RUGBY NOTIZIE: IL DIARIO DI MARCO BOLLESAN

RUGBY NOTIZIE: IL DIARIO DI MARCO BOLLESANRUGBY NOTIZIE a cura dell'Ufficio Stampa FIRRoma, 12 giugno 2006IL DIARIO DI MARCO BOLLESANSIAMO ALLE FIJI- SABATO SARA' DURISSIMALautoka (Fiji) - Dopo un bel salto oltre l'equatore, un lungo trasferimento aereo con un altro balzo di due ore di fuso orario (quando qui è mezzanotte in Italia sono le due del pomeriggio), in nottata siamo sbarcati un questo paese tropicale  posto in mezzo al Pacifico a 18 gradi di latitudine Sud.  Qui la temperatura media è attorno ai 18 gradi e non esiste né l'inverno né  gli impermeabili.

12/giu/2006 14.48.00 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
RUGBY NOTIZIE a cura dell'Ufficio Stampa FIR


Roma, 12 giugno 2006

IL DIARIO DI MARCO BOLLESAN
SIAMO ALLE FIJI- SABATO SARA’ DURISSIMA

Lautoka (Fiji) - Dopo un bel salto oltre l’equatore, un lungo
trasferimento aereo con un altro balzo di due ore di fuso orario
(quando qui è mezzanotte in Italia sono le due del pomeriggio), in
nottata siamo sbarcati un questo paese tropicale  posto in mezzo al
Pacifico a 18 gradi di latitudine Sud.  Qui la temperatura media è
attorno ai 18 gradi e non esiste né l’inverno né  gli impermeabili. Ci
guarderemo attorno meglio domani mattina con le luci del giorno.

Siamo partiti da Tokio di buon mattino, scherzando sul fatto che nel
Paese del Sol Levante  abbiamo visto soprattutto tanta pioggia ed  un
poco di sole dietro le nuvole solo al momento di imbarcarci.

Nel nostro bagaglio per le Fiji ci siamo portati, oltre che la bella
vittoria con sette mete ed oltre ad un grande entusiasmo e l’essere
pronti alla prossima battaglia, anche l’assenza di seri infortuni.
Dunque Pierre Berbizier si trova a poter contare alla vigilia di questo
durissimo confronto con le Fiji l’intera rosa di giocatori al seguito.

Fra l’altro è interessante notare come solo 4 sui 26 giocatori della
rosa ieri non ha potuto scendere in campo (Parisse, Aguero, Peens e
Canavosio) poiché la panchina consente di arrivare soltanto a 22.

Tutti in forma, dunque, e tutti in piscina stamane a Tokyo per il
consueto recupero.

Lo staff cui spetta la salute dei giocatori è particolarmente
soddisfatto ed elogiato da tutto il gruppo. Lo è il preparatore
atletico Valentini, lo è, soprattutto, lo staff fisio-medico.  Esso sta
lavorando molto bene ed in totale sintonia : Yarno e Sante ai remi ed
il dottor Patacchini al timone, un due-con veramente da Coppa del
Mondo. Per loro non c’è fuso che tenga non c’è notte  da rispettare .
Lavorare fino alle ore piccole è normale  e lo fanno sempre con
simpatia e disponibilità  ed è per questo che tutta la squadra è a loro
grata.

Tra l’altro i due fisio Celeghin e Lugarini  sono da segnalare  perché
stanno realizzando nella loro Rovigo un centro riabilitativo




__________________________________________
Ufficio Stampa e Comunicazione
Federazione Italiana Rugby
Tel. +39.06.45.21.31.12
Fax +39.06.45.21.31.87
stampa@federugby.it
www.federugby.it

Stadio Olimpico - Curva Nord
Foro Italico - 00194 Roma
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl