In grande evidenza le giovanili della Primavera Rugby (Com. 4/07)

In grande evidenza le giovanili della Primavera Rugby (Com. 4/07) Under 17: gioie dal gioco, dolori dagli infortuni Un sole romano ha accompagnato l'intera trasferta dei nostri portacolori ieri sul campo Centi Colella de L'Aquila.

23/gen/2007 16.10.00 U.S. Primavera Rugby Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Under 17: gioie dal gioco, dolori dagli infortuni

Un sole romano ha accompagnato l’intera trasferta dei nostri portacolori ieri sul campo Centi Colella de L’Aquila. La mite temperatura, non condizionando in alcun modo l’incontro, ha senza alcun dubbio messo a loro agio i nostri ragazzi.

Subito un infortunio che ha visto i tecnici, Andrea Giacometti e Paolo Travaini, costretti a cambiare Oliviero Fagiani (Olly) al 10’ per un duro colpo ricevuto al ginocchio sinistro.

Passati i primi minuti di gioco con una leggera supremazia territoriale dei pari età neroverdi, al 13’ il nostro estremo Enrico Castellini, dopo aver ben sostenuto una penetrazione del compagno di squadra Andrea Carminati (vera spina nel fianco per tutto l’incontro degli avversari) apre le marcature con una meta che lui stesso trasformerà.

Al 28’ è la prima delle tre volte di Vittorio Callori che supera a modo suo, con una fotre accelerazione, la linea di meta avversaria. Sempre nel primo tempo si è resa necessaria anche la sostituzione di Francesco Taliente che, mentre si involava verso i pali avversari e dopo aver battuto il suo avversario diretto, veniva bloccato da una forte contrattura al bicipite femorale della coscia sinistra.

Il suo sostituto Saverio Bruni, faceva appena in tempo ad entrare che, dopo essere stato fallosamente fermato a cinque metri dalla linea di meta avversaria, trasformava una ottima meta propiziata da un calcio libero della seconda linea Saverio Colabianchi.

Durante l’intervallo nel solito “discorsetto”, i nostri ragazzi si rendevano conto che avrebbero dovuto essere ancor più determinati per portare tranquillamente a compimento quanto loro era stato richiesto. E così, fin dal primo minuto, il nostro onnipresente numero nove Davide Bonavolontà con ottima intuizione segnava una meta di squisita fattura. Più tardi anche il nostro capitano Tommaso Giulio era costretto ad abbandonare il terreno di gioco per un indolenzimento muscolare.

Ed ecco arrivare l’uno due di Vittorio Callori che chiude definitivamente l’incontro: al 14’ ed al 17’ la nostra terza linea, la prima volta scippando un pallone da una moul e la seconda sostenendo una lunga e coriacea penetrazione di Iacopo Scaringella, andava a marcare la sua seconda e terza meta della partita.

Tutti i giocatori rimasti in panchina, dopo essere entrati in campo, hanno dato ulteriore spolvero alla prestazione della squadra e Leonardo Coppola chiude in bellezza, segnando al 35’ l’ultima meta della giornata trasformata da Saverio Bruni, che bloccava il risultato sullo 0 a 43.

Note tecniche salienti: il buon arbitraggio di una “Signora Arbitro” ed il buono e costante impegno da parte di tutti i ragazzi nel ritornare subito in campo, pronti a pensare al futuro e non più, come altre volte, al passato: indice questo di una quasi raggiunta maturità.



Under 15 dorme, si sveglia e vince all'Aquila

La under 15 vince 27 a 14 a L’Aquila giocano solo (e parzialmente) il secondo tempo. Nel primo tempo si è vista una partita scialba e priva di cattiveria agonistica che ha visto segnare la Primavera con Pietro Gabbuti (cognome di moda da anni nella nostra società). Paolo Marini prima trasforma la meta e poi sbaglia un calcio di punizione.

Sul finire del tempo una distrazione generale porta la squadra avversaria a segnare una meta (trasformata). Dopo la strigliata di Francesco Pompili nell’intervallo, la nostra under 15 entra in campo determinata e segna subito una meta con Valerio Rencinai (Marini, come per le successive mete, sbaglia la trasformazione).

La partita diventa più divertente e i nostri ragazzi provano a giocare il buon rugby visto anche nelle precedenti occasioni. La pressione porta a due mete del capitano Michele Trentin (oggi schierato a mediano di mischia).

Raggiunto il bonus per le quattro mete, la squadra si rilassa e subisce la seconda meta degli avversari (che trasformano anche in questa occasione). Negli ultimi minuti c’è lo spazio per la terza meta di Trentin.

Negli spogliatoi, dopo le osservazioni critiche di Pompili, la squadra si è lasciata andare all’ormai solito repertorio canoro. Non si è giocato bene, ma una vittoria all’Aquila va sempre festeggiata.


Under 9 vince a Viterbo

Continua la bella stagione della nostra under 9 dopo aver vinto il torneo di Rovigo e del CUS Roma, il 21 gennaio 2007 a Viterbo, l'under 9 capitanata da Michele Lamaro, ha battuto tutte le sue agguerrite rivali.

Nell'ordine il Civitavecchia, l'UR Capitolina, e in finale la Rugby Roma.

Bravi ragazzi! Continuate così.

http://www.usprimaverarugby.it/


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl