FINALE SUPER 10 A PADOVA: DESIGNATO L'ARBITRO ROMANO DE SANTIS

Primavera  e Unione R. Capitolina. la partita si disputerà con inizio alle ore 18.30 e per

27/mag/2003 17.31.07 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Roma,  27 maggio 2003

 

FINALE SUPER 10 A PADOVA

DESIGNATO L’ARBITRO ROMANO DE SANTIS

L'ONORE DEL FLAMINIO PER LA FINALE UNDER 19

Roma - Il fischietto romano Giulio De Santis è stato designato dal CNAr, la Commissione Nazionale Arbitri della FIR, per dirigere la finalissima del Super 10 in programma sabato prossimo, 31 maggio, al Plebiscito di Padova (ore 16.30) tra Ghial Am. & Calvisano e Benetton Treviso. Ad assistere l’arbitro internazionale De Santis i giudici di linea Salvatore De Falco (Napoli) e Roberto Orlandini (Roma). Quarto uomo Stefano Rosamilia di Colleferro, Roma.

Avrà l'onore dello Stadio Flaminio, invece, la finale del Campionato Nazionale Under 19 che ha visto arrivare al match decisivo per l'aggiudicazione del Titolo Tricolore due squadre romane: Lazio & Primavera  e Unione R. Capitolina. la partita si disputerà con inizio alle ore 18.30 e per festeggiare l'evento sarà preceduta da una manifestazione di giovanissimi rugbisti a livello U.7, U.9 e U.11.    Queste le designazioni arbitrali rese note questa mattina per le partite in programma nel week-end.

 

FINALE FINDOMESTIC SUPER 10                                  31.05.03 – ore 16.30

Padova, Stadio Plebiscito

Ghial Am. & Calvisano – Benetton Treviso       arb. De Santis (Roma)ù

g.d.l. De Falco (Napoli) e Orlandini (Roma). Quarto Uomo: Rosamilia (Colleferro, Roma)

 

FINALE SUPER 10 UNDER 21                                           31.05.03 – ore 14.00

Padova, Stadio Plebiscito

Arix Viadana – APS Petrarca Padova                                      arb. Damasco (Napoli)

G.d.l. Guerrieri (Treviso) e Commone (Napoli). Quarto Uomo: Conte (Napoli)

 

FINALE CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 19         2.06.03

Roma, Stadio Flaminio o Tre Fontane

Lazio & Primavera – Unione R. Capitolina                                Milan (Rovigo)

G.d.l. Siligardi (Rovigo) e Rebuschi (Rovigo)

 

“FINAL FOUR” UNDER 17                                                1.06.03

Cesena, inizio gare ore 12.00

Amatori R. Milano, Amatori R. Calvisano, Gispi Prato, Benetton Treviso

Arbitri: Cenci (Roma), Bavero (Treviso) e Sorrentino (Milano)

 

RECUPERO CAMPIONATO NAZIONALE SERIE A      28.05.03 – ORE 15.30

Reggio Emilia, campo Canalina

Ceram. Majorca Reggio – Femi CZ CUS Ferrara                      arb. Peri (Brescia)

 

CAMPIONATO NAZIONALE SERIE C (fase finale seconde classificate per la promozione)

Girone 1  - 1.06.03 – ore 16.30 a Leno, campo comunale di Rugby

Biella – Monselice                                                                   arb. Peri (Brescia)

Girone 2 -  1.06.03 – ore 15.30 a Pomigliano d’Arco, Napoli

Arezzo – Milazzo                                                                     arb. Lombardi (Napoli)

 

 

AL MODENA LA FINAL FOUR DI B

AL FRASCATI LA FINAL SIX DI C

Roma -  Ultima settimana rugbistica della  stagione 2002-2003. Si avranno, infatti, nel week end i verdetti relativi allo scudetto del Super 10 - con la finale di sabato 31 maggio a Padova tra  Ghial Am. & Calvisano – Benetton Treviso - del Super 10 Under 21  (finale sabato 31 maggio a Padova, Arix Viadana – Aps Petrarca Padova), del Campionato Under 19 (finale lunedì 2 giugno a Roma, Lazio & Primavera – Unione R. Capitolina), e del Campionato di Serie A (domani, mercoledì 28 maggio, recupero Reggio – Cus Ferrara, ma il campionato è vinto dal Leonessa Brescia e retrocesse sono Fiamme Oro e CUS Ferrara). Rimane anche semi aperto il Campionato di Serie C la cui “Final Six” è stata appannaggio del Frascati che dopo aver pareggiato a Livorno con la formazione dell’Asti per 12 a 12, si è aggiudicato il Trofeo  in virtù della differenza mete. Domenica, infatti, è in programma l’ultimo turno della fase finale per determinare le ultime 4 promosse alla serie B.

Invece, la serie B ha già chiusi i battenti con il successo nella “Final Four” del  Modena sul Veneziamestre al Battaglini di Rovigo per 16 a 13. Ecco il tabellino.

 

VENZIAMESTRE - MODENA, 13 – 16 (p.t. 3 – 13)

MODENA: Aldrovandi; Cortese (10' s.t. Rinaldi), Sasdelli, Ivanciuc, Zancuoghi; Nichitean, Mazzi; Di Comite, Pasin, Torraga; Coggi, Bolognesi; Rossi, Zanini, Camusso (10' s.t. Ferrari). All. Ogier.

VENEZIAMESTRE: M. Merlo; Pizzati (23' s.t. M. Simionato), I. Merlo, Grosso, Papadia; Babbo, Chiavon; Lupato (7' p.t. Baratella, 27' s.t. Santin), De Rosa, A. Simionato; Valentini, Volpato; Chizzali, Cecchetto, Alioto (36' s.t. A. Gasparello). All. Bonetto.

ARBITRO: N. Dordolo di Udine.

MARCATORI: 16' e 21' c.p. Nichitean, 32' c.p. Babbo, 37' meta Cortese tf. Nichitean. Ripresa: 7' c.p. Babbo, 15' meta Pizzati tf. Babbo, 35' c.p. Nichitean.

 

TRASFERIMENTI GIOCATORI:

SONO 19 I “MANDATARI”

Roma – Per la prima volta quest’anno la stagione dei trasferimenti dei giocatori di rugby si aprirà all’insegna della figura dei “Mandatari FIR”. E’ questo il termine nell’art. 39 dell’ R.O. FIR per definire coloro che sono meglio conosciuti come Procuratori o Agenti.

A luglio del 2001 si è tenuto il primo esame per Mandatari FIR e ad ottobre è stato definito il primo Elenco Ufficiale in federazione. 

Dalla selezione per esami e titoli sono stati scritti a tale evento 19 Mandatari:

SGORLON Giorgio (Presidente Assorugby), Venezia; BARTOLI Giorgio, Bologna; BERTO Francesco, Rovigo; BIANCO Rudy, Venezia; BORTOLUZZI Marco, Belluno; CORIA Sergio, Roma; DEL TODESCO FRISONE Francesco, Mogliano; DIANA Carlo, Roma; FERRARA Marco, Padova; GUERZONI Emanuele Cristiano, Vicenza; GUERZONI Sebastiano, Ferrara; LELY Arturo, L’Aquila; MASSIMI Lanfranco, L’Aquila; PAOLETTI Pino, Roma; PETRELLA Pasquale, Prato; SANTI Mercedes, L’Aquila; SCHIAVONE Stefano, Roma; VOLPE Giancarlo, Firenze; ZOLLET Vittorio, Belluno.

L’inserimento di questa figura presenta notevoli conseguenze pratiche in quanto viene ribadito nell’art. 39 del R.O. Fir che “Il tesserato giocatore ha la facoltà di farsi rappresentare, nei rapporti con la Società di appartenenza o nei confronti di Società terze alle quali, trovandosi nelle condizioni, intenda trasferirsi, da un mandatario con rappresentanza.

Il mandatario è obbligato a comportarsi secondo le regole di lealtà, correttezza e buona fede ed è sottoposto, in difetto, alle sanzioni previste dal regolamento di giustizia.

Il mandatario deve essere scelto tra gli iscritti in un apposito registro tenuto dalla Segreteria Federale, nei termini e con le modalità previste annualmente dal Consiglio Federale.”

Inoltre: “Il mandato deve essere espresso e produce i suoi effetti solo dal momento del deposito di apposito modello debitamente compilato presso la Segreteria Federale, che lo annota nel relativo registro.

Lo stesso vale per mandati conferiti da giocatori stranieri o provenienti da federazione straniera, non ancora tesserati che intendono tesserarsi per Società affiliate.

Nel registro dei mandatari sono altresì annotate le sanzioni disciplinari definitive irrogate in relazione all’esercizio della attività di mandatario.

Ciascun mandatario non potrà comunque rappresentare più di cinquanta tesserati giocatori e non più di sette per ogni società.

Il giocatore che nei rapporti con la Società di appartenenza o di società terze, utilizzi un mandatario, anche non munito di rappresentanza, od altro soggetto non iscritto nell’apposito registro o risulti cancellato o interdetto, oltre alla non opponibilità degli atti compiuti, è sottoposto alle sanzioni previste dal regolamento di giustizia.”

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl