Rugby Livorno ripescato in A1

25/set/2008 16.02.27 fa.gio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
LIVORNO. Il Rugby Livorno riparte da L'Aquila. Allo stadio abruzzese 'Fattori', uno dei templi della palla ovale italiana, i biancoverdi disputeranno, il 5 ottobre alle 15,30, la loro prima partita di campionato di serie A, girone 1 (di fatto l'A1). La formazione biancoverde, che, sul campo aveva mancato per un solo punto, la promozione in A1, è stata ripescata, al posto dell'Amatori Catania (neo retrocesso dalla Super10), alle prese con gravi problemi finanziari ed impossibilitato a disputare il campionato ormai alle porte. Secondo regolamento, la Federazione Italiana Rugby ha premiato la prima non promossa dalla serie A2 e non la migliore delle retrocesse dalla serie A1. Nella giornata di martedì 23 la Fir ha chieso alla società biancoverde la disponibilità per il salto di categoria. I dirigenti biancoverdi hanno lasciato carta bianca ai propri giocatori. Che, pur a conoscenze delle difficoltà nel disputare un torneo così duro, hanno accettato di buon grado. Di fatto il Rugby Livorno ha ottenuto la sua seconda promozione consecutiva. E' evidente che l'obiettivo stagionale cambia: se fosse rimasto in A2, il Rugby Livorno avrebbe lottato per la promozione. In A1, invece, i biancoverdi lotteranno per la salvezza. Dodici (come in A2) le formazioni al via. Al termine delle ventidue giornate le ultime due scenderanno in A2 e disputeranno, con la terz'ultima e la quart'ultima della serie A2, i play out per non scivolare in B. In poche parole, arrivando terz'ultimi , la meta salvezza è certa. In A2 (dove peraltro la presenza delle squadre 'cadette' di Treviso, Viadana e Calvisano rischia di falsare il campionato) la salvezza è raggiungibile solo con l'ottavo posto (il quint'ultimo). Sarà importante, per i biancoverdi, battagliare ovunque, anche solo per raccogliere punti di consolazione, quelli che scattano, in caso di sconfitte con un margine inferiore alle otto lunghezze e che comunque vengono assegnate a tutte le formazioni capaci di realizzare quattro mete. Questi gli imminenti appuntamenti dei biancoverdi. Giovedì 25, alle 20, sgambata amichevole con i Lions Amaranto Livorno, neo promossi in B. Da venerdì 26 a domenica 28 ci sarà un mini ritiro presso la caserma della Brigata Folgore. Il 5 ottobre scatterà il campionato di A2. Per la prima giornata, coach Prima dovrebbe contare sulle terze linee Peyne e Matenga. Il primo (un terza ala inglese) ha ormai smaltito il suo lieve infortunio al ginocchio, mentre il secondo (un terza centro neozelandese, con significative esperienze in Italia) sbarcherà a Livorno venerdì 26. Il tallonatore sudafricano Neethling (confermato rispetto all'anno scorso, al pari dell'estremo scozzese Cook), dopo il grave infortunio al tendine d'Achille, ha ripreso gli allenamenti, ma ben difficilmente sarà pronto per le ruvide lotte delle mischie ufficiali di campionato prima di metà novembre. Ancora piuttosto lunghi (almeno due mesi) i tempi di recupero del tre quarti Erik Reitsma. Il seconda linea francese Methieu Cèdric ha disputato, sabato scorso nell'amichevole con il Modena, solo un breve spezzone di partita, perchè influenzato. Al di là dei malanni di stagione, si tratta di un avanti di indubbia affidabilità. I piloni Rizzelli e Leonardi, tesserati nella scorsa settimana dopo un breve periodo di prova, sembrano in crescita, anche se per emettere giudizi attendibili sul loro reale valore occorrerà attendere test più duri. Verrà sicuramente proposto ancora durante il campionato l'inserimento del giovane mediano Federico Bellini, con spostamento di Willem Reitsma sui tre quarti. Una nota sulla partita del 5 ottobre, a L'Aquila. Nel 1989, quando i biancoverdi erano all'esordio nella massima serie (all'epoca non era stata allestito il campionato elitario della Super10), contro ogni pronostico, nella giornata di apertura, i labronici vinsero a L'Aquila 14-15, grazie a cinque calci piazzati di Nicola Pacini. A volte i miracoli sportivi si ripetono... Questo il cammino ufficiale del Rugby Livorno (che, rispetto al calendario già stilato, prende il posto dell'Amatori Catania): 5/10 e 11/1 L'Aquila (andata fuori casa), 12/10 e 18/1 Firenze (andata in casa), 19/10 e 25/1 Udine (f), 26/10 e 1/2 Lazio (c), 2/11 e 22/2 Amatori Milano (f), 16/11 e 8/3 Colorno (c), 23/11 e 29/3 Alghero (f), 30/11 e 5/4 Prato (c), 7/12 e 19/4 San Donà (f), 14/12 e 26/4 San Marco Silea (c), 21/12 e 3/5 Piacenza Club (c). FABIO GIORGI


 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl