GLI AZZURRI RIENTRATI IN ITALIA. DA VENERDI IL RADUNO PRE-SCOZIA

Nazionale Italiana di rugby, reduce dalla partita giocata ieri a Parigi

23/feb/2004 12.10.20 Giovanni Sonego Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Roma, 22 febbraio

GLI AZZURRI RIENTRATI IN ITALIA
DA VENERDI IL RADUNO PRE-SCOZIA

Roma  - La Nazionale Italiana di rugby, reduce dalla partita giocata ieri a Parigi contro la Francia nella seconda giornata del 6 Nazioni 2004, ha fatto questa mattina il proprio rientro in Italia: gli Azzurri sono rientrati in ordine sparso, raggiungendo ciascuno le rispettive zone di residenza.
All indomani della partita contro i coqs di Bernard Laporte al computo dei giocatori alle prese con qualche guaio fisico (De Marigny punti di sutura al sopracciglio, Denis Dallan risentimento muscolare al polpaccio sinistro) si è aggiunto il pilone Andrea Lo Cicero, alle prese con un gonfiore alla mano sinistra, nello stesso punto della frattura subita l autunno scorso in Coppa del Mondo contro il Galles. Il giocatore si sottoporrà a un controllo radiologico.
La Nazionale tornerà a radunarsi, in vista della terza giornata del 6 Nazioni (Italia Scozia, Roma Stadio Flaminio, 6 marzo) presso l Hotel Summit di Roma a partire dalla sera di venerdì 27 febbraio. Tutti i giocatori, intanto, hanno ricevuto dal CT John Kirwan un programma di allenamento e preparazione individuale, sviluppato dal fitness trainer Azzurro Pascal Valentini.
Domani, lunedì 23 febbraio, il Commissario Tecnico John Kirwan renderà noti i nomi dei giocatori convocati per il raduno pre-Scozia.
Ieri sera, nel tradizionale ricevimento post-partita tenutosi a Parigi, sia il Presidente della Federazione Francese Bernard Lapasset che il Presidente della FIR Giancarlo Dondi hanno sottolineato lo spirito di amicizia espresso, nel corso di un match di estrema durezza, dalle due squadre in campo.
Il Presidente Dondi, in particolare, ha detto: Il rugby italiano è praticamente una costola di quello francese.  Il match di oggi (ieri ndr) ha rappresentato un autentica festa latina, nel corso della quale gli Azzurri hanno espresso una grandissima e coraggiosa capacità difensiva contro una delle Nazionali più forti del Mondo .
Dondi ha infine concluso augurando alla Francia un vittorioso cammino nel 6 Nazioni.


6 NAZIONI UNDER 21: FRANCIA ITALIA 46-22

Dole Incoraggianti segnali di crescita per l U21 Azzurra che, la scorsa settimana, era stata superata dai pari età inglesi per 3-57.
Oggi pomeriggio, a Dole, nella seconda giornata del 6 Nazioni Under21, i ragazzi di Andrea Cavinato sono stati battuti per 46-22 dalla Francia U21, ma solo alcune ingenuità commesse nei minuti finali dalla giovane formazione azzurra hanno permesso ai francesi, tra i migliori al mondo nella categoria,  di arrivare al fischio finale con un vantaggio di 24 punti.
Sul campo, infatti, l Italia è riuscita a far dimenticare la brutta prestazione della passata settimana, dimostrando sin dal fischio d inizio una grande determinazione e un encomiabile voglia di lottare: sotto per 12-0 dopo 13 , gli Azzurrini riuscivano a non perdere la calma e a ritrovare fiducia, rimontando sino al 12-10 grazie a un piazzato e ad una meta trasformata dell apertura Marcato. La Francia allungava nuovamente ma l Italia teneva ed andava al riposo con l incontro ancora aperto. Alcuni piazzati del centro italiano Pavin tenevano l Italia a ridosso dei padroni di casa ma nei 2 finali, con il risultato sul 34-22, un improvviso calo di concentrazione permetteva al mediano di mischia Arias, subentrato al titolare Dupuy, di andare in meta in due occasioni, fissando il risultato sul 46-22 finale.
Prossimo appuntamento, per l U21 Azzurra, il prossimo 5 marzo a Biella contro la Scozia, nella terza giornata del 6 Nazioni di categoria.  

 


IL TABELLINO DEL MATCH

FRANCIA ITALIA 46-22 (24-13), Dole, 22 febbraio
FRANCIA:
15 Peiras 14 Thiery 13 Lison 12 Lacombe 11 Saubade 10 Lespinas 9 Dupuy (s.t. Arias) 8 Faure 7 Bernad 6 Roques 5 Millo (cap) 4 Goze 3 Falieres 2 Szarsewsky 1 Fior.

ITALIA: 15 Assandri; 14 Nitoglia L. (20 s.t. Galante), 13 Galatro (28 s.t. Chillon), 12 Pavin, 11 Santillo; 10 Marcato, 9 Pitton (6 p.t.Toniolatti); 8 Zanni, 7 Barbieri, 6 Leonardi (5 s.t. Grosso); 5 Bernabò, 4 Aldridge (25 s.t. Reato); 3 Cerqua (5 s.t. Staibano), 2 Ghiraldini, 1 Donati (28 s.t. Milani).

Marcatori: 3 m. Saubade tr. Thiery; 13 m.mischia Francia; 21 cp. Marcato; 24 m. Marcato tr. Marcato; 29 m. Thiery; 39 m. mischia Francia tr. Thiery; 41 cp. Pavin; s.t. 8 cp Pavin; 12 m. Peiras tr. Thiery; 23 cp. Thiery; 27 e 36 cp. Pavin; 38 m. Arias tr. Thiery; 41 m. Arias.



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl