test azzurro a belluno ok

- Si è concluso con un interessante test

18/set/2003 19.32.08 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
Ufficio Stampa FIR
+39 06 3685 7832
+39 06 3685 7102 (fax)
www.federugby.it
 

PROFICUO TEST DEGLI AZZURRI A BELLUNO

IN EVIDENZA PARISSE E WAKARUA

 

 

Roma -  Si è concluso con un interessante test agonistico il raduno azzurro al Nevegal  in preparazione della Coppa del Mondo 2003 in programma in Australia dal 10 ottobre. Gli azzurri hanno incontrato in una partita amichevole, i neozelandesi del Rifles College di Aukland, un club  di giocatori sotto i 30 anni, militante in Prima Divisione  che sta svolgendo un tour in  Europa ed ha offerto la propria disponibilità per un test amichevole contro gli azzurri. Quattro tempi di 20’ciascuno, ammesse le trasformazione ma noni “ piazzati”. Gli azzurri si sono imposti  realizzando complessivamente 14 mete, senza concederne nessuna agli ospiti  scesi in campo senza alcuna intenzione di fungere da materasso. E’ stata , infatti, una partita  dura, con placcaggi determinati d’ambo le parti  e ritmi elevatissimi, per di più giocata sul tereno di gioco del Rugby Belluno  alle 12.30 sotto un sole cocente..

Quattordici mete  la dicono lunga sulla ritrovata vena offensiva degli azzurri. Così come le zero mete subite la dicono lunga sulla vena difensiva. I neozelandesi, ad un certo punto, si sono insediati  in prossimità della linea di meta azzurra, hanno svolto svariarti punti di incontro, ma, anzichè avanzare, si sono trovati respinti progressivamente dalla difesa azzurra fino al limite dei 22 metri. Kirwan ha fatto ruotare tutti e 31 i giocatori a disposizione schierando sul terreno di gioco due formazioni diverse e ricevendo importantissime indicazioni. Innanzi tutto Wakarua. Ha giocato nella squadra dei due tempi ultimi  ed è apparso già abbondantemente  inserito sia negli schemi offensivi che difensivi. Un elemento decisivo in questo immediato inserimento, oltre alle qualità indubbie tecniche del giocatore è la simpatia che ha raccolto presso tutti i compagni. Ad esempio, all’inizio della sua partita ha subito un durissimo placcaggio che ha richiesto l’intervento del dottor Ieracitano ed alcuni minuti di  stralunamento. Wakarua ha voluto, però, subito ritornare in campo e con il sostegno dei compagni, è rientrato in pieno in partita , svolgendo un’ottima regia e confermando la sua eccezionale capacità di realizzatore con la trasformazione  di 9 mete su 10. Indicazioni positive anche per Denis Dallan, veramente “miracolato” a quattro giorni soltanto dalla distorsione della caviglia sinistra. L’ala azzurra ha segnato anche una meta ed è ormai recuperato al cento per cento. Ancora di lavoro hanno bisogno  due dei quattro centr - Manuel Dallan  e Masi ( ma entrambi hanno segnato un a meta) ancora da considerarsi convalescenti. Per il resto tutto O.K. I giocatori stanno raggiungendo un livello di brillantezza notevole. Un solo acciaccato: il tallonatore Carlo Festuccia toccato duro ad una spalla, ma lo staff sanitario azzurro non teme complicazioni.

Terminato questo test amichevole la “troupe” azzurra ha sciolto momentaneamente le fila per darsi appuntamento di nuovo al Nevegal all’Hotel Olivier,  domenica prossima  21 settembre entro le 22.

Anche a Kirwan la prova degli azzurri è piaciuta, ma lascia il commento al team Manager Marco Bollesan:

”Siamo molti soddisfatti. Si tratta di test necessari ed indispensabili  per la verifica sia dell’amalgama tecnico che per alzare il livello di preparazione fisica ed agonistica ai  ritmi effettivi di gioco. Anche il Presidente Dondi è un sostenitore di questa necessità. Oggi, infatti, abbiamo visto cose molto interessanti che ci hanno confortato sulla bontà del lavoro svolto finora!”

Prima della partenza per l’Australia è previsto un nuovo test-amichevole mercoledì  24 a Treviso contro una selezione  veneta.

ITALIA  (1° e 2° tempo)

Peens, Mirco Bergamasco, Masi, Barbini, Zullo; Mazariol, Mazzantini; Phillips, Benatti, Palmer; Bezzi, Checchinati; Martinez, Festuccia, Perugini.

Realizzazioni: Mete Mazzantini, Masi, Palmer, Phillips, 3 Trasformazioni  Peens ..

ITALIA (3° e 4° tempo)

Canale, Mazzuccato, Stoica, Manuel Dallan, Denis Dallan; Wakarua, Troncon; Parisse , De Rossi (Mauro Bergamasco), Persico; Dellapè’, Bortolami, Castrogiovanni, Ongaro, Lo Cicero.
Realizzazioni: mete  3 Parisse, 2 Castrogiovanni, 1, Denis Dallan, Manuel Dallan, De Rossi, Lo Cicero, Canale Trasformazioni: 9 Wakarua.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl