6 NAZIONI: CHECCHINATO, PRONTO RECUPERO: CANALE SALTERA' L'INGHILTERRA

02/feb/2004 18.54.11 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Roma, 2 febbraio 2004

 

6 NAZIONI: CHECCHINATO, PRONTO RECUPERO

CANALE SALTERA’ L’INGHILTERRA

Mogliano E’ iniziata questa mattina, a Mogliano Veneto (Treviso), la preparazione della Nazionale Italiana di rugby in vista del l’All Star Game in programma al Monigo di Treviso sabato 7 febbraio.

Per gli Azzurri, che domenica 15 affronteranno l’Inghilterra nella prima giornata del 6 Nazioni 2004 al Flaminio di Roma, il match contro il World XV (rappresentativa composta dai migliori stranieri del Super 10) sarà l’ultimo, fondamentale test prima della sfida ai campioni del mondo.

John Kirwan, CT della Nazionale italiana, intende accrescere fortemente, nei prossimi tre giorni, sia la condizione di forma generale che le qualità tecnico-tattiche dei 30 giocatori a sua disposizione e, sin da stamane, gli Azzurri hanno intrapreso un programma di lavoro di grande intensità: sveglia alle 7.00 per le analisi del sangue richieste dal nutrizionista, riunione tecnica alle 9.00 con richiamo degli obiettivi che il clan Azzurro si propone di raggiungere durante il raduno poi, dalle 10.00, tutti in campo per due ore di allenamento con il pallone.

Nel corso della sessione sul campo, particolare attenzione è stata posta all’applicazione dei nuovi schemi di attacco e difesa collettivi. L’allenamento si è poi concluso con una breve seduta di stretching e con un quarto d’ora di defaticamento immersi nell’acqua gelida di Villa Braida, l’albergo che ospita gli Azzurri.

Nel pomeriggio la Nazionale si è trasferita alla palestra La Rocca, dove trequarti e avanti hanno effettuato sedute differenziate, alternandosi sul campo indoor e in sala pesi. Domani la giornata di De Rossi e compagni si svolgerà secondo lo stesso copione odierno, ma con carichi di lavoro ulteriormente potenziati, mentre giovedì, spiega Kirwan, “è in programma una giornata di riposo totale e venerdì ci limiteremo a una leggera sgambata per sciogliere i muscoli. In campo, nell’All Star Game, voglio una squadra reattiva, in condizione di esprimersi da subito ad alto livello”.

Sul fronte infortuni non destano preoccupazioni nello staff medico le condizioni di Carlo Checchinato: l’avanti della Benetton Treviso è stato tenuto a riposo precauzionale ma, da mercoledì, potrà tornare a lavorare con il gruppo. A bordo campo, in mattinata, sono rimasti anche Denis Dallan e Matthew Phillips: il primo, visibilmente contrariato, per una lieve contrattura al polpaccio sinistro, il secondo per un problema a una caviglia che, comunque, non gli ha impedito di prendere parte, nel pomeriggio, alla seduta in sala-pesi.

Più grave, invece, l’infortunio per Gonzalo Canale: l’estremo azzurro, che soffre per una contrattura alla coscia sinistra, avrà bisogno secondo il medico della Nazionale Vincenzo Ieracitano di almeno due settimane di riposo: salterà quindi l’All Star Game e la partita contro l’Inghilterra.

Domani alle 22.00, intanto, il CT John Kirwan, il Team Manager Marco Bollesan e il capitano Andrea De Rossi voleranno a Londra dove, mercoledì mattina, prenderanno parte , insieme agli esponenti delle altre Nazionali partecipanti, alla tradizionale cerimonia d’apertura del 6 Nazioni. Mercoledì gli allenamenti saranno diretti dagli assistenti di Kirwan, Orlandi e Ella, e dal fitness trainer Pascal Valentini.

 

 

L’ENTUSIASMO DEGLI AZZURRI RENDE ELLA OTTIMISTA

Mogliano Primo giorno di lavoro per Glen Ella, l’uomo venuto dall’Australia, su richiesta del CT John Kirwan, per rifinire il gioco della linea dei trequarti azzurra.

Ella, già vice del CT australiano Eddie Jones e capo allenatore del Randwick di Sydney, dopo una notte spesa a recuperare il fuso orario si è presentato stamane sul campo sorridente e in piena forma.

Sul campo, il quarantacinquenne tecnico aborigeno si è limitato ad osservare il lavoro di schemi generali svolto dagli Azzurri: esercizi con il pallone in mano e un breve torneo finale di “rugby-a-toccarsi”.

Il suo lavoro tecnico vero e proprio era, infatti, programmato per il pomeriggio.

Disponibile, Glen Ella, ha commentato così il suo primo impatto con il rugby italiano: “Sono soddisfatto di quanto ho visto stamane: molto meglio di quanto mi aspettassi. Ho notato giocatori di qualità e con buoni mezzi atletici e ho potuto apprezzare il clima generale di grande entusiasmo: un elemento fondamentale per progredire.

Per quanto mi riguarda guardo con ottimismo a questo mio lavoro nei due mesi del 6 Nazioni. Comunque, prima di emettere delle considerazioni definitive, dovrò aspettare l’All Star Game di sabato, quando potrò vedere i giocatori impegnati in una vera partita”.

 

L’UNDER 25 IN RADUNO A MOGLIANO

DOMANI LA SFIDA PROBABILI - POSSIBILI

UNA SOSTITUZIONE NELL’U21: TONIOLATTI PER PATELLI

Mogliano Ha preso il via ieri sera l’avventura della neonata Nazionale italiana U25, concepita per integrare l’attività della Nazionale “A” dopo l’annullamento del Sei Nazioni di categoria: i 40 atleti convocati dal CT Franco Bernini si sono ritrovati a Casale sul Sile (Treviso) per dare vita al raduno in vista della prima uscita ufficiale fissata per domenica 8 febbraio, giorno in cui la Nazionale U25 affronterà, sempre a Casale sul Sile, la Nazionale U21 di Andrea Cavinato.

Tre i giocatori indisponibili per il raduno: si tratta di Garozzo (Benetton Treviso), Orlando (Benetton Treviso) e   Diego Saccà (SKG Gran Parma), mentre è in forse il seconda linea Gaston Llanos, febbricitante. Nel caso il gigante del Safilo Petrarca Padova dovesse dare forfait, al gruppo verrebbe aggregato Bresolin (San Marco Mogliano).

Domani pomeriggio (ore 15), in vista del derby contro l’U21, l’U25 darà vita a una partitella “Probabili -  Possibili” sul terreno del Comunale di Mogliano. Questi i due schieramenti:

Probabili: 15 Carpente; 14 Accorsi S., 13 Pozzebon (cap), 12 Ghidini, 11 Marangon; 10 Anversa, 9 Travagli; 8 Mandelli, 7 Birchall, 6 Gianesini, 5 Marchetto, 4 Pavanello A.; 3 Bocchini, 2 Arganese, 1 Rizzo.

A disposizione: Intoppa, Varroni, Bresolin, Candian, Ace.

Possibili: 15 Bortolussi, 14 Robertson, 13 Preo, 12 Onori, 11 Accorsi A., 10 Zullo, 9  Brancoli, 8 Angeloni (cap), 7 Persico L., 6 Mannato; 5 Pavanello E., 4 Tumiati;  3 Brancalion, 2 Busato, 1 Gennari.

A disposizione: Borsato, Montani, Nitoglia, Franchi.

 

Per quanto riguarda gli azzurrini di Cavinato, il loro raduno è in programma a partire da domani a Mogliano, mentre le sessioni di allenamento si terranno sul campo di Paese (Treviso): l’obiettivo è preparare  al meglio l’incontro con l’U25, ultimo test prima del difficile cammino che attende l’U21 a partire dal 14 febbraio (Italia U21 – Inghilterra U21, Napoli) nel 6 Nazioni di categoria.

Il CT Cavinato ha apportato una sola modifica alla lista dei convocati: il mediano di mischia Patelli (Ghial Calvisano) è stato rimpiazzato dal numero 9 dell’U.R. Capitolina Toniolatti.

Il programma di allenamento dell’U21 prevede per domani sedute alternate in palestra per avanti e trequarti: i primi saranno in precedenza impegnati sul campo, agli ordini dell’Assistant Coach della Nazionale maggiore Carlo Orlandi, per lavorare sulle touche mentre i trequarti prenderanno parte a una seduta in sala pesi. Poi i due reparti si invertiranno e saranno i trequarti a lavorare sul campo, col CT Cavinato, per provare il proprio impianto di gioco. Al mercoledì mattina, invece, tutta la squadra si ritroverà sul campo per un allenamento collettivo sugli schemi difensivi. Proprio la difesa sembra essere al centro dell’attenzione di Cavinato: “Contro l’U25 – spiega l’allenatore degli azzurrini – dovremo provare proprio la struttura del movimento difensivo: contro l’Inghilterra, nel nostro primo impegno di 6 Nazioni, dovremo usare una difesa aggressiva e calciare spesso per toglierci di dosso la loro pressione. L’obiettivo è vincere almeno un incontro del 6 Nazioni e subire non più di 7/9 penalità a partita, senza incappare in quei cartellini gialli che, nel 2003, ci sono costati almeno due vittorie. Proprio per studiare al meglio le problematiche legate all’applicazione del regolamento di gioco collaboreremo in questi giorni con un arbitro di Super 10: la difesa e la correttà applicazione del regolamento sono due obiettivi prioritari della nostra stagione”. 

 

I CONVOCATI ITALIA U21

Estremi: GALATRO (Arix Viadana), HOWELL (London Harlequins); Trequarti Ala: NITOGLIA L. (Lazio&Primavera), SANTILLO (U.R. Sannio); Trequarti centro: CHILLON (Safilo Petrarca Padova), SPADARO (Arix Viadana), GALANTE (SKG Gran Parma). Mediani di mischia: PITTON (Modul Block Udine), TONIOLATTI (U.R. Capitolina). Mediani di apertura: MARCATO (Safilo Petrarca Padova), PAVIN (Benetton Treviso). Terze linee: BARBIERI (Overmach Rugby Parma), DELLA CECA (Frascati), GHIRALDINI (Safilo Petrarca Padova), REATO (ARD Rovigo), ZANNI (Modul Block Udine). Seconde linee: ALDRIDGE (Arix Viadana), BERNABO’ (Lazio&Primavera), NICOL (Ghial Calvisano). Tallonatori: GROSSO (Safilo Petrarca Padova), LEONARDI (Lazio&Primavera). Piloni: CERQUA (U.R. Capitolina), DONATI (Biarritz), MILANI (Conad L’Aquila), STAIBANO (Overmach Rugby Parma).

 

 

IL PROGRAMMA INTERNAZIONALE DELL’UNDER 25/”A”

Italia U25 – Inghilterra Universitaria Telese, 14 febbraio

Francia “A” – Italia “A” Grenoble, 20 febbraio

Italia “A” – Inghilterra “A” Pomezia, 20 marzo

 

IL 6 NAZIONI 2004 DELL’UNDER 21

Italia U21 – Inghilterra U21 Napoli, 14 febbraio

Francia U21 – Italia U21 Dole, 22 febbraio

Italia U21 – Scozia U21 Biella, 5 marzo

Irlanda U21 – Italia U21 Limerick, 19 marzo

Galles U21 – Italia U21 Ebbw Vale, 26 marzo

 

 

CAMPIONATI ITALIANI: SOSTA PER IL 6 NAZIONI

SERIE A: LA 3° DI RITORNO SLITTA A FINE STAGIONE

Roma – Per consentire il regolare svolgimento dell’RBS 6 Nazioni 2004 i campionati italiani osserveranno a partire da domenica 8 un periodo di sosta: il Super 10, massimo campionato nazionale, già a riposo negli ultimi due fine settimana dedicati alle Coppe Europee,  riprenderà il 3 di aprile con la 9° giornata di andata, mentre Serie A, Serie B e U21 torneranno in campo rispettivamente il 29 febbraio (A e B) e il 4 aprile (Under 21).

L’U19 e la Serie A Femminile inizieranno invece la propria sosta dopo la giornata di domenica prossima, 8 febbraio, per tornare in campo il 29 dello stesso mese.

A marzo è in programma la fase finale della Coppa Italia 2004: le semifinali sono in programma il 19 o il 21 marzo, mentre la finale è in calendario per il 28 dello stesso mese. La sede della finale verrà definita nei prossimi giorni.

Per quanto riguarda la Serie A maschile, si precisa che il campionato riprenderà regolarmente il 29 di febbraio con la disputa della 4° giornata di ritorno e non della 3° come precedentemente comunicato. La 3° giornata del girone di ritorno, originariamente programmata per domenica 29, è stata rinviata al 2 maggio.

 

SUPER 10 – sosta dal 3 gennaio al 3 aprile

Prossimo turno: 9° giornata di andata, 3 aprile

SERIE A sosta dall’1 al 29 febbraio

Prossimo turno: 4° giornata di ritorno, domenica 29 febbraio

3° giornata di ritorno posticipata al 2 maggio

SERIE B – sosta dall’1 al 29 febbraio

Prossimo turno: 3° giornata di ritorno, domenica 29 febbraio

UNDER 21 – sosta dall’1 febbraio al 4 aprile

Prossimo turno: 4° giornata di ritorno, 4 aprile

UNDER 19 – sosta dall’8 al 29 febbraio

Prossimo turno: 5° giornata di ritorno, domenica 29 febbraio

SERIE A FEMMINILE – sosta dall’8 al 29 febbraio

Prossimo turno: 2° giornata di ritorno, 29 febbraio (Girone A)      

                        1° giornata di ritorno, 29 febbraio (Girone B)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl