Cus Roma Rugby - Milazzo

Le premesse, a dir la verità, erano state altre: la meta tecnica assegnata ai padroni di casa dopo appena cinque minti di gioco, la scarsa vena dell'apertura ospite, imprecisa al piede e nell'organizzazione della sua linea più volte colta impreparata dai trequarti gialloblù, lasciavano intendere tutt'altro andamento dell'incontro.

19/dic/2006 03.00.00 Cus Roma Rugby Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Lontano da casa da ben cinque domeniche, il CUS Roma torna a disputare un
match tra le mura amiche degli impianti di Tor di Quinto. E lo fa con una
convincente vittoria. Opposti alla seconda in classifica Milazzo, gli
Universitari capitanati da Guerrisi sono riusciti a far loro una partita
che, al di là del punteggio, è stata tirata e combattuta fino agli ultimi
minuti di gioco.

Le premesse, a dir la verità, erano state altre: la meta tecnica assegnata
ai padroni di casa dopo appena cinque minti di gioco, la scarsa vena
dell’apertura ospite, imprecisa al piede e nell’organizzazione della sua
linea più volte colta impreparata dai trequarti gialloblù, lasciavano
intendere tutt’altro andamento dell’incontro. Invece, con il passare dei
minuti, la mischia degli isolani cominciava a prendere le misure ai diretti
avversari costruendo a sua volta solide piattaforme di gioco e di possesso
che alla lunga le ha consentito di varcare la linea di meta vedendo premiati
così i suoi sforzi. Con il fiato sul collo e la pressione sulle spalle i
ragazzi allenati da Granatelli sono però riusciti a scrollarsi di dosso
tensioni e paure interpretando al meglio il corso che la partita stava
assumendo. Efficaci, dinamici e con la giusta determinazione - a volte
sfociata in indisciplina - gli uomini del pack universitario hanno
cominciato lentamente a corrodere il più pesante e statico pacchetto ospite
impegnandolo ripetutamente in ripartenze e raggruppamenti avanzanti salvo
poi, a lavoro ultimato, consegnare l’ovale alle rapide mani della loro linea
arretrata, chirurgica nel troncare all’origine ogni tentativo di rimonta
degli ospiti.

I tre punti messi a segno da Dal Checco a due minuti dalla fine, con le
squadre ancora ad una manciata di punti di distanza, erano quelli della
definitiva tranquillità per il XV universitario, oramai oltre il break di
una segnatura e certo della vittoria finale.
Una vittoria raggiunta con sofferenza e tenacia, e proprio per questo da
assaporare fino in fondo.

L’appuntamento è per dopo le feste, quando ad aspettare gli Universitari del
CUS Roma ci sarà la compagine del Sele.

Punteggio finale: CUS Roma 27-17 Milazzo


CUS Roma: Goujon; Giannoni(35’st Stella), Sciurpi, Borsetti, Fabris; Dal
Checco, Salsano Fed.; Tisi, Monti, Salsano Fer.; Nardini, Calia; Romualdo,
Ricci(20’st Veraldi), Guerrisi

Milazzo: Di Paola; Buonasera, Bruschetta, Nunnari, Milazzo; Rodriguez,
Gattuso; Rendace, Ammendola(40’pt Cipriano), Imbesi; Scolaro, Finocchio;
Libro, Midero, Calabrò

Arbitro il sig. Sironi di Colleferro

Marcatori: pt: 5’mt CUS Roma tr Dal Checco; 25’m Rendace; 30’m Giannoni tr
Dal Checco; 33’m Calbrò; 35’m Borsetti; st: 28’m Sciupi; 32’m Nunnari tr
Rodriguez; 38’cp Dal Checco

Note: cartellino giallo per Bruschetta al 5’pt, Borsetti all’ 11’pt, Monti
al 31’st, Salsano Fer al 40’pt ;cartellino rosso per Salsano Fed e Libro al
39’st

_________________________________________________________________
Usa il tuo PC come un telefono per chiamare cellulari e telefoni fissi!
http://imagine-msn.com/messenger/launch80/?locale=it-it&TAB=2

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl