in 20 minuti, ha ribaltato completamente il risultato.

A questo punto l’Italia Under 19 il giorno di Pasqua, affronterà nella finale per l’undicesimo posto, in programma a Francoville (ore 10.00), la Russia, battuta ieri dalla Georgia per 16 a 8.

 

IL TABELLINO

ITALIA: Patrizio; Rosa, Pratichetti (dal 13’ s.t. Sartoretto), Matteraglia (dal 22’ s.t. Pietrobon), Mariani (dal 1’ s.t. Costantini e dal 33’ s.t. Manozzi); Rebecchini, Toniolatti; Zanni, Oliviero (dal 9’ s.t. Contessa), Leonardi, Bernabò, Della Ceca; Ceccato, Puccini (dal 1’ s.t. Ghiraldini), Milani (dal 25’ p.t. Coletti).

GIAPPONE: Hirushi; Yuta, Keisuke, Kumaki, Shuhei; Kjomhei, Fujaki; Yusuke, Ryota, Shuhei; Keisuke (dal 31’ p.t. Hidaru), Idetoshi; Takashi (dal 1’ s.t. Masamoru), Toshifumi (dal 6’s.t. Hirochi), Keni.

ARBITRO: Waine Barness (Ing)

MARCATORI: P.T. – 19’ m. Hirushi, 25’ c.p. Rebecchini, 33’ m. Bernabò tr. Rebecchini (10-5). S.T. – 5’ m. Idetoshi tr. Kjomhei, 8’ m. Shuhei, 11’ m. Idetoshi, 24’ m. Idetoshi tr. Kjomhei (10-29).

 

NUOVA ZELANDA IN  FINALE PER IL 1° POSTO

CONTRO IL SUDAFRICA

Parigi - I Baby Blacks, Campioni del Mondo uscenti,  che ieri a Massy hanno superato l’Argentina 27 a 24, hanno conquistato per il terzo anno consecutivo l’accesso alla finale per il 1° posto. Domenica prossima, 20 aprile, a contendergli il Titolo Iridato saranno i giovani Springboks sudafricani che ieri a Marville  hanno infranto i sogni della Francia di conquistare il 19° Trofeo di fronte al pubblico di casa, superandola  20 a 15.

Le finali per il 1° e 3° posto si svolgeranno entrambe allo stadio “R. Bobin” di Bondoufle  nel pomeriggio di domenica (Nuova Zelanda – Sudafrica alle 17, Francia – Argentina alle 15), tutte le altre sui vari campi in contemporanea alle 10 del mattino.


 

I RISULTATI DELLE SEMIFINALI (mercoledì 16 aprile)

Massy                             Nuova Zelanda   – Argentina  27 - 24

Marville                           Francia – Sudafrica                15 - 20

Creteil                             Irlanda – Scozia                     28 - 22

Viry Chatillon                   Galles – Inghilterra                 11 - 15

Houilles                           Italia – Giappone                    10 - 29

Bonneuil                          Georgia – Russia                    16 - 8

Meaux                             Namibia – Romania                16 - 11

Vitry/Seine                       Canada – Corea                     10 – 15

 

 

LE FINALI (20 aprile)

Bondoufle, 17.00              Nuova Zelanda – Sudafrica (1° - 2° posto)

Bondoufle, 15.00              Argentina – Francia (3° - 4°)

Boulogne, 10.00                Irlanda – Inghilterra (5° - 6°)

Clamart, 10.00                  Scozia – Galles (7° - 8°)

Suresnes, 10.00                Giappone – Georgia (9° - 10°)

Francoville , 10.00            ITALIA – RUSSIA (11° - 12°)

Gennevilliers, 10.00           Namibia – Corea (13° - 14°)

Elancourt, 10.00               Romania – Canada (15° - 16°)

 

 

LE SANZIONI DEL GIUDICE SPORTIVO

Roma –Questi i provvedimenti disciplinari adottati dal Giudici Sportivo in merito alle gare dei  Campionato Nazionali Super 10, serie A, B, e Femminile, disputate lo scorso week end.

 

FINDOMESTIC SUPER 10

1 gara di squalifica: Herman Mazino (Conad L’Aquila)

SERIE A

2 gare di squalifica: Rocco Catillo (Benevento).

1 gara di squalifica: Carmelo Mattei (I Cavalieri R. Prato)

SERIE B

2 gare di squalifica: Bartolomeo Boni (Bassa Bresciana); Luca Dalan (CUS Padova)

1 gara di squalifica: Marco Meraviglia (Parabiago); Juri Recli (CUS Milano); Stefano Sinibaldi (Segni)

FEMMINILE

Squalifica automatica: Roberta Girando (Riviera del Brenta) e Michela Tondinelli (CUS Roma)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl