Una grande domenica di Primavera....

19/dic/2006 12.00.00 U.S. Primavera Rugby Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La scorsa domenica, contrariamente a tutti coloro che credono nella cabala, nelle previsioni meteo e nel fato, è stata una grande domenica di Primavera. Tutte le categorie impegnate sui campi dell’Acqua Acetosa hanno vinto chiudendo il 2006 con dei successi bene auguranti per il prosieguo della stagione.

Il Colonnello Bernacca, sabato 16, avrebbe presentato l’indomani come una classica giornata autunnale, con nubi basse e stratificate e pioggia a tratti. Ma ormai tutti lo sanno, come lo stesso Bernacca amava dire, “il tempo è sfuggevole” e “non dobbiamo guardare solo il tempo di casa nostra, se non piove a Roma, pioverà ad Ancona”. Eppure a Roma è piovuto e le temperature erano assolutamente in linea con le medie stagionali dell’autunno; ma all’Acqua Acetosa era Primavera: quella Primavera che senti nel cuore, che ha onorato lo spirito del rugby, che ha fatto sentire tutti uniti come i petali del quadrifoglio; quella Primavera che chiude il 2006, stagione in cui festeggia il trentennale, con tre vittorie e con una grande voglia di guardare avanti con ambizioni sempre maggiori.

La Under 15 di Francesco Pompili e David Fonzi, dopo il passo falso di Frascati della prima giornata del Campionato U15 girone Elitè, ha vinto contro i pari età della Partenope per 14 a 0.

Nella seconda metà del primo tempo, dopo un netto ma sterile predominio della Primavera, sono state segnate le due le mete (Trentin e Iacolucci, entrambe trasformate da Marini) che hanno deciso il match.

Nel secondo tempo i nostri ragazzi hanno diminuito la pressione, subendo nella parte finale della gara i tentativi della Partenope di segnare almeno una meta. Leggera delusione da parte degli allenatori per questo calo finale che è sembrato più dovuto a mancanza di concentrazione che a limiti di preparazione.

L’invito è di allenarsi durante le vacanze e (per chi rimane a Roma) di farsi vedere al campo agli orari già segnalati. La squadra, dopo le vacanze natalizie, sarà attesa dall’incontro fuori casa Capitolina il 14 gennaio del nuovo anno contro la capolista del campionato.

Per la Under 17, il clima ed il campo erano quelli più idonei per disputare un incontro di livello come nelle migliori tradizioni dei College Inglesi. I nostri ragazzi invece, hanno pensato di andare in vacanza con un po’ di anticipo. Battuta a parte, l’incontro è stato brutto e lento soprattutto nel primo tempo, al termine del quale il risultato era ancora in bilico su di un preoccupante 0 – 0 frutto di una buona pressione della Partenope.

Nella seconda metà della partita, con un pizzico di determinazione e pressione in più, i nostri portacolori sono riusciti a marcare due mete, nell’ordine con Taliente e Castellini, ambedue non trasformate. Troppi i cartellini gialli, assolutamente non giustificati dai ritmi di una partita che, per lunghi tratti, è stata soporifera, presi per falli ripetuti di antigioco o per aver dato fiato, troppo spesso, alla bocca: sintomo, questo, di un’ottima preparazione atletica.

Paolo Travaini suggerisce quella che sarà la medicina dei prossimi giorni: “disciplina e duro lavoro per il successo finale, anche se il cammino che ci porterà al termine della stagione sportiva sarà costellato di dure battaglie; in primis il prossimo 14 Gennaio contro la Capitolina. Battaglie che certamente segneranno il nostro percorso. Godiamoci per ora i punti che abbiamo in classifica e le Festività Natalizie, sempre con una mentalità di atleta di alto livello: un atleta che abbia nella sua testa un obiettivo da raggiungere”.

In Serie C, la prima squadra risolleva la testa dopo le battute d’arresto contro la Namau e il Pontina. La partita era iniziata con qualche errore individuale, determinato da precipitazione nella gestualità, che consentivano all’Ostia di affermare un certo predominio concretizzato al 22’ con una meta sulla bandierina: la terza centro, in tuffo, scavalcava un raggruppamento di giocatori a terra marcando la segnatura per la squadra ospite. Ma lo sforzo compiuto dall’Ostia ne metteva in luce i limiti di tenuta e la reazione della Primavera si faceva sentire con varie fasi di gioco che venivano concluse al 32’ con una storica meta del tallonatore Bartone che, trovatosi nello schieramento come ala sinistra, riusciva a schiacciare in meta dopo una corsa di una ventina di metri: era da oltre un triennio che Bartone attendeva una simile situazione.

La ripresa confermava una Primavera in piena crescita, al 5’ Alverà piazzava un calcio di punizione con il quale veniva acquisito il vantaggio; a questo punto anche la touche funzionava e tutto era più facile e la squadra riusciva ad esprimersi al meglio effettuando le giocate più volte provate in allenamento:il predominio determinatosi si concretizzava al 29’ con la belle meta degli avanti, schiacciata da Trizza giustamente molto festeggiato da tutto il gruppo.

La partita conclude il girone di andata e costituisce un chiaro auspicio per la prossima fase che avrà inizio il 7 gennaio: una oculata gestione atletica della vacanze natalizie consentirà di avviare positivamente il girone di ritorno.

Il tabellino: Coletti, Peluso (al 29’ Ricci), Piervincenzi (al 69’ Serini), Franciosini (cap), Socciarelli, Alverà, Severini (al 40’Gallo, al 68’ Spasiano), Silvestri, Trizza, Veneri, De Carli, Mancini (al 75’ Ermocida), Urbanetti (al 52’ Buratti), Bartone, Piedimonte (al 67’ Bugli).

Da rilevare anche il secondo posto, nel concentramento di Civitacastellana, della Under 11: c’è ancora molto da lavorare ma la voglia e l’entusiasmo non sembrano mancare.

Tutta la società (atleti, tecnici, dirigenti e genitori) si ritroverà mercoledì p.v. per una cena di Natale.

http://www.usprimaverarugby.it/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl