Aams Coppa Italia 2007. Cronaca gara Arix v Overmach

CRONACA GARA ARIX VIADANA V OVERMACHCARIPARMA PARMA ARIX VIADANA 13 OVERMACH CARIPARMA 9 MARCATORI: 9° c.p.

11/mar/2007 18.10.00 Rugby Viadana Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

TROFEO AAMS COPPA ITALIA. CRONACA GARA ARIX VIADANA V OVERMACHCARIPARMA PARMA

ARIX VIADANA            13

OVERMACH CARIPARMA   9

MARCATORI: 9° c.p. Howarth, 12° c.p. Canale,42à c.p. Canale, 51° drop Canale, 62° m. Accorsi tr. Howarth, 72° c.p. Howarth

Arix Viadana: Reid; Pedersen,Harvey, Pace, Accorsi;  Howarth, McGrath; Erasmus, Benatti, Lopez; Geldenhuys(64° Vella), Bezzi; Rouyet, Moretti (64° Ferraro), Aguero. A disp.: Milani,Ferraro, Vella, talotti, Bortolussi, Spadaro C., Pilat. All.: Love & Wood.

Overmach Cariparma: Little; Robuschi(67° Ghidini), Neethling M., Chillon, Orsi; Canale, Pellicina; Vosawai (30°Sciarretta), Pascu, Barbieri R. ; Guinnes, Minello (67° Soffredini); Paletti,Zanini, Barbieri M (60° Fontana). . All.: Ghini & Bot.

Arbitro: Passacantando(L’ Aquila)

Note: p.t. 3-6. Spettatori  1200. Cartellino gialloal 40° per Pace, al 42° per Harvey, 46° per Sciarretta. Calci piazzati Viadana  3 su 8 ( Howarth 8 punti),  Parma  2su 3 (canale 6 punti). Drop: Parma 1 su 1 ( Canale 3 punti). Man of the match:Jaco Erasmus, Viadana.

VIADANA – L’ Arix conquista non senza fatical’ accesso alla finale dell’Aams Coppa Italia 2007 (la quinta dal2000) regolando un arcigno Overmach Cariparma solo nella seconda parte dellagara. Non è stata una bella partita è ciò può essere giustificato dall’importanza della posta in palio, ma si sono rivisti i tentennamenti di unViadana che quando non si sente tutelato dall’ arbitro, perde lucidità,determinazione e voglia di vincere. Buon per l’ Arix che anche Parma ciabbia messo del suo nel collezionare molti errori ed alla fine il tasso tecnicosuperiore di Viadana è saltato fuori  regalando questa importante vittoria e lapossibilità di sfidare gli eterni rivali di Calvisano fra sette giorni allostadio “ Picchi” di Jesolo.

L’ avvio di gara mostra un sostanziale equilibrio tatticoe fisico  tra le compagini. A muovere di più l’ ovale sembra il Viadanache si fa pericoloso con una lunga rolling maul da cui salta fuori un calcio dipunizione che Howarth non sbaglia. Pochi minuti e l’ Overmach pareggiacon il piede di Canale dopo un fuori gioco dei Viadana.

Il primo tempo si dipana senza troppe emozioni con tanti errorida entrambe le parti, la touche di Viadana che tentenna in più di una occasionee la trasmissione dell’ ovale assolutamente insufficiente. Sul finire deltempo la gara si accende ma è Viadana a reagire in modo scorretto con Pace chesi merita il giallo. Parma ne approfitta e chiude in vantaggio la primafrazione  con un calcio di Canale.

Ad avvio di ripresa ancora una sciocchezza viadanese ad opera diHarvey che placca pericolosamente R. Barbieri e si procura un altro cartellinogiallo lasciando la squadra con due uomini in meno che, poco dopo diventerannouno per una espulsione temporanea anche a Sciarretta. Howarth, non in giornatacon il piede, sbaglia tre piazzati in dieci minuti, chi non sbaglia, invece, èCanale che infila i pali dell’ Arix con un bel drop.

Il timore, a questo punto, per Viadana è ancora una volta ilcalo di tensione, ed invece salta fuori a metà della ripresa la voglia divincere degli uomini di Love che impegnano costantemente sia in pressione chein attacco Parma costringendola più volte al fallo e facendola capitolare conuna meta di Accorsi dopo una splendida iniziativa di Aguero ed una velocissimatrasmissione della palla sino all’ ala. Poco dopo Howarth allunga ilpunteggio con un piazzato, e sull’ abbrivio del buon momento viadaneseAccorsi riesce ancora ad andare in meta ma Passacantando su segnalazione delgiudice di linea annulla per un precedente passaggio in avanti di Reid.

Viadana legittima comunque il successo nei minuti finalirintuzzando sistematicamente gli attacchi di un Parma meno lucido, rubando dueimportanti rimesse laterali con Erasmus , alla fine man of the match, emantenendo il più possibile un possesso di palla fondamentale per il passaggioin finale di Coppa Italia.

Luigi Malaspada.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl