Terza Vittoria consecutiva per la Mantovani Lazio & Primavera Rugby in Serie A

07/nov/2006 10.20.00 Pol. S.S. Lazio Rugby 1927, Sez. Rugby della Lazio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato stampa

 

 

A.S. LAZIO & PRIMAVERA RUGBY

 

 

 

Terza vittoriaconsecutiva per la Mantovani Lazio & Primavera Rugby

 

 

Bella prova di  gioco e determinazione contro la ProRecco nel campionato di Serie A.

In chiaroscuro lagiornata delle formazioni giovanili.

 

Vincendoall’Acquacetosa per 27-20 sulla Pro Recco, la Mantovani Lazio &Primavera  prende i classici trepiccioni con una fava sola: supera i liguri, portandosi al settimo posto,vicino a quel sesto posto che è il traguardo di questa stagione; mette a segnola terza vittoria consecutiva; mostra un buon gioco e, soprattutto, dà unagrande prova di carattere, ribaltando, sul finire della partita, il risultato.Nonostante tutta la squadra sia da elogiare per la prova, bisogna sottolinearela prestazione dei soliti Mannucci, Sulpis e Livraghi, ma soprattutto quella dialcuni giovani provenienti del vivaio, come il mediano di mischia Milazzo, ilcentro Bonavolontà e l’ala Sepe che, come Mannucci, è andato in meta ancora unavolta.

“Voglio elogiare iragazzi – ha detto il presidente Biagini – che stanno dando prova di essere unasquadra gagliarda e volitiva, ma soprattutto un gruppo saldo e con grandecarattere. Oggi – ha detto ancora il Presidente – la partita non era certofacile e la formazione non era al completo, ma il carattere del gruppo e ilbuon gioco  hanno avuto la meglio”.In occasione di questa vittoria importantissima, per la classifica e per ilmorale, il presidente ha voluto ringraziare tutti, non solo i giocatori maanche i tecnici, lo staff e tutti coloro che lavorano, lontano dalla ribalta,per la Lazio & Primavera. “Ogni vittoria – ha concluso – è un premio pertutti quelli che lavorano a ogni livello e per tutte le categorie, per lacrescita della Società.”

Ora, grazie allasosta per l’attività internazionale, la squadra di Carlo Pratichetti potràrecuperare gli infortunati e presentarsi a Venezia, il 26 novembre, conl’intera rosa disponibile.

Lacronaca

L’allenatore CarloPratichetti faceva scendere in campo una formazione insolita, con ClaudioMannucci, schierato, anziché a numero 8, a primo centro. Una scelta nonazzeccata, visto che in quella posizione Mannucci non riusciva a trovare spazioe palloni di qualità. Comunque, erano i bianco-celesti ad andare in vantaggioper primi al 21’, con una meta di Sepe trasformata da Sulpis, a cui rispondevadue minuti dopo la Pro Recco con un calcio piazzato di Chappell. Al 35’ iliguri andavano in meta con un’azione travolgente della mischia e trasformavanoancora con Chappell. Il primo tempo si chiudeva con la Pro Recco in vantaggiodi 10-7.

Nella ripresaMannucci riprendeva il suo posto in terza linea e la mischia lazialeriacquistava anima e corpo, ma all’11’, l’ala ligure Besio sfruttando un erroredella difesa laziale, schiacciava in meta, Chappell trasformava e si  andava sul 17-7. A questo punto salivain cattedra la mediana della Lazio & Primavera, con un ispirato Sulpis chenon solo dettava il gioco, ma realizzava due piazzati, al 14’ e al 22’ portandoi suoi a -4 . La Pro Recco, però, non ci stava e allungava con un piazzato diChappell, che poteva trasformarsi in una vera “bastonata” per i bianco-celesti.Invece, al 32’, l’ariete Mannucci prendeva la palla nei 22 avversari, passavadi potenza tra un nugolo di giocatori liguri e segnava una meta che Sulpistrasformava fissando lo score su 20 pari. Mentre in molti pregustavano ladivisione della posta in palio, da una touche  allo scadere, il mediano Milazzo offriva una bella palla aSulpis che con una doppia finta, bucava la difesa e apriva  per i tre quarti, facendo volarevelocemente il pallone fino all’estremo Fiorenzi che depositava in mezzo aipali per la vittoria finale.

 

MantovaniLazio & Primavera:

Fiorenzi; Sepe, Bonavolontà,Mannucci, Pistola; Sulpis, Milazzo S.; Livraghi, Santoro (23' pt.De Paoli, 28'pt. Livadiotti, 12' st. Bruni M.), Pedretti; Nardi, Martellotto; Bitocchi (8'st. Perugini), Machado, Cannone

MedItalia Pro Recco:

Zanzotto; PedemonteDan. (1' st.Becerra), Ferreyra, Howell, Besio; Chappell, Gatti (7'-9' pt. Bogliolo);Devoto, Lopez, Salsi (7' pt. Durelli, 36' st. Giubertoni); Corlett, Narcisi;Venturelli, Noto, Casareto

Marcatori:21' m. Sepe F. tr. Sulpis(7-0); 24' cp. Chappell (7-3); 35' m. Casareto tr. Chappell (7-10); s.t.11' m. Besio tr.Chappell (7-17); 14' cp. Sulpis(10-17); 22' cp. Sulpis (13-17); 27' cp. Chappell (13-20);32' m. Mannucci tr. Sulpis (20-20); 40' m. Fiorenzi tr. Sulpis (27-20)

Arbitro: Traversi(Rovigo)

 

Legiovanili

Di scena anche leformazioni giovanili bianco-celesti nei campionati nazionali Under 19 e Under15, e nel concentramento di Civita Castellana con gli Under 13 e Under 11.

Under19

La Under 19 eraimpegnata all’Acquacetosa in una partita di cartello, contro l’osticaformazione del Benevento che, insieme a quella dell’Aquila è la squadra più forte delgirone.

Il risultato, 26 a 3 per il Benevento (4mete e tre trasformazioni contro un calcio piazzato) è forse troppo pesante. Itecnici Oreste Pratichetti e Roberto Esposito sono comunque abbastanzasoddisfatti, visto che tutti i giocatori hanno dato il meglio. Purtroppo ci sono state alcune defezioni per infortunio (Petillo e Ilario)o per l’impegno con la prima squadra ( Ippolito). La prossima partita controL'Aquila sarà un vero test per i ragazzi: ferma la Serie A, con l’auspicatorecupero degli assenti, la Lazio & Primavera potrà scendere in campo con laformazione quasi al completo.

Mantovani Lazio & Primavera Under19:

Lorenzotti , Ciotti , Manzo,  Bernardel, Fiorillo, Sonnino,Giangrande, Lo Presto, Rivola, Riedi, Inglese,Trova, Custureri,  Carloni, Dragone,  Sanvitto, Ciucci , Clementi, Alibrandi,Travaglini, Miccinilli, Siracusano

Under 15

La formazione Under 15 doveva incontrareall’Acquacetosa, per la prima giornata del girone di ritorno del barrage diqualificazione per il torneo d’elite l’Ostia, che non si è presentata. Partitavinta a tavolino (5 punti) e saldo primo posto in classifica con 15 punti ( euna partita in meno) davanti a Cus Roma, Segni e Ostia.

Under 13 e Under 12

Le due formazioni dei più piccoli eranoimpegnate nel tradizionale concentramento di Civita Castellana. A differenza diquanto era accaduto nell’ultimo torneo, dove aveva vinto tutte le partite, igiovani  di Vittorio Nervi hanno datovita a una prestazione piuttosto opaca. La squadra è apparsa subito in unasorta di  torporeagonistico,con  errori ripetuti chehanno determinato tre inaspettate sconfitte  (su quattro partite giocate),anche se tutte di misura e contro avversari di buon
spessore tecnico. Insomma una giornata storta, ma da cui trarre preziosiinsegnamenti: la squadra c'è, la tenuta "psicologica" non ancora.

La formazione Cantore,Bruno, Sorgi,Rossetti,Gianni (Strobbia), Sanpalmieri, D'Angelo, De Simone, Giulietti, (Vandebulcke),Nobili (Concetti), Paglione, Sy(Tramontano)

Continua la crescita dell’under 11, allenata da ValeriaMonacelli e Claudio Bernabò.

I miglioramenti apprezzati nel gioco di squadra sono sfociatinella netta vittoria sul Civitavecchia. In evidenza il mediano di mischiaLanzara autore di 3 mete. A segno anche Orefice (2) e T. Nobili (1).

 



 

 

 

 

 

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl