FINALE SCUDETTO SUPER 10 A PADOVA: CALVISANO PER UNA PRIMA VOLTA, TREVISO PER IL 10° TRICOLORE

FINALE SCUDETTO SUPER 10 A PADOVA: CALVISANO PER UNA PRIMA VOLTA, TREVISO PER IL 10° TRICOLORE

30/mag/2003 16.51.12 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

[if !vml][endif]

Roma, 30 maggio 2003

FINALE SCUDETTO SUPER 10 A PADOVA

CALVISANO PER UNA PRIMA VOLTA

TREVISO PER IL 10° TRICOLORE

Padova - Alla fine la formula del Super 10 si dimostra perfetta. Campionato all’insegna dei brividi e dell’incertezza, semifinali combattute ed equilibrate, finale che premia il verdetto della regular season dominato da Calvisano e Treviso: Padova, Stadio Plebiscito, ore 16.30, diretta TV RAISPORT SAT.

I conti, dunque, tornano. Calvisano ha dimostrato di essere la migliore con due sole sconfitte (Benetton e Viadana); Treviso che chiude con tre sconfitte in campionato (Viadana, Calvisano e Roma!), a cui si aggiunge quella della semifinale di andata subita dal Viadana. Calvisano contro Treviso, ovvero Lombardia contro Veneto.

La sfida fra i due club ha vent’anni di vita, giacché la formazione della Bassa si affaccia al rugby solo nel 1970 per approdare 12 anni dopo in serie A, nel 1982. Treviso, invece, vanta ben 70 anni di storia ed una militanza in serie A che data 50 anni.

Dall’82 in poi le due formazioni si sono affrontate 38 volte con un bilancio, naturalmente, favorevole alla squadra più blasonata, Treviso con 33 vittorie. Queste le statistiche. Per quanto riguarda i tempi recenti la stagione presente, messo da parte il successo del XV di Doucet per 21 a 10 in Coppa Italia a Monigo (mancavano tutti gli Azzurri e, dunque, il test è poco attendibile), ha visto vittoriosi in campionato i due club una volta per uno. All’andata a Treviso del 1° dicembre il Benetton conquistò agevolmente la vittoria per 25 - 9, con il piede di Mason sugli scudi, mentre al ritorno, il 27 aprile, Calvisano con una meta di prepotenza di Vaccari riuscì nel finale ad avere il sopravvento per 25 - 19.

Treviso insegue il suo decimo scudetto. E da quando il campionato si conclude o con play off o con semifinali, ovvero dal 1987-88, ha sempre concluso al vertice: sette scudetti, sei play-off e tre semifinali, imponendosi come il club in assoluto più forte degli ultimi 20 anni.

Il Ghial Am. & Calvisano dal canto suo ha raggiunto due vote le semifinali ed è la terza volta consecutiva che disputa la finale. In entrambe le occasioni è stato sconfitto: nel 2001 da Treviso, lo scorso anno da Viadana. Statisticamente è in credito con la buona sorte.

Per quanto riguarda le formazioni, Doucet l’ha decisa già da ieri. La buona condizione atletica della squadra ha consentito all’allenatore francese di uscire senza infortuni dal match con il Petrarca una settimana fa’ e, quindi, di poter schierare la stessa formazione di sabato scorso.

Treviso, al contrario qualche problemino dallo scontro contro il Viadana se l’è portato dietro, ma il recupero di Brendan Williams e di Manuel Dallan è assicurato, così come la disponibilità di Pavanello

A Treviso, intanto, si stanno facendo i conti sulle graduatorie dei maggiori scudettati nella squadra di domani, In testa l’inossidabile Franchino Properzi a quota 6 (ma quattro a Milano), a 5 seguono Moscardi e Checchinato (per entrambi 4 a Treviso ed 1 a Rovigo); a quota 4 ci sono Troncon, Mazzariol, i due Dallan , Gritti, Perziano e Visentin.

Entrambe le squadre sono da oggi a Padova, anche Treviso ha preferito trascorrere la vigilia presso i cugini istallandosi alle “Padovanelle”. Dichiarazioni della vigilia all’impronta della serenità. Il tecnico della formazione lombarda, Doucet, ricorda il suo scudetto romano: “Qui la pressione è più alta di 3 anni fa’ a Roma. Per i capitolini raggiungere una finale dopo 51 anni era già un successo. Calvisano arriva alla terza finale della sua storia e consecutiva e sente fortemente l’esigenza di concretizzare il lavoro di questi anni. Ci siamo preparati senza lasciare niente al caso perché vogliamo vincere ad ogni costo. Siamo stati in montagna ad ossigenarci ed a scaricare il lavoro muscolare e poi abbiamo badato a raggiungere il massimo della concentrazione”.

Dal quartier generale della Benetton, mentre Green preferirebbe giocare in ore meno calde, a parlare è il capitano AleMoscardi, l’uomo forse più felice della Benetton per essere riuscito a vincere la lunga battaglia con i suoi tendini, e ritornare in squadra nel momento più importante della stagione. Per lui, alla sesta finale, il segreto per vincere è il seguente: “La finale va affrontata con grande lucidità e senza ossessione. La voglia di vincere è importante ma non si deve perdere serenità. Farsi prender dall’ansia significa sbagliare troppo e, quindi, perdere.

Treviso ha gettato nella mischia finale della stagione i suoi uomini più esperti - Moscardi, 34 anni, Checchinato, 33, Properzi, 37.

“L’esperienza in certi match - commenta ancora Moscardi - è fondamentale. E noi veterani abbiamo giocato così poco quest’anno, per una ragione o per un’altra, che di sicuro la voglio non ci manca. Io sono sempre convinto che nel rugby la tecnica conti molto ma che senza il carattere non si va lontano.

Così in campo

GHIAL AM. & CALVISANO: Ravazzolo; Vodo, Raineri, Zanoletti, Vaccari; Fraser, Griffen; De Rossi, Mayerhofler, C.Roux; Purll, Boardman; Perugini, Moretti, De Carli.

BENETTON TREVISO: Mason; Williams, Visentin, Dallan M., Dallan D.; Smith, Troncon; Parisse, Palmer, Garozzo; Checchinato, Pavanello; Properzi, Moscardi, Ribbens.

ARBITRO: Giulio De Santis (Roma)

G.d.l.: De Falco (Napoli) e Orlandini (Roma). Quarto Uomo: Rosamilia (Roma)

STADIO PLEBISCITO ESAURITO

ARRIVI ANCHE DA AUSTRIA E SLOVENIA

DIRETTA TV ORE 16.30 RAISPORT SAT

Padova - Mai come quest’anno l’attenzione per la conclusione del Super 10 è stata così alta. La LIRE che organizza l’evento, è certa di un’affluenza che supererà la capienza del Plebiscito. Prevendite e prenotazioni indicano che si supereranno i 9.000 e rotti posti disponibili. Il 60% degli spettatori è di area veneta .. Da Calvisano sono in arrivo 20 pullman, senza contare le auto al seguito, ed i sostenitori sulle tribuna del Plebiscito saranno oltre 2000. Prenotazioni sono arrivate, molte dalla Lombardia, dall’Emilia Romagna e tante dal Piemonte che sta riscoprendo alla grande il rugby. Arrivi dalla Toscana, dal Lazio e dagli Abruzzi. Dall’estero richiesta di tagliandi in particolare da Slovenia ed Austria.

Ampia la copertura da parte dei media. La diretta TV è assicurata dalla RAI (RAISPORT SAT ore 16.30 con telecronaca di Andrea Fusco). TELE+ NERO, che ha seguito tutto il campionato, offrirà alle 18.30 un ampio dietro le quinte, mentre differite sono state programmate su TELENORDEST e ODEON TV .

inoltre i due capitani Moscardi e Vaccari domani sera alle 22.00 saranno ospiti del popolare programma di RADIORAI UNO, “Zona Cesarini”.

Infine a dirigere l’incontro è stato chiamato il più “internazionale” degli arbitri italiani, il romano Giulio De Santis.

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Padova - La festa dello scudetto ha un calendario giornaliero molto intenso, con momenti di aggregazione e cultura nella mattinata e momenti agonistici nel pomeriggio.

Ore 10.00 presso l’impianto sportivo La Guizza seminario di medicina sportiva condotto dal prof. Nardacchione e lo staff medico della Nazionale. Argomenti: “traumatologia del ginocchio” e “primo soccorso in campo”

Ore 10.00 sala Guizza 2 seminario su tecnica e preparazione con il CT azzurro John kirwan ed il preparatore fisico azzurro, Pascal Valentini.

Ore 10.30 Torneo “Old Super 10” organizzato dal petrarca Rugby presso l’antistadio del Plebiscito.

Ore 13.00 Antistadio Plebiscito, iniziative di animazione degli sponsor ufficiali

Ore 13.30 Tour aereo sul dirigibile “Lampogas

Ore 14.00 Stadio Plebiscito, finale Super 10 Under 21, APS Petrarca Padova - rix Viadana

Ore 15.45 Premiazioni CIAR “VIP dell’anno”

Animazioni Under 8 Petrarca

Riscaldamento squadre

Consegna Premio “Fair Play 2003” a Paul Griffen

Ore 16.30 Finale Super 10, Ghial Am. & Calvisano - Benetton Treviso

Ore 18.00 Conferenza stampa allenatori e capitani

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl