Rugby. Groupama Super 10. Cronaca gara Infinito L' Aquila v Arix viadana

31/mar/2007 19.30.00 Rugby Viadana Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

OGGETTO DELL’ ARTICOLO:Rugby. Groupama Super 10.Cronaca gara Infinito L’Aquila v Arix Viadana

DATA DI ARRIVO: 31/03/07

Infinito L’Aquila       21

Arix Viadana            28

Marcatori: pt. 4’dropMc Allister, 6’cp Pilat, 12’m Sole tr Pilat, 14’cp Peens,25’cp Pilat, 28’m Howarth tr Pilat, 34’cp Peens; st.2’m Parisse tr Peens, 10’cp Pilat, 25’m Persico, 35’mForcucci

Infinito L’Aquila: Peens (33’stVarrella); Forcucci, Randle, Rosa, Estomba; Mc Allister (44’st Fidanza),Legora (20’st Hostiè); Bourke, Giuria, Tagliavento (44’stCerasoli); Parisse (23’st Doria), Gallagher; Bocchini (33’stRepola), Comperti (16’st Tripodi), Lo Cicero. All.:Neil Loader

Arix Viadana: Pilat(27’st Pedrazzi); Robertson, Harvey,Pace, Accorsi; Howarth, McGrath (37’st Bortolussi); Sole, Lopez(37’st Talotti), Birchall (9’st Persico); Waller (9’stVella), Bezzi; Rouyet, Ferraro, Aguero (27’st Savi). All.: Jim Love

Arbitro: Vancini (Milano)

Note: pt 9-20. Spettatori 2500. Cartellinigialli: 38’pt Waller.

Groupama Man of the match: Matthew Harvey (Arix Viadana).    Punti conquistati inclassifica: Infinito L’Aquila 1, Arix Viadana 4

L’ AQUILA – Autorevole vittoriadell’ Arix Viadana al “ Fattori” de L’ Aquila contro l’Infinito,che proietta provvisoriamente la squadra di Jim love in testa alla classifica in attesa del bigmatch Treviso – Calvisano. Viadana rompe la serie negativa che l’aveva vista sconfitta sul campo abruzzese nelle ultime cinque stagioni e lo fagiocando una gara fatta di possesso e gestione oculata dell’ ovale,complicandosi la vita dopo essere andata in vantaggio con troppa indisciplinache è costata una inferiorità numerica per un giallo a Waller verso la fine delprimo tempo e poi, nella ripresa insistendo troppo nel gioco attorno ai raggruppamentiinvece di aprire di più l’ ovale per i tre quarti che avrebbero sfruttatomeglio la migliore freschezza rispetto a quelli aquilani ormai a corto di fiatoper aver speso molto nella prima frazione di gara.

In effetti l’ Aquila ha oppostouna degna opposizione al Viadana, sfruttando tutte le opportunità concesse, sesi eccettuano tre piazzati falliti nel primo tempo che avrebbero potutocambiare il volto del match.

Per la cronaca dopo il brillantevantaggio aquilano conquistato grazie ad un drop di Mc Allister, Viadanapareggia subito con un piazzato di Pilat e, poco dopo trova la prima meta con Soleliberato bene da Harvey (uomo del match) dopo un breack di trenta metri. Poiancora un botta e risposta fra calciatori a muovere il risultato con Peens checentra i pali e Pilat che non sbaglia poco dopo sempre al piede.

Arriva la seconda segnaturagiallonera ad opera di Howarth che su calcio a seguire di Pilat riesce aprecedere Peens in ricezione ed a schiacciare in mezzo ai pali. Il tempo sichiude con Viadana piuttosto falloso e Peens che sfrutta solo uno dei quattropiazzati a disposizione.

In avvio di ripresa  Viadana ininferiorità numerica che subisce la meta dell’ aquilano Parisse e vederiaprirsi il match, ma la concentrazione dei gialloneri non viene meno e primaun piazzato di Pilat e poi una bella meta di Persico che ruba palla da una ruckdifensiva aquilana consentono ai gli uomini di Love  di chiudere il match. Nelfinale  la meta di Forcucci premia la caparbietà dei padroni di casa che siconsolano con il punto di bonus.

Luigi Malaspada.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl