Primavera Rugby: domenica a fasi alterne per le giovanili (Com. 9/07)

Primavera Rugby: domenica a fasi alterne per le giovanili (Com. 9/07) Primavera Rugby: domenica a fasi alterne per le giovanili (Com. 9/07) BELLA ED ORGOGLIOSA PROVA DELLA UNDER 17 Un gruppo deciso e determinato è sceso in campo per affrontare la Roma 2000 ed i risultati sono stati immediatamente visibili.

06/feb/2007 10.49.00 U.S. Primavera Rugby Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Primavera Rugby: domenica a fasi alterne per le giovanili (Com. 9/07)

 

 

BELLA ED ORGOGLIOSA PROVA DELLA UNDER 17

 

Un gruppo deciso e determinato è sceso in campo per affrontare la Roma 2000 ed i risultati sono stati immediatamente visibili. Finalmente abbiamo notato da parte dei nostri ragazzi una volontà di risolvere le varie fasi di gioco seguendo le indicazioni che per altro sempre sono loro impartite dai tecnici. Fin dal primo istante, infatti si è visto grande volume di gioco efficace ad alti ritmi con grandi accelerazioni.

 

Volete sapere quale è stato il risultato di questa determinazione tattica? Due mete al 6’ e 8’ marcate rispettivamente da parte di L. Coppola e D. Bonavolontà, la prima trasformata dal nostro estremo E. Castellini.

 

In questi primi 15’ del primo tempo i nostri ragazzi sono stati praticamente perfetti, in ogni loro movimento e fisiologicamente ci dovevamo attendere un leggero calo che puntualmente abbiamo riscontrato attorno al 19’ quando la Roma 2000 segnava la sua prima marcatura.

 

Più avanti i nostri portacolori riuscivano a riorganizzarsi e, con un pacchetto di mischia che soprattutto nelle fasi dinamiche brillava per aggressività e voglia di ricuperare tutti i palloni possibili, si riusciva, proprio allo scadere del 35’, a marcare l’ultima meta del primo tempo con una prolungata serie di ripartenze da ruck che, prima con C. Marsella e successivamente con V. Callori, portavano lo stesso a segnare la terza meta.

 

Dopo l’intervallo il piglio dei nostri era fortunatamente lo stesso. Ed infatti C. Marsella, vero gladiatore della giornata, al 2’ a seguito di una touche conquistata dai compagni di squadra e, dopo aver ben pilotato un drive, schiacciava la palla in meta. O. Fabiani trasformava.

 

La Roma 2000 ad onor del vero, anch’essa dimostrava comunque di avere un gruppo di atleti molto determinati che al 12’ segnavano la loro seconda meta. L’incontro continuava sempre molto combattuto, forse con qualche errore di troppo da entrambe le parti, e al 16’ O. Fabiani piazzava l’ultimo calcio della giornata che fissava il risultato sul 27 a 10.

 

Gli ultimi minuti dell’incontro, dopo aver effettuato alcuni cambi, dimostravano ancor più la bella volontà di vittoria della nostra rappresentativa da parte di tutti coloro che sono entrati in campo. Nota questa molto importante in quanto, nonostante alcuni infortuni ed indisposizioni soprattutto nella linea dei ¾, chi è stato chiamato ad intervenire si è fatto trovare al meglio della condizione sia fisica che mentale. Un applauso a tutta la squadra che saputo con intelligenza portare in porto un obiettivo che si era prefissato prima di domenica, ovvero quello di battere la squadra avversaria alla quale va il nostro plauso per la grinta e correttezza con cui ha combattuto fino al termine.

 

 

UNDER 15 SCONFITTA DALLA RUGBY ROMA 2000

 

La sconfitta per 29 a 0 contro la Rugby Roma 2000 brucia e fa male, ma andrà esaminata con pazienza dai nostri allenatori.

 

Il punteggio sembrerebbe indicare un dominio assoluto dei nostri avversari che hanno segnato 5 mete (solo 2 trasformate), ma lo sviluppo del gioco ha mostrato - ancora una volta - il buon livello raggiunto dalla under 15 della Primavera.

 

Come in altre occasioni alcuni errori di gestualità hanno impedito la segnatura di almeno tre mete. Inoltre, a volte si è subita l'aggressività della Rugby Roma sui punti di impatto: errori che, al cospetto di una squadra leggermente superiore (e indubbiamente più concreta) della nostra, si pagano con un punteggio punitivo.

 

Sicuramente negativo è stato un eccessivo nervosismo dei nostri (non giustificabile con la carente direzione di gara, non all'altezza del livello di gioco espresso sul campo al Tre Fontane) che ha visto come protagonista assoluto Iacolucci che, a partita ormai decisa, è stato "premiato" prima con un giallo per un pugno ad un avversario e poi con un rosso per placcaggio in ritardo.

 

Come consolazione possiamo segnalare che rispetto alle amichevoli giocate da settembre a oggi contro la Rugby Roma la nostra squadra è sembrata avere comunque fatto dei passi avanti.

 

Da martedì tutti di nuovo al lavoro in vista della prossima difficilissima partita tra due settimane contro i Campioni d'Italia del Benevento.

 

http://www.usprimaverarugby.it/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl