6 NAZIONI: DOMANI AL FLAMINIO ITALIA - SCOZIA (ORE 14.30, DIRETTA LA7)

6 NAZIONI: DOMANI AL FLAMINIO ITALIA - SCOZIA (ORE 14.30, DIRETTA LA7)

Allegati

05/mar/2004 19.13.49 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Roma, 5 marzo 2004

 

DOMANI AL FLAMINIO ITALIA – SCOZIA (ore 14.30)

MASI FORFAIT, CANALE ESTREMO

DIRETTA TV  SU “LA7”

Roma – Colpo di scena, questa mattina, al captain’s run Azzurro, ultimo test di verifica per il XV di John Kirwan prima della sfida di domani pomeriggio (ore 14.30, Stadio Flaminio, diretta tv La7) contro la Scozia.

Andrea Masi, che nelle intenzioni del CT Azzurro avrebbe dovuto ricoprire il ruolo di estremo, non sarà in campo domani, nella terza giornata del 6 Nazioni 2004: un riacutizzarsi dell’infortunio al bicipite femorale destro che ne aveva impedito l’utilizzo già due settimane fa a Parigi contro la Francia ha costretto l’estremo aquilano dell’Arix Viadana a dare forfait anche per l’incontro di domani. Il giocatore, comunque sorridente, ha assistito all’allenamento da bordo campo: “Sono dispiaciuto per non poter giocare, ma comunque sollevato perché si tratta di un infortunio non grave. La risonanza magnetica ha dimostrato che non si tratta di uno strappo muscolare, ma solo di una lieve infrazione alla cicatrice dello strappo che mi ero procurato due settimane fa. Sarò certamente in grado di giocare, perfettamente ristabilito, a Dublino contro l’Irlanda (20 marzo)”.

Contro il XV allenato da Matt Williams e dall’ex All Black Todd Blackadder, dunque, scenderà in campo con la maglia numero 15 Gonzalo Canale, originariamente schierato all’ala ma già utilizzato da Kirwan come estremo ai Mondiali australiani, mentre all’ala destra verrà schierato Nicola Mazzucato, che lascia la panchina in favore di Mirco Bergamasco, inizialmente in tribuna.

Confermata, per il resto, la formazione precedentemente annunciata.

Confermato integralmente il XV scozzese.

 

LE FORMAZIONI DOMANI IN CAMPO

Stadio Flaminio, sabato 6 marzo, ore 14.30

ITALIA

15 CANALE Gonzalo; 14 MAZZUCATO Nicola, 13 STOICA Cristian, 12 DALLAN Manuel, 11 DALLAN Denis; 10 DE MARIGNY Roland, 9 GRIFFEN Paul; 8 PARISSE Sergio, 7 PERSICO Aaron, 6 DE ROSSI Andrea (Cap); 5 BORTOLAMI Marco, 4 DELLAPE’ Santiago; 3 CASTROGIOVANNI Martin, 2 ONGARO Fabio, 1 LO CICERO Andrea. A disposizione: 16 FESTUCCIA Carlo, 17 PERUGINI Salvatore, 18 CHECCHINATO Carlo, 19 ORLANDO Silvio, 20 PICONE Simon, 21 WAKARUA Rima, 22 BERGAMASCO Mirco

SCOZIA

15 HINSHELWOOD Ben; 14 DANIELLI Simon, 13 PHILIP Tom, 12 LANEY Brendan, 11 WEBSTER Simon; 10 PATERSON Chris, 9 CUSITER Chris; 8 TAYLOR Simon, 7 HOGG Allister, 6 WHITE Jason; 5 GRIMES Stuart, 4 MURRAY Scott; 3 DOUGLAS Bruce, 2 BULLOCH Gordon, 1 JACOBSEN Allan. A disposizione: 16 KERR Gavin, 17 RUSSEL Rob, 18 HINES Nathan, 19 PETRIE Jon, 20 BLAIR Mike, 21 HENDERSON Andrew, 22 LEE Derrick.

Arbitro: WHITEHOUSE Nigel (WAL)

Giudici di Linea:  COURTNEY Donald (IRL), MCDOWELL Simon (IRL)

TMO: DARRIERE Eric (FRA)

KIRWAN: “SCOZIA DA AFFRONTARE CON TENACIA”

DE ROSSI: “NOI FAVORITI AL 51%”

Roma – Conferenza stampa pre-partita, questa mattina alle 13.00 presso l’Hotel Summit, per il CT della Nazionale Italiana John Kirwan, il Team Manager Marco Bollesan e il capitano Andrea De Rossi. 

A domanda specifica sulle aspettative da lui riposte in Roland De Marigny, che domani verrà impiegato per la prima volta nel ruolo di apertura dopo l’apparizione come estremo a Parigi il 21 febbraio scorso Kirwan ha risposto: “Sono convinto che Roland riuscirà a prendere in mano il controllo della squadra, ad imporre la propria personalità e ad instaurare un’ottima comunicazione con i compagni di squadra”.

Alla seconda domanda, (“il match di domani è vitale per il futuro dell’Italia?”), hanno risposto sia il CT che il capitano Andrea De Rossi.

Kirwan ha puntualizzato che “io guardo non a ieri o a domani, ma all’oggi. La partita con la Scozia non è fondamentale né per il futuro dell’Italia   per quello di John Kirwan. Io ho 39 anni e un futuro davanti. Quanto all’Italia, continuerà a vivere anche se dovesse uscire sconfitta dalla partita contro gli scozzesi.  In ogni caso – ha continuato Kirwan -  in questi giorni abbiamo lavorato per migliorarci dove siamo stati deficitari nei precedenti incontri e se giocheremo al meglio potremo portare a casa la vittoria. Il nostro obiettivo principale, per domani, non è solo quello di vincere ma di osare e di dimostrare una grande tenacia dal primo all’ultimo minuto mentre il target di questo gruppo, giovane e in cui credo moltissimo, rimane sempre quello di conquistare il 6 Nazioni”. 

Sulla stessa d’onda il capitano De Rossi, che ha aggiunto: “La squadra non sente il dovere di vincere ma è consapevole di avere i mezzi per farlo contro qualunque avversario, a cominciare dalla Scozia. La gara di domani non rappresenta un’ultima spiaggia, non avvertiamo pressione in questo senso e siamo pronti a scendere in campo con grande serenità a prescindere dal futuro nostro o del nostro allenatore.

Ci impegneremo sia per noi stessi che per Kirwan”.

De Rossi ha poi concluso con il proprio pronostico per la gara di domani: “Scozia e Italia sono sullo stesso livello, pertanto le probabilità di vittoria sono del 50% che diventano 51% a 49% per noi visto che giochiamo in casa”.

 

WILLIAMS: “AZZURRI, GRANDE DIFESA”

Roma – Breve conferenza stampa, questo pomeriggio, anche per la Nazionale scozzese, in ritiro presso lo Sheraton Hotel di Parco dei Medici.

All’incontro con la stampa erano presenti il CT Matt Williams e l’assistant coach Todd Blackadder, già capitano della Nuova Zelanda.

Guardando alla partita di domani pomeriggio il tecnico australiano, al suo primo 6 Nazioni sulla panchina della Scozia, si è detto d’accordo con le previsioni che attribuiscono sia all’Italia che al XV dark blue il 50% delle possibilità di vittoria:

Quella di domani sarà una partita tra due squadre che, come testimonia il ranking IRB (Scozia 9°, Italia 11°) sono sullo stesso livello: abbiamo le stesse probabilità di vittoria degli Azzurri anche se il fatto di giocare a Roma fa pendere, seppur di poco, l’ago della bilancia dalla parte dei padroni di casa”.

Williams ha successivamente analizzato le prestazioni dell’Italia nelle prime due giornate del 6 Nazioni: “Sia contro l’Inghilterra che contro la Francia l’Italia ha dimostrato di poter contare su una difesa eccellente, anche se deve ancora migliorare in attacco. A livello fisico, poi, gli Azzurri sono insieme ai francesi  la squadra meglio dotata del Torneo: la partita di domani sarà tutto meno che facile”.

 

ITALIA E SCOZIA: I NUMERI A CONFRONTO

Roma – Il grande equilibrio annunciato per l’incontro di domani da entrambi i Commissari Tecnici è evidente già dalle cifre: il peso dei pacchetti di mischia è pressochè equivalente e lo stesso vale per l’altezza media delle formazioni, il peso e l’età. Nello specchietto sottostante alcuni interessanti dati sulle formazioni di Italia e Scozia.

 

 


Altezza media Italia: 1.86m

Peso medio Italia: 100kg

Età media Italia: 25 anni

Peso pacchetto di mischia: 856kg

Peso medio prima linea: 110kg

Età media prima linea: 26 anni

Peso medio trequarti: 91kg

Peso medio avanti: 107kg

Altezza media saltatori (Bortolami, Parisse, Dellapè): 1.97m

Giocatore più pesante:

Santiago Dellapè/Andrea Lo Cicero 117kg

Giocatore più alto: Santiago Dellapè 2.00m

Giocatore più giovane: Sergio Parisse, nato il 13/09/1983

Giocatore più anziano:

Andrea De Rossi, nato il 07/08/1972

Altezza media Scozia:1.86m

Peso medio Scozia: 99kg

Età media Scozia: 25 anni

Peso pacchetto di mischia: 850kg

Peso medio prima linea: 108kg

Età media prima linea: 26 anni

Peso medio trequarti: 91kg

Peso medio avanti: 106kg

Altezza media saltatori (Murray, Grimes, Taylor): 1.95m

Giocatore più pesante: Bruce Douglas, 117kg

Giocatore più alto: Scott Murray 1.98m

Giocatore più giovane: Tom Philip, nato il 25/06/1983

Giocatore più anziano: Brendan Laney, nato il 16/09/1973


 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl