La Mantovani Lazio Rugby batte anche il Cus Padova ed inizia in testa alla Classifica il Girone di ritorno

La Mantovani Lazio Rugby batte anche il Cus Padova ed inizia in testa alla Classifica il Girone di ritorno Roma 24 Dicembre 2007 www.laziorugby.it Lazio Rugby Vs Cus Padova 33 - 20 Determinata, decisa a vincere, a divertirsi e a divertire, il quindici di Eugenio Eugenio, sul campo amico dell'Acquacetosa, si è portato a casa un'altra bella vittoria per 33-20 contro il Cus Padova, ritornando al gioco arioso e a tutto campo che l'avevano contraddistinto a inizio stagione.

26/dic/2007 12.00.00 Pol. S.S. Lazio Rugby 1927, Sez. Rugby della Lazio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Roma 24 Dicembre 2007                                                                              www.laziorugby.it 

                                          Lazio Rugby Vs Cus Padova 33 - 20

Determinata, decisa a vincere, a divertirsi e a divertire, il quindici di Eugenio Eugenio, sul campo amico dell’Acquacetosa, si è portato a casa un’altra bella vittoria per 33-20 contro il Cus Padova, ritornando al gioco arioso e a tutto campo che l’avevano contraddistinto a inizio stagione.

Confermata la soluzione, stavolta assai convincente, di Edoardo Gargiullo all’apertura, con Agustin Sulpis schierato a centro, la Squadra ha giocato e fatto giocare, mettendo in mostra alcune individualità che danno senz’altro valore aggiunto ai bianco-celesti: Sepe davvero in forma, autore di una prestazione da cineteca, Garfagnoli, pilone ventunenne, cresciuto enormemente quest’anno, che ha giocato una partita da incorniciare. Ma una citazione deve andare anche, oltre ai soliti Sulpis, Diaz, O’Riordan e Valcastelli, a Federico Altobelli, trentunenne seconda linea, vero combattente, arrivato quest’anno dalla serie B, a Fiorenzi e al giovane Ravaglioli, sfortunato nella conclusione, ma autore di un’azione da meta davvero impressionante.

Cinque le mete dei Laziali (Sulpis 2, Fiorenzi, O’Riordan e Sepe), di cui, bellissima, la seconda di Sulpis, avviata da Sepe, e portata avanti da tutta la squadra per 70 metri di campo; cinque mete che hanno permesso di ottenere anche l’importantissimo punto di bonus.

Al Cus Padova, che schierava anche l’ex azzurro Pavin, va dato atto di non aver mai mollato e di aver sempre cercato l’azione di gioco per arrivare in meta, esaltando così la voglia di giocare dei ragazzi di Eugenio. Spazio nella ripresa anche per il neo acquisto laziale, il pilone destro italo argentino Mauro Sperandio sul quale, un vero giudizio, deve essere rimandato alla prossima partita.

Dopo questa vittoria la Mantovani Lazio si trova prima in classifica con due punti sul Benetton Treviso (che però non concorre per i play off) e ben nove sulla diretta inseguitrice che, dopo le due sconfitte del Livorno è, a sorpresa, il Giunti Firenze, l’unica che e' stata in grado di battere i bianco-celesti.

Dopo la sosta Natalizia, il 13 gennaio, la Lazio dovrà affronterà, fuori casa, il Bozzi Livorno.

Visitate il nostro sito www.laziorugby.it  

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl