MONDIALI UNDER 21 IN INGHILTERRA

Questa Italia, sulla carta, è un gruppo consolidato, frutto di un progetto

04/giu/2003 17.04.02 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Roma,  4 giugno  2003

 

MONDIALI UNDER 21 IN INGHILTERRA

DA DOMANI GLI AZZURRINI A TIRRENIA

Roma –Un’altra sostituzione dell’ultima ora tra i 26 convocati azzurri alla Coppa del Mondo U.21 in programma dal 13 al 19 giugno in Inghilterra. Al raduno che inizierà domani a Tirrenia mancherà, infatti, il pilone Claudio Russo del Gran Parma, dolorante alla schiena. In sua vece il tecnico Andrea Cavinato ha chiamato, sempre da Parma,  ma questa volta dall’Overmach, Antonio Maio. Il tecnico azzurro presenta così la spedizione:

-          Valore della squadra?

“Rispetto alla formazione che ha partecipato al Sei Nazioni è più competitiva, poiché i giocatori sono gli stessi ma hanno acquisito un’esperienza in più. Poi sono presenti Mirco Bergamasco, Barbini e Costanzo che, per infortunio o impiego nella Nazionale Assoluta, non erano presenti. E’, anche, probabile che Canale non sia completamente recuperato. L’importante è che questa squadra non giochi condizionata dalla presunzione della propria forza, ma nell’umiltà della conoscenza dei punti deboli.

-          Se darà il massimo dove può arrivare?

“Se riuscirà a farlo e gliene sarà data  la possibilità, sicuramente può giocare il primo match a testa alta contro la Francia e tranquillamente ambire ad uno storico successo sulla formazione transalpina. Può disputare una buona partita contro l’Australia e sicuramente superare il Giappone. L’importante, contro la Francia, è crederci. Quanto al Giappone, che lo scorso anno ci ha battuto ed è in grande crescita, non voglio neanche prendere in considerazione l’ipotesi di non vincere! Questa Italia, sulla carta, è un gruppo consolidato, frutto di un progetto realizzato già sette anni fa’ con Mario Lodigiani e Zeno Zanandrea. “

-          Problemi?

“L’unico problema è quello della gestione dei carichi di lavoro negli allenamenti. Infatti fra i 26 convocati 14 giocatori provengono da un’attività agonistica che si è appena conclusa. Tre hanno partecipato alla finale di Super 10 assoluta, 11, fra Petrarca e Viadana, alla finale del Super 10 U.21, uno alla finale Under 19. Mentre i rimanenti 12 si presentano con un’attività agonistica meno recente. Dovremo operare con molta attenzione asseconda delle condizioni di forma fisiche e mentali”. 

 

HEINEKEN CUP 03/04

TREVISO E CALVISANO AL VIA  IL 5 DICEMBRE

Dublino La European Rugby Cup ha annunciato la composizione delle sei poule che parteciperanno all’Heineken Cup 2003/2004.

Ogni poule è composta da quattro squadre, rappresentanti dei  Paesi partecipanti al Torneo  delle Sei Nazioni. Alla Heineken Cup prendono parte la  Francia e l’Inghilterra con sei squadre, il Galles con cinque, l’Irlanda con tre, e Scozia ed Italia con 2.  Le formazioni gallesi non rappresentano più club ma  fusioni a livello regionale  tra due o più club.

I Campioni d’Italia della Benetton sono inseriti nella Poule 5 assieme a Gloucester e Munster, protagoniste di due match indimenticabili nella scorsa edizione dell’Heineken Cup. La quarta squadra è la francese Bourgoin.

Ghial Amatori & Calvisano è inserita nella Poule 6 assieme al London Wasps, appena incoronata Campione della Zurich Premiership, al Perpignan, finalista quest’anno alla Heineken Cup, e alla rappresentativa regionale gallese Bridgend/Pontypridd.

Il primo turno è in programma dopo la Coppa del Mondo, il 5/6/7 dicembre 2003.


 

IL SEVEN SI SPOSTA IN CROAZIA

ANCHEL’ITALIA AL  TORNEO DI MAKARSKA

Roma – Mentre venerdì e sabato a Londra è in programma l’ultima tappa delle World Seven Series con la partecipazione della Nazionale Assoluta Italiana Seven, guidata da Marco Gabrielli, è in programma nel prossimo week-end del 7 e 8 maggio il Makarska 7’s in Croazia,  un Torneo organizzato dalla FIRA-AER, l’Ente che raduna il rugby europeo continentale. L’Italia parteciperà con una formazione Italia 2 affidata al tecnico Corrado Trame.  Al torneo partecipano 6 squadre in rappresentanza dei Paesi dell’aerea balcanica, assieme all’Italia e la Svizzera.

Poule A: Italia, Bulgaria, Svizzera, Armenia.

Poule B:   Romania, Croazia, Ungheria e Slovenia.

Questi i convocati che si riuniranno domani, 5 giugno, entro le 15, all’Hotel dei Nani di Jesi (Ancona): Alessi (Mirano); Bado (CUS Padova); Besio (Pro Recco); Candiago (Benetton TV); Di Luia (Unione R. Capitolina); Di Paola (Amatori Catania); Manozzi (Lazio & Primavera); Onori, Penterani  (Lottomatica Roma); Varrella (Ghial Am. & Calvisano).

La FIRE-AER ha designato per questo torneo, in qualità di Coordinatore Arbitro, il fischietto napoletano Carlo Damasco.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl