ANCHE IL SINDACO DI ROMA VELTRONI AL FLAMINIO PER LA FINALE DEL CAMPIONATO U.19

Provincia, le due società si sono accordate per disputare la partita allo

29/mag/2003 17.32.36 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Roma,  29 maggio 2003

 

ANCHE IL SINDACO DI ROMA VELTRONI

AL FLAMINIO PER LA FINALE DEL CAMPIONATO U.19

Roma - Grande attesa a Roma per la finalissima del Campionato Italiano Under 19, che vede di fronte due squadre della Capitale: la Lazio & Primavera di Pierluigi Bernabò e l’Unione Rugby Capitolina di Claudio Tinari. A conferma dell’interesse di Roma per il Rugby, alla partita assisterà anche il Sindaco della Capitale, Walter Veltroni. Mentre è annunciata anche la presenza del neo Presidente della Provincia, Enrico Gasbarra e dell’uscente Presidente Provinciale, Silvano Moffa.

Per questo evento che esalta il lavoro a livello giovanile che si realizza a Roma e Provincia, le due società si sono accordate per disputare la partita allo stadio Flaminio, sperando che il richiamo sia sufficiente per raccogliere i tanti appassionati di Rugby della Capitale. Si è deciso anche di disputare il match lunedì 2 giugno sfidando il lungo ponte. Per evitare i calori ormai estivi si è scelto di iniziare la partita alle 18.30.

A sancire il clima di festa, il contorno prevede, a partire dalle ore 18,  la disputa di un mini torneo dedicato a bambini U.7, U.9, U.11.

 

FINALE DEL CAMPIONATO SUPER 10

CALVISANO E BENETTON DOMANI A PADOVA

Padova - Padova si avvia ad ospitare la grande giornata conclusiva del rugby italiano. Sono, infatti, in programma sabato le partite di finale del Campionato Findomestic Super 10 e Torneo Super 10 Under 21. I giovani entreranno in campo alle 14.00 schierando una di fronte l’altra l’APS Petrarca Padova e la sorpresa Arix Viadana.  A seguire alla 16.30 la sfida fra il Ghial Am. & Calvisano, trionfatore della regular season ed allenato da Gilbert Doucet, e la Benetton Treviso guidata da Craig Green, lo scorso anno finalista ma sulla panchina del Ghial. Le due squadre  ripropongono il match che le vide finaliste due anni fa’ quando a conquistare il Tricolore furono i veneti per 33 a 13.

Accanto alle due partite una serie di manifestazioni collaterali a questa festa del rugby italiano. In programma nella mattinata (alle 10) presso gli impianti della Guizza due seminari. Il primo di medicina sportiva che ha come temi “traumatologia del ginocchio” e “primo soccorso in campo”. Il seminario coordinato dal Prof. Nardacchione, si avvale della partecipazione dello staff medico della Nazionale Italiana.

Più propriamente tecnico il secondo seminario dedicato a tecnici e preparatori atletici, avente come relatori il CT John Kirwan ed il preparatore fisico della Nazionale, Pascal Valentini.

In programma, poi, alle 10.30 sempre alla Guizza, un torneo organizzato dal Petrarca Rugby dedicato ai giocatori veterani, chiamato “Old Super 10”.

Infine per il pubblico nell’area antistante il Plebiscito una serie di iniziative di animazione in collaborazione con gli sponsors ufficiai, a partire dalle 13.00. Per i ragazzi un particolare richiamo sicuramente sarà la possibilità di volare sullo stadio a bordo della mongolfiera “Lampogas

Infine come ogni anno la finale del massimo campionato coinciderà con la promulgazione e consegna dei vari premi CIAR.

Quanto alle squadre, Calvisano oggi ha disputato il suo ultimo allenamento nel pomeriggio. Domani è previsto il trasferimento a Padova con un allenamento presso lo Stadio Plebiscito. Quanto alla Benetton oggi il programma prevedeva riposo per tutti. Domani in mattinata, alle ore 10, ultimo allenamento al Monigo, quindi, pranzo ed alle 14.30 partenza per Padova.  Le condizioni dei giocatori vedono un solo atleta incerto, si tratta di Enrico Pavanello uscito malconcio dalla partita contro il Viadana.

 

 


 

A CARDIFF IL MEGLIO DEL SEVEN MONDIALE

PER L’ITALIA UN GIRONE DI FERRO

Cardiff – Con gli ultimi due tornei si avvia verso la conclusione il World Seven Series 2002/2003. Dopo cinque tappe (Dubai, Sudafrica, Australia, Nuova Zelanda ed Hong Kong) nei prossimi 10 giorni sono in programma i due tornei di Cardiff e Londra che concluderanno l’evento.

Anche gli Azzurri, dopo aver dovuto saltare il Torneo di Hong Kong per via della SARS, saranno presenti all’appuntamento mondiale.  Per comprendere il livello tecnico della manifestazione basti pensare che nella Nazionale della Nuova Zelanda che il 4 giugno affronterà a Wellington l’Inghilterra, figurano Malili Muliaina e Joe Rocococo, entrambi membri della Nazionale neozelandese di Seven, oltre che militare nella squadra dei Blues che hanno vinto in maniera trionfale il campionato di Super 12, che include le migliori squadre dell’emisfero australe.

Gli Azzurri scenderanno in campo sabato nella poule D dove figurano  Australia, Sudafrica e Scozia. Nella classifica del WSS l’Australia con 52 punti è quarta dopo Nuova Zelanda, Inghilterra e Figi,  mentre il Sudafrica è quinto. La Scozia è tredicesima grazie  ai 3 punti conquistati ad Hong Kong. L’Italia, invece, non ha ancora conquistato 1 punto.

Il regolamento del Seven prevede l’assegnazione dei punti per i finalisti, semifinalisti e quarti di finale per il Trofeo “CUP”, quello che  riguarda i primi due classificati di ogni poule. Prendono anche punti finalisti e semifinalisti del Trofeo “PLATE”, relativo ai terzi di ciascun girone ed anche il vincitore del “BOWL”.

Sabato alle ore 11.20 gli Azzurri di Marco Gabrielli affronteranno il Sudafrica. Si tratta di una formazione esperta che ha le sue punte in M. Schoeman, J. Pretorius e C. Jantjies. Alle 13.54 è in programma la sfida contro l’Australia. Nella Seven Aussie figurano Scott Barton, Michael Tabrett e Tom McVerry, stelle del Queensland Reds. Alle 18.28 sarà la volta della Scozia, formazione sicuramente alla portata degli italiani.  Domenica sono  in programma, quarti, semifinali e finali.

Gli Azzurri giunti a  Cardiff nella serata di ieri approfitteranno dei due giorni di vigilia al torneo per migliorare il livello di adattamento al gioco e di affiatamento.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl