Groupama S10: quasi 22.000 spettatori in più

Groupama S10: quasi 22.000 spettatori in più LEGA ITALIANA RUGBY D'ECCELLENZA COMUNICATO STAMPA n.133 - 06/07 Dati L.I.R.E.: Quasi 22mila spettatori in più negli stadi del Groupama Assicurazioni Super 10, +20% rispetto alla predente stagione Ben 135.708 spettatori hanno visto quest'anno partite di Rugby negli stadi, registrati in 94 match tra Regular Season e play off Scudetto.

20/giu/2007 11.49.00 Servizio risultati Legarugby Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

                                                                    

 

LEGA ITALIANA RUGBY D’ECCELLENZA

COMUNICATO STAMPA  n.133 - 06/07

 

Dati L.I.R.E.: Quasi 22mila spettatori in più negli stadi del Groupama Assicurazioni Super 10, +20% rispetto alla predente stagione

 

Ben 135.708 spettatori hanno visto quest’anno partite di Rugby negli stadi, registrati in 94 match tra Regular Season e play off Scudetto. Dal Super 10 2005-2006 al Groupama Assicurazioni S10 di quest’anno, si è registrato l’incremento di spettatori presenti sugli spalti dei match di Campionato, considerando che la stagione scorsa, i dati trasmessi dai Club, contavano un totale di 113.822 spettatori.

 

Parma, 20 giugno 2007 - Cresce il pubblico, può crescere il Campionato Super 10, il lavoro dei Club e l’entusiasmo verso il Rugby possono essere la leva per riempire gli stadi del massimo campionato italiano.

Gli impulsi che hanno portato un maggior numero di persone ad avvicinarsi dal vivo allo sport con la palla ovale, quasi il 20% in più rispetto al 2005-06 e oltre il 90% dal 2003-04 sono da attribuire a più fattori.

 

            Il finale incandescente del Groupama Assicurazioni Super 10, con l’incredibile epilogo di Monza, il grande equilibrio che si è verificato fino alle ultime giornate di Regular Season, con le due squadre di Parma ad un passo dalla qualificazione ai play off, la lotta sino all’ultimo minuto per la definizione della griglia play off e la serrata lotta per non retrocedere che ha coinvolto tre squadre (L’Aquila, Rovigo e Catania), hanno tenuto alta l’attenzione. Utile è stato anche il successo mediatico delle imprese dell’Italia di Berbizier al Six Nations, che ha contribuito in modo concreto ad avviare il processo di maggiore popolarità del Rugby ad ogni livello.

 

            I Club con maggior incremento di pubblico sono stati Arix Viadana, Carrera Petrarca Padova e Infinito L’Aquila, quest’ultima, proprio nelle gare conclusive ha toccato i picchi più alti con il proprio pubblico pronto a sostenere la squadra nel momento di maggior difficoltà, a seguito anche di un massiccio sforzo in ambito promozionale della società aquilana, Padova ritornata ad alti livelli agonistici, ha ritrovato il suo pubblico.

 

            Anche per gli eventi di Lega, si è verificato un incremento rispetto alla stagione scorsa, con gli 11.350 spettatori di Monza e i 2.046 di Jesolo, che danno continuità verso la volontà di crescita del pubblico L.I.R.E.

Un impatto di grande importanza, proprio all’interno degli stadi si è verificato con la presenza di famiglie e un numero sempre più rilevante di bambini che accorrono a tifare i propri beniamini, fenomeno nuovo, testimonianza di un movimento in crescita. Il terzo tempo rappresenta per l’unione dei protagonisti in campo e protagonisti sugli spalti un ottimo motivo per garantire lo stretto contatto tifosi e giocatori, aspetto unico di questo sport.

 

            Per la L.I.R.E. l’incremento è uno dei piccoli passi avanti che possono fare i Club del Super 10, una maggiore cura degli stadi, da considerare “il salotto buono” dove vivere i match dal vivo per tutti, dagli appassionati e praticanti fino ai crescenti neofiti, questi ultimi da conquistare per ogni club creando il “desiderio” di Rugby.

 

            L’inizio dell’attività agonistica con il Groupama Assicurazioni S10 sarà il 13 ottobre, anteprima con la Supercoppa di Lega, la settimana precedente. Gli stadi dovranno essere affollati grazie anche all’entusiasmo dell’Italia mondiale. I Club del Groupama Assicurazioni S 10, saranno da frequentare ancora con passione e sportività per vivere insieme a loro una nuova stagione.

 

 

Alessandro Soragna

Ufficio Stampa L.I.R.E.

stampa@legarugby.it

cell. 334/6496.818

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



__________ Informazione NOD32 2340 (20070620) __________

Questo messaggio è stato controllato dal Sistema Antivirus NOD32
http://www.nod32.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl