RUGBY NOTIZIE: SEMIFINALI SUPER 10 - PARMA CO?ÿ?WINDOWS-1252?Q?NTRO TREVISO E CALVISANO

Gran Parma ed Overmach Parma guardano al retour-match di sabato contro

18/mag/2006 08.07.30 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
RUGBY NOTIZIE a cura dell'Ufficio Stampa FIR


Roma, 18 maggio 2006


SEMIFINALI SUPER 10 - PARMA CONTRO TREVISO E CALVISANO
PARLANO GHINI (OVERMACH) E BERTONCINI (GRAN)
Parma - Sconfitte nelle semifinali rispettivamente per 8 e 14 punti
Gran Parma ed Overmach Parma guardano al retour-match di sabato contro
Benetton Treviso e Ghial Calvisano con la serenità di chi ha la
consapevolezza di aver fatto finora bene il proprio lavoro. La domanda
che il rugby italiano si pone alla vigilia - soprattutto a Parma,
Treviso e Calvisano - è evidente: “Riusciranno i nostri parmensi a
ribaltare i verdetti della prima semifinale contro i due XV più solidi
e vincenti dell’era Super 10?’
Le risposte ai due tecnici parmensi.
Alessandro Ghini (Overmach Parma, sconfitto dal Calvisano sabato scorso
a Parma 20-34 - 0-4 i punti-classifica):
“Dobbiamo vincere almeno con 14 punti di scarto, oppure con il bonus
di quattro mete. Siamo fiduciosi. Le statistiche stagionali mostrano
una media di 28 punti a partita. L’importante perciò e non fare segnare
loro. Le capacità tecniche per centrare l’obiettivo la squadra le ha.
Fondamentale è entrare in campo sereni e con le tensioni giuste.
Qualità che ci sono mancate nel primo tempo a Calvisano. Siamo entrati
in campo non pronti, non al cento per cento, forse per mancanza di
esperienze a partite di questo genere. Comunque, nel corso della
partita siamo riusciti a rimetterci in corsa anche nel punteggio e se
non fosse stato per un intercetto saremmo arrivati più vicino e forse..
Comunque, abbiamo i mezzi tecnici per ribaltare il risultato.
L’importante è arrivare con le tensioni giuste nel momento che fossimo
vicini al sorpasso. In questo senso, per cambiare marcia, un buon aiuto
potrebbe fornircelo il pubblico. Il match a Parma è, infatti,
sostenuto da un buon battage pubblicitario. Recuperiamo un paio di
giocatori importanti. Pellicena è il leader di questa squadra. Marco
Frati lo ha sostituito in maniera eccellente soprattutto per avere
giocato al cento per cento, pur avendo giocato poco nella stagione, ma
il contributo del capitano in ogni fase di gioco può essere
determinante . L’altro recupero è quello di Emerick, un toro sia in
attacco che in difesa”.

Achille Bertoncini (Gran Parma, sconfitto a Parma dal Treviso per 23-31
con 0-5 in punti-classifica).:
“Qualcuno ritiene che la bella prova nella semifinale di andata (anche
se conclusa per noi in maniera troppo punitiva, senza togliere nulla
alla bravura del Treviso) sia stato un fatto episodico, “la partita
della vita”. In realtà abbiamo giocato gran parte del campionato a
questo livello. .Sono convinto che Treviso non sia molto lontano da noi
e scendiamo al Monigo per realizzare un risultato positivo . E’ sempre
il verdetto del campo a dire la verità. Sabato la Benetton ha vinto con
merito perché ha sbagliato di meno e perché ha dimostrato di essere più
forte. Fra due giorni noi vogliamo riaprire il discorso. Noi
presenteremo la stessa squadra e, se sapremo giocare meglio in touche
daremo al Treciso qualche problema in più. In questa fase di gioco,
infatti, la Benetton ci ha superati mettendoci in crisi. Abbiamo
studiato le contromisure in settimana e contiamo di ottenerne dei
vantaggi anche se la Benetton è un ottima squadra allenata da un ottimo
allenatore. Mi ha fatto anche piacere vedere contro di noi un Treviso
migliorato rispetto alla regular season. Ci ha creato maggiori
difficoltà ma insieme abbiamo fatto spettacolo e questo è un bene per
noi e per chi ci vede in televisione. Come è un bene per tutto il
rugby italiano vedere la crescita di un giovane mediano di apertura
come Marcato, anche se alla fine quella trasformazione dalla bandierina
il mediano di apertura trevigiano era meglio non la mettesse. Ci ha
tolto il punto di bonus che ci meritavamo. Ma noi non molliamo e quella
di sabato sì sarà la nostra partita per la vita!”

__________________________________________
Ufficio Stampa e Comunicazione
Federazione Italiana Rugby
Tel. +39.06.45.21.31.12
Fax +39.06.45.21.31.87
stampa@federugby.it
www.federugby.it

Stadio Olimpico - Curva Nord
Foro Italico - 00194 Roma
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl