COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY - XXII GIORNATA: FIAMME ORO RUGBY v F&M Cus Verona 38-11

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY - XXII GIORNATA: FIAMME ORO RUGBY v F&M Cus Verona 38-11. COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY LE FIAMME BATTONO VERONA E CHIUDONO IL GIRONE IN TESTA Ben 93 punti in classifica che valgono il primo posto, miglior attacco e miglior difesa del Girone 1 della Serie A: questi i numeri che consentono alle Fiamme Oro Rugby di accedere ai playoff promozione come "prima della classe" e di affrontare nelle semifinali la prima in classifica del Girone 2, la Capitolina, in un derby tutto "romano".

Persone Cristiano Morabito, Danilo Beretta, Rocco Salvan, Guido Barion, Nicola Benetti, Giuseppe Sapuppo, Valerio Vicerè, Alberto Cazzola, Michelini E, Roberto Mariani, Giovanni Massaro, Roberto Mariani NOTE, Sven Valsecchi, Enrico Michelini, Testa Ben, M Cus Verona
Luoghi Roma, Piacenza, Verona, Rovigo, Ponte Galeria
Organizzazioni Fiamme, Guardia di Finanza, Polizia di Stato
Argomenti sport, rugby, calcio

13/mag/2012 23.10.08 Cristiano Morabito - Responsabile Ufficio Stampa F Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

 

LE FIAMME BATTONO VERONA E CHIUDONO IL GIRONE IN TESTA

 

Ben 93 punti in classifica che valgono il primo posto, miglior attacco e miglior difesa del Girone 1 della Serie A: questi i numeri che consentono alle Fiamme Oro Rugby di accedere ai playoff promozione come “prima della classe” e di affrontare nelle semifinali la prima in classifica del Girone 2, la Capitolina, in un derby tutto “romano”.

Ma le Fiamme oggi hanno faticato non poco, soprattutto nella prima frazione di gioco, prima di aver ragione di un Cus Verona che ha dimostrato ampiamente di non essere più la squadra battuta all’andata e di non essere venuta a Ponte Galeria per una gita di fine stagione, ma per onorare al meglio un campionato che, quest’anno, gli ha riservato più amarezze che gioie.

Il Cus inizia di gran carriera e, da subito, mette in difficoltà i padroni di casa un po’ spiazzati dall’avvio arrembante degli ospiti. Gli scaligeri vanno a segno per primi al 15’ con Enrico Michelini dalla piazzola, punendo gli errori nel controllo di palla commessi fino ad allora dal XV cremisi. La sveglia per gli uomini di Valsecchi arriva al 17’ quando il capitano Roberto Mariani (oggi “Man of the match”) recupera un pallone e, dopo averlo calciato in area di meta, trova Giovanni Massaro che lo schiaccia in tuffo e segna i primi cinque punti per le Fiamme: 5-3. Le due squadre continuano ad affrontarsi ad armi pari commettendo numerosi errori sia nel gioco alla mano che al piede, complice il forte vento. Al 28’ è ancora capitan Mariani che, ricevuto il pallone, con un guizzo tra le maglie avversarie, dopo varie finte, lo deposita oltre la linea: 10 a 3. Ma i veneti non demordono e cercano comunque di colpire la squadra di casa che alterna sprazzi di bel gioco a momenti meno esaltanti. È ancora Michelini che al 32’ accorcia le distanze dalla piazzola, portando sotto gli ospiti sul 10 a 6. La chiusura dei primi quaranta minuti è però tutta di marca cremisi. Al 37’, dopo un’azione dirompente della seconda linea Alberto Cazzola che brucia in velocità gli avversari sulla metà campo, l’ottimo Roberto Mariani riceve e schiaccia in meta: 17 a 6.

Al rientro in campo le Fiamme fanno subito la voce grossa e dopo tre minuti è il tallonatore, Valerio Vicerè, a mettere a segno di forza la meta che consente ai cremisi di conquistare il punto bonus: 24 a 6. Ma c’è anche spazio per gli ospiti che al 14’ mettono a segno altri cinque punti con Bergamin che, complice un buco tra le maglie dei padroni di casa, porta lo score sul 24 a 11. Ma la risposta delle Fiamme non si fa attendere e arriva tre minuti dopo con Giuseppe Sapuppo: ricevuto il pallore da capitan Mariani sul lato destro del campo schiaccia in meta e porta il XV della Polizia di Stato sul 31 a 11, grazie anche alla trasformazione di Nicola Benetti. Negli ultimi minuti c’è spazio per numerose sostituzioni da ambo le parti e il match sembra avviarsi al termine per entrambi i team. C’è invece ancora spazio per l’ultimo guizzo delle Fiamme al 39’ con Guido Barion che mette a segno, di forza, la sesta ed ultima meta per i padroni di casa, chiudendo l’incontro sul 38 a 11.

“Avevo detto che quella di oggi non sarebbe stata una passerella di fine stagione – ha dichiarato coach Valsecchi – e così è stato. Il Verona, all’inizio, ci ha messi in seria difficoltà, dimostrando di voler onorare l’ultima di campionato al meglio. Il nostro merito è stato quello di riuscire a riprendere le redini del gioco e di riportare l’incontro sui giusti binari. Ora inizia una nuova fase e faremo di tutto per raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati ad inizio stagione”.

Domenica prossima, 20 maggio, le Fiamme Oro Rugby affronteranno fuori casa la Capitolina (prima classificata del Girone 2 della Serie A), nella prima delle due semifinali valide per i playoff promozione. Sarà un derby tutto “romano e italiano”, dato che entrambe le squadre giocano nella Capitale e sono composte interamente solo da giocatori italiani. L’altra semifinale, invece, vedrà confrontarsi i Lyons Piacenza e il San Donà.

 

 

IL TABELLINO

 

XXII GIORNATA A1: FIAMME ORO RUGBY v CUS VERONA 38-11 (pt 17-6) 

 

FIAMME ORO Rugby: Barion, Mariani, Sapuppo (Boarato 37’ st), Massaro, De Gaspari (38’ st Andreucci), Forcucci, Benetti (Baldini 23’ st), Cerasoli, Zitelli (Bottino 23’ st), Maestri, Cazzola, Santelli (Riedi 18’ st), Cerqua (Gasparini 18’ st), Vicerè (Lombardo 37’ st), Cocivera (Di Stefano 33’ st)

All.: Sven Valsecchi – Rocco Salvan

 

CUS VERONA: Favaretto, Lindaver, Martinucci (Liboni 29’ pt), Michelini, Del Bubba, Rodriguez, Mariani (Fedrzoni 23’ st), Lorenzetto (Pizzardo 33’ st), Carugi (Corso 29’ pt, Schiesaro 31’ st), Bergamin, Paghera, Filippini (Zardin 18’ st), Michelini, Neethling, Mutascio (Munteanu 15’ st)

All.: Danilo Beretta

 

ARBITRO: Sgardiolo (Rovigo).

MARCATORI:

p.t.: 15’ cp Michelini (0-3); 17’ m Massaro (5-3); 28’ m Mariani (10-3); 32’ cp Michelini E. (10-6); 37’ m Mariani tr Benetti (17-6)

s.t.: 3’ m Vicerè tr Benetti (24-6); 14’ m Bergamin (24-11); 17’ m Sapuppo tr Benetti (31-11); 39’ m Barion tr Boarato (38-11)

 

Crush military watch “Man of the match”: Roberto Mariani

 

NOTE:

spettatori: 250

punti classifica: Fiamme Oro 5 – Verona 0

 

Roma, 13 maggio 2012

 

Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl