Lega Rugby - Il Cammi Calvisano conquista il Groupama Assicurazioni Super 10 e diventa il 78° Campione d'Italia. Le impressioni a caldo dei protagonisti.

07/giu/2008 22.30.00 Stampa Lega Rugby Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 

                                                        

 

 

COMUNICATO STAMPA LEGA RUGBY n. 194 - 2007/2008

 

 

RETTIFICA NUMERO SPETTATORI PRESENTI AL BRIANTEO: dopo le verifiche dei responsabili della biglietteria, il numero esatto è da intendersi 11.976

 

Il Cammi Calvisano conquista il Groupama Assicurazioni Super 10 e diventa il 78mo Campione d’Italia. Le impressioni a caldo dei protagonisti.

 

 

Monza, 7 giugno 2008

 

RETTIFICA NUMERO SPETTATORI PRESENTI AL BRIANTEO: dopo le verifiche dei responsabili della biglietteria, il numero esatto è da intendersi 11.976

 

Cammi Calvisano.

Francesco Casali (presidente): “E’ il giusto premio per gli sforzi posti in essere, lo definirei lo scudetto dello spogliatoio. Ringrazio tutti dai giocatori, ai tecnici agli accompagnatori, è veramente una grande soddisfazione tenere in mano questa coppa. Abbiamo iniziato a credere che si poteva raggiungere questa meta alla fine del girone di andata quando siamo riusciti a recuperare sulle squadre che ci precedevano, poi la grande coesione di questo gruppo ha fatto il resto. Delpoux è stata una guida coerente con le proprie idee e questo non ha fatto altro che giovare alla crescita ed alla consapevolezza dei propri mezzi.”

 

Leonardo Ghiraldini (capitano, tallonatore): “E’ la vittoria di un gruppo straordinario che ha saputo superare il momento difficile in cui l’amalgama non era ancora ottimale. Abbiamo lavorato molto per migliorare in touche e in mischia chiusa, due fondamentali che alla fine sono diventate le nostre armi migliori, insieme ad una difesa che concede poco agli avversari. Sul piano personale sono ovviamente molto soddisfatto perché ho vinto lo scudetto da capitano e sempre da capitano riparto con la Nazionale, ma questa è un’altra avventura che comunque voglio vivere fino in fondo. Prima però bisogna festeggiare!”

 

Paul Griffen (mediano di mischia): “Non mi sento l’anima di questa squadra, semmai il papà. Il fatto è che il mio ruolo è molto più visibile di chi fa il lavoro “sporco”, quindi è più facile ricevere quei complimenti che mai come in questo caso sono da attribuire ad un gruppo unito e pieno di risorse.”     

 

Benetton Treviso.

Amerino Zatta (presidente): “La sconfitta lascia, come è ovvio che sia, molto rammarico, ma comunque questi ragazzi hanno condotto una stagione da incorniciare. Lunedì ci troveremo per analizzare lucidamente che cosa non ha funzionato in questa finale. Il Benetton ha dimostrato di essere pienamente in partita fino alla doppia inferiorità numerica, che ci ha definitivamente tagliato le gambe. Siamo comunque estremamente soddisfatti del lavoro di Franco Smith, che alla sua prima esperienza come head coach ha dimostrato di avere le carte in regola per condurre il club agli importanti traguardi cui miriamo. In settimana ragioneremo anche sui naturali avvicendamenti nella rosa, poi andremo in vacanza anche se la prossima stagione in realtà è già dietro l’angolo.”

 

Franco Smith (head coach): “Il momento che ha spaccato in due la partita è stato quando siamo restati in 13 contro 15 per la contemporanea espulsione di Goosen e l’ammonizione di Louw. Sono comunque molto soddisfatto dell’atteggiamento della squadra, che ha saputo imporre nella prima parte il proprio gioco ed ha placcato con grande cuore. Calvisano ha dimostrato di essere un’ottima squadra e soprattutto nel secondo tempo ci ha messo in grossa difficoltà difensiva e nella gestione delle rimesse laterali. Riguardo l’espulsione di Goosen, posso solo dire che Marius è uno dei giocatori più corretti che abbia mai conosciuto: ha solo reagito male ad una decisione arbitrale francamente incomprensibile.”

 

 

 

Ufficio Stampa Lega Rugby
Alessandro Soragna

         334/6496.818

Gianluca Galzerano

         338/7123.868

Via Viotti, 7 - 43100 Parma
Tel. 0521.469.053 - 463.084
Fax 0521.467.500

stampa@legarugby.it

soragna@legarugby.it

galzerano@legarugby.it 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl