DOMANI CONCLUSIONE DEL TOUR NEOZELANDESE ..

27/giu/2003 17.09.18 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Roma,  27 giugno 2003

 

DOMANI CONCLUSIONE DEL TOUR NEOZELANDESE

GLI AZZURRI CONTRO I CHIEEFS DEL WAIKATO

KIRWAN INSERISCE RAVAZZOLO

Hamilton – Alle 5 del mattino di domani, ora italiana, la Selezione Azzurra giocherà il suo quinto ed ultimo match in 13 giorni nel bellissimo stadio di Hamilton -  dove lo scorso anno gli Azzurri affrontarono il test match contro gli All Blacks con Bortolami che si permise di intercettare una passaggio diretto a Lomu, realizzando una meta in mezzo ai pali con una irresistibile galoppata di 60 metri – contro la Provincia neozelandese di Waikato, considerata la più prestigiosa in questo Paese dove il Rugby è religione.

La base di questa Selezione Provinciale è, infatti, formata dalla squadra professionistica più importante della Nuova Zelanda, i famosi, Chieefs.

In questo Waikato ve ne figurano ben sei. A questi si è aggiunto all’ultima ora la super star del “Seven”, il 19enne Liam Messam, che ha appena conquistato trionfalmente con la maglia All Blacks la World Series in Inghilterra.

Messam è considerata, nonostante la giovane età, la grande promessa del rugby neozelandese, è, per fargli posto, il n. 8 dei Chieefs, Steven Bates, indosserà la maglia n.7, mentre con il n.6 si schiererà l’altro flanker Chieefs, Scott Counch.

Per contro John Kirwan giocherà la carta più ardita e significativa di questo tour: schiererà la stessa formazione dell’altro ieri con solo due cambiamenti, quello dell’infortunato Diego Saccà, sostituito all’ala da Vodo, e di Ravazzolo, schierato estremo al posto di Peens.

Bollesan ha così spiegato queste scelte:

“Schiereremo lo stesso XV perché vogliamo verificare sul campo come hanno recuperato i giocatori la fatica di un match così duro come quello di Taranaki. Abbiamo svolto un programma di recupero – con bagni freddi e caldi e un allenamento speciale questa mattina – e vogliamo vedere quali saranno le reazioni sul campo. Il traguardo di questo tour, infatti, è stato sin dall’inizio simulare le condizioni che troveremo in Coppa del Mondo fra tre mesi  e mezzo. Certo, rischiamo qualche cosa, anche se siamo convinti che stiamo seguendo una strada, sperimentale, molto giusta.

Quanto all’inserimento di Ravazzolo, alla luce delle prove da lui finora disputate, John Kirwan ha ritenuto di verificare la positività finora manifestata, in termini di impegno, esperienza e rendimento, in un test così impegnativo come quello contro Waikato.”

 

Così in campo:

ITALIA: 15 Massimo Ravazzolo; 14 Apenisa Tota Vodo, 13 Andrea Masi, 12 Cristian Stoica, 11 Denis Dallan; 10 Ramiro Pez, 9 Alessandro Troncon (Capitano); 8 Matthew Phillips, 7 Aaron Persico, 6 Scott Palmer;  5 Marco Bortolami, 4 Cristian Bezzi; 3 Salvatore Perugini, 2 Fabio Ongaro, 1 Andrea Lo Cicero.

A disposizione: 16 Carlo festuccia, 17 Martin Castrogiovanni, 18 Santiago Dellapè, 19 Andrea Benatti, 20 Matteo Mazzantini, 21 Vincenzo Zullo, 22 Giovanni Raineri.

WAIKATO: 15 Loki Crichton; 14 Matt Priscott, 13 Derek Maisey, 12 Keith Lowen, 11 David Johnston; 10 David Hill, 9 Rhys Duggan; 8 Liam Messan, 7 Scott Counch, 6 Steven Bates; 5 Chresten Davis, 4 Keith Robinson (Capitano); 3 Deacon Manu, 2 Scott Linklater, 1 David Briggs.

A disposizione: 16 Jamie Muir, 17 Michael Collins, 18 Sean Kohneck, 19 Daniel Halofa, 20 Isaac Boss, 21 Haden Bireme, 22 Todd Miller.

 

 


 

PROPERZI RESTA AD HAMILTON

PER REALIZZARE UN VIDEO SPECIALE

Hamilton “Franchino” Properzi non farà ritorno in patria domenica insieme alla comitiva azzurra. Properzi, che al tour non è nella veste di giocatore Campione d’Italia 2003 ed azzurro con 54 presenze, bensì in quella di video analista della Nazionale, non farà ritorno domenica in Italia ma resterà ad Hamilton per realizzare, presso il locale Istituto di video – analisi, un programma speciale di video-analisi che diventerà uno strumento indispensabile di lavoro non solo per la Nazionale assoluta, ma anche per tutte le altre rappresentative azzurre.

 

MONDIALI UNDER 21 IN INGHILTERRA

ITALIA IN FINALE CONTRO L’IRLANDA

Newbury Si conclude domenica a Henley l’avventura italiana ai Mondiali Under 21. La formazione azzurra allenata da Cavinato ed Orlandi, si è guadagnata finora la qualifica di formazione-rivelazione del Torneo. Gli Azzurri, dopo due grandi prove contro Francia ed  Australia, hanno superato nettamente Giappone e Canada. Domenica il confronto contro la fortissima Irlanda. L’Italia ha dimostrato di avere le carte in regola per battere i “verdi” d’oltre Manica e se dovesse riuscirci si inserirebbe prepotentemente nel novero delle più forti rappresentative mondiali giovanili.

Per quanto riguarda la formazione da mandare in campo, i tecnici Cavinato ed Orlandi hanno sciolto questa mattina, al termine del consueto allenamento, i  nodi riguardanti il XV titolare, lasciandosi ancora tempo fino a  domani mattina per definire la panchina azzurra.

ITALIA: 15 Malipiero; 14 Nitoglia, 13 Bergamasco, 12 Barbini, 11 Santillo; 10 Marcato, 9 Picone (capitano); 8 Parisse, 7 Persico, 6 Arganese; 5 Pavanello, 4 Altridge; 3 Russo, 2 Ferraro, 1 Rizzo.

 

IL PROGRAMMA DELLE FINALI (29 giugno)

Kassam Stadium, ore 16.15 (locali)      Nuova Zelanda – Australia

Kassam Stadium, ore 12.15                 Sudafrica – Argentina

Newbury, ore 13.15                            Galles – Francia

Newbury, 11.00                                 Inghilterra – Scozia

Henley, 13.15                                     Irlanda – Italia

Henley, 11.00                                     Giappone - Canada

 

 

LA SELEZIONE ITALIANA RUGBY A VII

AL TORNEO DI TIBLISI

Tiblisi (Georgia) – La Selezione Italiana  di Rugby a Sette sarà impegnata nel week end nella quarta ed ultima tappa (che interessa l’Italia) dell’ European VII Rugby Circuit 2003”, circuito organizzato dalla FIRA, a cui partecipano 35 Paesi.

Ricordiamo che all’Italia è stato sufficiente partecipare a due soli Tornei (3a in Croazia, 4a in Portogallo) per conquistare l’accesso alla finale in programma il 17 agosto ad Heidelberg (Germania) che coinvolgerà le migliori 12 squadre, uscite dai 9 Tornei FIRA.

Sono 10 i Paesi che prenderanno parte al Torneo di Tiblisi: Israele, Armenia, Ucraina, Bulgaria, Georgia, Russia, Moldavia, Romania, Italia e Francia.

La Selezione Azzurra, allenata dal tecnico Corrado Trame, è in Georgia da mercoledì ed è composta da 10 atleti: Abeleyra, Gaudiello, Piemonte (R. Roma); Alessi (Mirano); Besio (Pro Recco); Di Paola (Am. Catania); Galante (GRAN Parma); Marangon (Silea); Martin (Rovigo); Stanojevic (Colleferro).

 

Nell’ambito dei Tornei Seven FIRA, è stato designato in qualità di arbitro nel Torneo a Sette di Budapest, il  fischietto internazionale Giulio De Santis (Roma).

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl