RWC, ECCO LE FORMAZIONI PER LE SEMIFINALI

13/nov/2003 15.47.28 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Roma, 13 novembre 2003

 

RWC, ECCO LE FORMAZIONI PER LE SEMIFINALI

SABATO NUOVA ZELANDA - AUSTRALIA, DOMENICA FRANCIA - INGHILTERRA

Roma- Nuova Zelanda e Australia scaldano i motori in vista della semifinale mondiale che al Telstra Stadium di Sydney, sabato alle ore 20.00 locali (le 10.00 in Italia, diretta su Sky Sport 2), metterà di fronte le due superpotenze dell’emisfero sud. Dopo la vittoria nei quarti di finale contro il Sudafrica il coach degli All Blacks John Mitchell ha mantenuto immutato il XV titolare, limitandosi a un solo cambio in panchina, con Byron Kelleher, esperto mediano di mischia (24 caps) che prende il posto del giovane Steve Devine (9 caps) come eventuale rimpiazzo di Justin Marshall. Ancora fuori dai 22 Tana Umaga, che ha ormai completamente recuperato dall’infortunio subito nella partita d’esordio con l’Italia ma che Mitchell sembra intenzionato a utilizzare solo in caso di accesso alla finale.

Un solo cambio tra le riserve anche per Eddie Jones, il commissario tecnico australiano chiamato al difficile compito di bissare il successo della Coppa del Mondo ’99. Il tecnico di origine giapponese ha dovuto rinunciare, tra i rimpiazzi, al giovane trequarti Matt Giteau, infortunatosi nella sofferta vittoria con la Scozia, e ha inserito al suo posto Nathan Grey, centro dei Waratahs. Ancora aperto, invece, il ballottaggio in panchina tra Daniel Vickerman e David Giffin. Domenica, sempre a Sydney e alla stessa ora (diretta su Sky Sport 2 a partire dalle 10.00 italiane), si fronteggeranno invece nella seconda semifinale i coqs francesi e l’Inghilterra di Clive Woodward, due squadre intenzionate a portare in Europa, per la prima volta in cinque edizioni, la William Webb Ellis Cup. Bernard Laporte, ct della Francia, non ha apportato modifiche alla formazione titolare che ha travolto l’Irlanda nei quarti di finale, limitandosi ad apportare tre cambi in panchina. Più drastico Clive Woodward, forse piccato dalla vittoria troppo risicata contro i gallesi, accolti come eroi nazionali al loro rientro in patria, avvenuto ieri. Dalla formazione titolare inglese sono stati esclusi il pilone Leonard, sostituito da Woodman,  il flanker Moody, rimpiazzato da Hill che ha superato l’infortunio al bicipite femorale che l’aveva tenuto lontano dal campo nei quarti di finale, e Tindall che lascia il proprio posto tra i centri a Catt. Jason Robinson, estremo contro il Galles, torna all’ala al posto di Luger, con Lewsey che rientra con la maglia numero 15.

 

NUOVA ZELANDA – AUSTRALIA (Sydney, sabato 15 novembre.

Diretta Sky Sport 2 ore 10.00 italiane. Differita La7 ore 14.00. Replica Sky Sport 2 ore 21.00)

 

Nuova Zelanda: Muliaina; Howlett, MacDonald, Mauger, Rocokoko; Spencer, Marshall; Collins, McCaw, Thorne (cap); Williams, Jack; Somerville, Mealamu, Hewett.

 

Riserve: Hammett, Meeuws, Thorn, Holah, Kelleher, Carter, Ralph.

Australia: Rogers; Sailor, Mortlock, Flatley, Tuqiri; Larkham, Gregan (cap); Waugh, Lyons, Smith; Sharpe, Harrison; Darwin, Cannon, Young.

Riserve: Paul, Baxter, Giffin/Vickerman, Cockbain, Whitaker, Grey, Roff.  

Arbitro: White (ENG)

 

 

 

 

 

 

 

FRANCIA – INGHILTERRA (Sydney, domenica 16 novembre

Diretta Sky Sport 2 ore 10.00 italiane. Differita La7 ore 14.00. Replica Sky Sport 2 ore 21.00)

 

Francia: Brusque; Rougerie, Marsh, Jauzion, Dominici; Michalak, Galthiè (cap); Magne, Harinordoquy, Betsen; Thion, Pelous; Marconnet, Ibanez, Crenca.

 

Riserve: Bru, Milloud, Brouzet, Labit, Merceron, Traille, Poitrenaud

 

Inghilterra: Lewsey; Robinson, Greenwood, Catt, Cohen; Wilkinson, Dawson; Dallaglio, Back, Hill Kay, Johnson (cap),Vickery, Thompson, Woodman.

 

Riserve: West, Leonard, Corry, Moody, Bracken, Tindall, Balshaw.

 

Arbitro: O’Brien (NZL)

 

I PRECEDENTI TRA LE QUATTRO SEMIFINALISTE

Australia e Nuova Zelanda vantano una lunga tradizione in fatto di test match: i Wallabies hanno assistito per 142 all’Haka degli All Blacks, conquistando 41 vittorie, strappando 5 pareggi e incassando 96 sconfitte (1744 punti segnati, 2626 subiti). Nonostante la netta supremazia neozelandese, però, l’unico precedente in Coppa del Mondo sorride alla nazionale australiana: al Lansdowne Road di Dublino, nelle semifinali della Coppa del Mondo ’91, la nazionale gialloverde eliminò gli All Blacks con il punteggio di 16-6 per poi conquistare la Coppa del Mondo a spese dell’Inghilterra.

Ultimo precedente: 16 agosto 2003, Auckland (test match), Nuova Zelanda – Australia 21-17.

 

Anche Francia e Inghilterra si sono incrociate in molteplici occasioni, per un totale di 81 test match: 44 vittorie inglesi, 30 francesi e 7 pareggi (1142 punti segnati dall’Inghilterra, 928 dalla Francia). Una situazione di equilibrio che si rispecchia anche nei due precedenti mondiali tra il XV della Rosa e i coqs: nel 1991, al Parco dei Principi, l’Inghilterra eliminò la Francia nei quarti di finale (peggior prestazione francese in cinque edizioni di Coppa del Mondo) con lo score finale di 19-10 ma quattro anni più tardi, a Pretoria, i francesi si presero la rivincita conquistando il successo nella finale per il 3°-4° posto con il punteggio di 19-9.

Ultimo precedente:  6 settembre 2003, Twickenham (test match), Inghilterra – Francia 45-14

 

CLASSIFICA MARCATORI RWC

Francia – Inghilterra, ma anche Michalak-Wilkinson: la semifinale di domenica metterà infatti di fronte i due giovani mediani d’apertura (classe ‘82 il francese, di tre anni più vecchio l’inglese) che, con i loro calci, guidano la classifica marcatori della Coppa del Mondo 2003. Mai come domenica prossima il loro rendimento dalla piazzola potrebbe rivelarsi determinante per stabilire chi disputerà la finalissima e chi, invece, dovrà accontentarsi della finale per il 3°-4° posto.  

 

1) Frederic Michalak (FRA), 101 (2 mete, 17 trasformazioni, 18 calci di punizione, 1 drop)

2) Jonny Wilkinson (ENG), 74 (0,10,14,4)

3) Elton Flatley (AUS), 71 (1,15,12,0)

4) Chris Paterson (SCO), 71 (3,7,13,1)

5) Leon MacDonald (NZL), 63 (4,18,4,0)

6) Mat Rogers (AUS), 57 (5,16,0,0)

7) Mike Hercus (USA), 51 (2,7,9,0)

8) Rima Wakarua (ITA), 50 (0,4,14,0)

9) Earl Va’a (SAM), 49 (1,10,8,0)

10) Derick Hougaard (RSA), 48 (2,10,5,1)

 

 

 

 

 

LE SANZIONI DEL GIUDICE SPORTIVO

2 GARE A PEREYRA DELLA LEONESSA

Roma – Queste le sanzioni adottate dal Giudice Sportivo Nazionale in merito alle gare di campionato disputate lo scorso week-end:

 

FINDOMESTIC SUPER 10

2 gare di squalifica: Mario Antonio Pereyra (ADMO Leonessa)

SERIE A

1 gara di squalifica (per doppio cartellino giallo): Andrea Lombardi (Cavalieri Prato)

SERIE B

Interdizione di 3 mesi: Pierluigi Bilello (Formigine)

2 gare di squalifica: Beniamino Valle (CUS Verona)

1 gara di squalifica: Roberto benedetti (Colleferro)

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl