Comunicato stampa del 06/06/2003

06/giu/2003 19.59.55 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
Ufficio Stampa FIR
+39 06 3685 7832
+39 06 3685 7102 (fax)
www.federugby.it
 

STORICO  AL SEVEN DI LONDRA:

NELL’ESORDIO L’ITALIA METTE KO LA FRANCIA : 20-17 (10-12)

 

 

Londra – Grande impresa dell’Italia del Seven che a Londra  ha battuto nella partita di esordio  dell’ultima tappa delle World Series la Francia  per 20-17, al termine di una partita entusiasmante  che è terminata con  gli applausi del pubblico inglese che ha accompagnato gli azzurri fino al rientro negli spogliatoi. Era quindi giustificato il cauto ottimismo del tecnico  Marco Gabrielli e del Manager  Orazio Arancio nel presentare il duro confronto con i cugini  d’oltralpe.

L’Italia, schierata in campo  con Pucciariello, Martin, Robertson,, Dragotto, Masi, De Jager e Galon, è partita fortissimo andando subito in meta dopo 29 secondi con un’azione manovrata conclusa da Robertson  con un calcetto a seguire su sé stesso, raccolto e volata fino ad una meta angolata. Ma la Francia rispondeva, dopo due minuti  con una meta di sorpresa di Bordeaux  e poi con un’altra meta al 5’ di  Carraud, trasformata, che rovesciava il risultato sul 12-5 per i galletti. A questo punto, per rafforzare  gli avanti, Gabrielli mandava in campo Mannato e, 30” dopo, Luca Martin  concludeva in meta un’azione inziata dagli azzurri con un calcetto a seguire di Pucciariello per Robertson, ma intercettato dalla linea trequarti francese. Era bravissimo,però  Robertson  a placcare l’avversario, fargli perdere il pallone raccoglierlo e servire Martin per la meta che concudeva il primo tempo sul 10-12 per la Francia.  La ripresa iniziava all’insegna del grande equilibrio rotto dopo due minuti e mezzo dalla terza meta francese  realizzata dal mediano di apertura Camona.  Con tre  minuti ancora da giocare gli azzurri non perdevano  né la testa né la concentrazione. Compreso che il punto debole degli avversari è scavalcarli con un calcio a seguire ( per una difesa troppo aggressiva)  Pucciariello al 4’ opera un calcio a seguire su sè stesso, raccoglie e realizza da una posizione che gli consente anche la trasformazione che porta il match sul 17-17.  Gli azzurri non si fanno spaventare nei numeri negativi ed insistono. Si portano nell’area dei francesi  e, quando  mancano 30 secondi alla fine, Dragotto è prontissimo a placcare  il difensore francese sulla linea dei 22. L’avversario trattiene il pallone e viene penalizzato con un calcio di punizione. Gli azzurri si consultano e decidono per piazzare il pallone. Pucciariello con freddezza infila l’ovale del sorpasso conclusivo  per 20-17. Infatti, operata la rimessa in gioco dopo la segnatura arriva subito il fischio finale.

Grande soddisfazione fra gli azzurri sia perchè dimostrano di crescere a vista d’occhio e sia per essersi “vendicati” della sconfitta incassata a dicembre nel Seven del Dubai quando, facendo molto scalpore, l’arbitro aveva decretato la sconfitta azzurra annullando una meta regolarissima per un presunto placcaggio irregolare.

La vittoria sulla Francia è storica, dunque e lancia il rugby Seven italiano a Londra. Il cammino ora per gli azzurri prevede nel tardo pomeriggio di oggi il confronto con i Campionissimi Mondiali neozelandesi e, quindi, in serata il Canada, un paese che  vanta una grande  ed antica tradizione in questa disciplina.

Domani il programma si conclude con quarti, semifinali e finali. Si prevedono oltre 25 mila spettatori giacchè sono stati già venduti 19 mila biglietti.

ITALIA: Pucciariello, Martin, Robertson, Masi, Dragotto, de Jager, Galon,. Sostituzione, Mannato. Non entrati  Marangon e Scapoli

FRANCIA : Camona, Bordeaux, Carraud, Valbon, Diaz, Denechaud, Leroux. Sostituzioni: Mottet. Non entrati: Molinier, Lentini.

MARCATORI : 0’54” meta Robertson; 2’46; meta Bordeaux ; 4’57”  meta Carraud tr. Camona; 6’44” meta Martin. Primo Tempo Francia 12 – Italia 10; S.T. “’31” meta Camona; 4’05” meta  Pucciariello tr. Pucciariello; 6’43” c.p.  Pucciariello.

 

 

I REDUCI DI LONDRA AL “ROMA SEVEN” IL 14 GIUGNO

DI ALTO LIVELLO LA PARTECIPAZIONE STRANIERA

Roma - In attesa che si concluda l’ultimo torneo del World Seven Series a Londra, che vede  la partecipazione dell’Italia, la FIR ha convocato i giocatori che prenderanno parte al Torneo “Roma Seven”, in programma sui campi dell’Unione R. Capitolina (via Flaminia 867) il 14 giugno.

Nella Selezione Italiana figurano diversi reduci della formazione impegnata a Londra, fra cui  De Jager, Dragotto, Mannato, Martin e Roberston .  I nuovi convocati dal CT Marco Gabrielli sono: Andrea De Rossi, la terza linea azzurra che ha rinunciato al tour in Nuova Zelanda ma si è reso disponibile per questo altro impegno, Emiliano Mulieri, tre quarti ala dell’Amatori & Calvisano, Matteo Pratichetti, azzurro Under 19 e protagonista qualche giorno fa’ della finale scudetto U.19 fra le fila dell’Unione R Capitolina, Tommaso Visentin della Benetton Treviso Campione d’Italia, e Shane Vacarua del Leonessa BS 1928, neo promossa a vele spiegate al prossimo Campionato Super 10.

Prestigioso il quadro delle squadre che dovrà affrontare la Selezione Italiana VII nella 2° edizione del Roma Seven: Samurai, una Selezione internazionale fra club di grande prestigio; Currie, scozzesi del club di prima divisione, Edinburgh; London Visigoths, selezione di prima divisione inglese; Old Lewisians, Inghilterra; NZ Maori XV, selezione dei migliori neozelandesi tesserati in Europa, Seven Kings, selezione italiana ad inviti; Petrarca Padova; UR Capitolina; R. Roma, vincitrice della 1° edizione; Provincia di Roma (mista Colleferrro-Segni); Lazio & Primavera; e naturalmente Selezione Italiana VII, Nazionale Italiana non ufficiale.

Hanno presentato richiesta di partecipazione i Barbarians baschi, secondi lo scorso anno al Seven di Madrid,  Stellenbosh (Sudafrica) ed il CUS Roma. Pertanto il Torneo potrebbe essere allargato a 16 formazioni.

Il Roma Seven lo scorso anno ha avuto un grande successo superando le 5000  presenze. E’ previsto anche un post-torneo di alta mondanità con  intrattenimento – 6 Dj e personaggi dello spettacolo e della TV, tra cui il conduttore-giornalista-rugbista, Marco Mazzocchi, e reduce dal Grande Fratello 3, Fedro.  Dal punto di vista culturale, nel corso delle 12 ore del Torneo, sarà possibile visitare la mostra i pittura negli stand attorno ai terreni di gioco.

Il Torneo avrò inizio alle ore 10 con la prima partita per concludersi con la finale alle 22.30. Organizzatori della manifestazione, sotto la sigla Roma Seven srl, i cultori di rugby Bernardi, Caraci, Capone. 

 

FINAL FOUR UNDER 15 DOMENICA A CESENA

IN CAMPO TREVISO, NOCETO, R. MILANO E BENEVENTO

Roma –    Si assegna domenica prossima, 8 giugno, a Cesena la Coppa FIR Under 15. In campo le migliori squadre italiane  U.15,  vincitrici dei Trofei Interregionali di categoria: Benetton Treviso, che si è aggiudicata il Trofeo della Serenissima; Noceto, vincitrice del Trofeo degli Appennini; AS R. Milano, vincitrice del Trofeo delle Alpi e Benevento per il Trofeo dei Tre Mari.

Le gare di semifinale – i cui accoppiamenti verranno stabiliti attraverso sorteggio – avranno inizio alle 12. Le finali per l’assegnazione del 1° e 3° posto alle 13. Ogni gara si disputerà con due tempi da 15 minuti ciascuno. Terreno di gara il Campo Sportivo di via Montefiore.

Il CNAr, la Commissione Nazionale Arbitri della FIR, ha designato arbitri del  Torneo il livornese  Castagnoli ed i romani  Bufalini e Ventura.

 

CAMPIONATO NAZIONALE BEACH RUGBY

DOMANI 3° TAPPA A TORVAIANICA

Roma - Con la tappa del 25 maggio ad Albissola (Savona), e poi di Amante (Cosenza, 1 giugno),  ha preso il via l’edizione 2003 del Campionato Nazionale di Beachrugby. Prossimo appuntamento quello di domani,  sabato 7 giugno, a Torvaianica (Roma). Si proseguirà con la tappa del 14 giugno a Cagliari e poi altre 6 fino ad arrivare alla finalissima di Lignano (Udine) nel week-end del 2/3 agosto.

Il CNAR ha reso note le designazioni arbitrali per i prossimi due appuntamenti: per  Torvaianica sono stati designati i fischietti romani Proietti e Siragusano; per Cagliari, invece, Garrò e Rosi, entrambi di Alghero.

 

Giugno: 7 Torvaianica (RM); 14 Cagliari; 21 Latina; 28 Paestum (Salerno)

Luglio: 5 Alba Adriatica (Teramo); 12 Maccarese (Roma); 19-20 Cervia (Ravenna); 26 Porto S. Giorgio (AP).

 

TOUR IN NUOVA ZELANDA

DA OGGI GLI AZZURRI IN RADUNO A ROMA

 

Roma – La Nazionale italiana di rugby è da oggi pomeriggio a Roma  per preparare la trasferta in Nuova Zelanda dove fra il 14 ed il 28 giugno disputerà 5 partite con forti formazioni neozelandesi.

Gli azzurri, che sono alloggiati come per il Sei Nazioni, all’Hotel Summit si alleneranno  nella Capitale tre giorni e partiranno per la Nuova Zelanda il dieci giugno.  

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl