AZZURRI: RECUPERO E OTTIMISMO

Allegati

15/mar/2004 18.30.03 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

Roma, 15 marzo 2004

 

AZZURRI: RECUPERO E OTTIMISMO

Roma – Dopo i massacranti allenamenti di ieri la Nazionale Italiana si è concessa oggi una giornata dedicata al recupero e al riposo: in mattinata allenamento defatigante in acqua, in piscina agli ordini del preparatore fisico Pascal Valentini. Nel pomeriggio, invece, libera uscita in una Roma primaverile.

Allenamento differenziato per Andrea Masi, Gonzalo Canale e Cristian Stoica, reduci da infortuni e non partecipanti al tour de force di ieri.

Per i prossimi giorni in programma allenamenti tecnici e tattici sul campo dell’Acqua Acetosa in vista delle ultime due giornate del 6 Nazioni 2004 (Irlanda a Dublino il 20 marzo, Galles a Cardiff sette giorni più tardi).

Nel gruppo Azzurro si respira un’aria di fiducia e di consapevolezza di recarsi Oltremanica per dimostrare il valore del rugby italiano e tornare a casa con il primo, storico successo lontano dal Flaminio in un incontro del 6 Nazioni.

Confermata la partenza per Dublino giovedì 18 nel primo pomeriggio.

 

PRESENTATA A POMEZIA ITALIA U25 – FRANCIA UNIVERSITARIA

SI GIOCA GIOVEDI’ 18 MARZO ALLE 18.00

Pomezia Anche la vigilia di Italia  Under 25 – Francia Universitaria ha dovuto fare i conti con gli infortuni del week-end. Franco Bernini ha così dovuto comunicare oggi, nella conferenza stampa di presentazione del match di giovedì 18 (ore 18.00, Stadio Comunale di Pomezia), le assenze di ben 4 dei giocatori inizialmente convocati (Costanzo ed Enrico Pavanello della Benetton Treviso, Mannato dell’SKG Gran Parma e Antonio Pavanello dell’ARD Rovigo)..

Al posto degli atleti infortunati sono arrivati il pilone dell’Overmach Parma Matteo Gennari, Fabrizio Parisse, seconda linea del Conad L’Aquila e Jorge Gonzalez, terza linea dell’ADMO Leonessa Brescia.

Invitato al raduno anche il mediano di mischia Under 21 della Rugby Roma Riccardo Casasanta.

Il tecnico ha poi presentato il match: “Si tratta di un incontro di grosso spessore tecnico – ha detto Bernini – perché la nostra squadra è formata da elementi Under 25 militanti per lo più in Super 10. Una squadra, la nostra, che serve ad alimentare la Nazionale Maggiore e perciò siamo in continuo contatto con John Kirwan. Affrontiamo una squadra di grande prestigio, già campione del mondo universitaria e reduce da un mese di torneo contro altre nazionali universitarie e, quindi, al massimo della condizione. Tecnicamente, dal punto di vista individuale, le due squadre si equivalgono. Naturalmente, da parte francese, c’è il vantaggio di una migliore organizzazione di gioco, superiore alla nostra che si presenta con due o tre allenamenti collettivi. Sono comunque fiducioso: non dimentichiamo che questa Under25, un mese fa a Telese ha superato la Nazionale Universitaria dell’Inghilterra 25-21.

Però, per superare l’handicap dell’organizzazione di gioco, i ragazzi dovranno dare qualcosa di più. Un qualcosa in più anche per ringraziare gli organizzatori locali che, dopo l’improvviso forfait dell’Inghilterra “A”, hanno fatto miracoli, con la massima collaborazione federale, per riorganizzare in tempi brevi un evento di questo livello”.

Il Capitano Azzurro Walter Pozzebon parla di un’Italia Under 25 motivatissima: “E non solo perché in campo si va sempre per vincere e per ringraziare dell’ospitalità offerta da Pomezia, ma perché tutti quanti siamo consapevoli che questa nuova Nazionale è sotto l’attenzione di tutti sia in casa che fuori e che è una grande occasione per mettersi in mostra e venire imbarcati nella Nazionale di John Kirwan. Per tutti l’esempio di Roberto Mandelli, che dopo le sue belle prestazioni sia contro l’Inghilterra Universitaria che contro la Francia “A”, adesso fa parte del gruppo della Nazionale Maggiore”.

Gli Azzurri U25 oggi hanno provato l’ottimo prato del Comunale di Pomezia e, nel pomeriggio, si sono allenati presso gli impianti del College Universitario “Selva dei Pini”, che ospita la comitiva italiana: 25 ettari di parco, con vari campi da gioco, piscine e quant’altro di cui la cittadinanza di Pomezia va molto fiera.

Per la partita di giovedì sera non è prevista la vendita di biglietti ma l’ingresso ad inviti, ristretto a 1000 persone per problemi legati a norme igieniche e di sicurezza: due anni fa l’impianto, grazie all’intervento del Prefetto di Roma, ospitò 2500 persone. E’ possibile richiedere l’invito all’incontro tramite l’Organizzazione, attraverso il sito www.torvaianicarugby.it.

 

Questi gli atleti a disposizione del CT Franco Bernini:

 

Federico ANGELONI, Steven BORTOLUSSI, Emanuele BRANCALION, Lance PERSICO (Arix Viadana); Walter POZZEBON, Pietro TRAVAGLI (Benetton Treviso); Sebastian BUSATO, Matteo GENNARI, Francesco MARANGON, Samuele PACE (Overmach Parma); David DAL MASO (ARD Rovigo); Luigi FERRARO, Gaston LLANOS, Michele RIZZO (Safilo Petrarca Padova); Fabio GHIDINI, Vincenzo ZULLO (Ghial Calvisano); Diego SACCA’ (SKG GRAN Parma). Marco ANVERSA (Am. Alghero Terra Sarda); Danilo CARPENTE, Fabrizio PARISSE (Conad L’Aquila), Jorge GONZALEZ (ADMO Leonessa Brescia).

 

 

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl